Mercato auto: a luglio scende dello 0,1% in Italia

Flessione lieve per il mercato dell’auto a luglio con percentuale di vendite negative per FCA, calo delle immatricolazioni delle diesel.

La situazione del mercato dell’auto in Italia nel mese di luglio non è cambiata in maniera sostanziale, anzi è rimasta quasi invariata rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, eccezion fatta per i numeri, negativi, provenienti da FCA. Nello specifico c’è stata una flessione minima, di uno 0,1% in percentuale, il che equivale ad un numero di auto immatricolate corrispondente a 152.800 unità.

Proiezione in flessione per fine anno e percentuale negativa per FCA

Meno edificanti le cifre che interessano un periodo più ampio a confronto con lo stesso arco temporale del 2018. Infatti, nei primi 7 mesi del 2019 il mercato italiano ha accusato una flessione del 3,1% e le proiezioni non sono per niente rassicuranti, visto che si parla di circa 50.000 immatricolazioni in meno rispetto allo scorso anno, con una riduzione percentuale prevista del 2,6%. L’unico aspetto positivo di questo quadro poco rassicurante è che le vendite sono migliorate nel secondo trimestre 2019, quindi le stime, per quanto negative sono state riviste al rialzo.

La nota stonata di luglio 2019 riguarda FCA che ha visto le percentuali di vendita scendere del 19,37% e del 12,83% se si considerano i primi 7 mesi del 2019, il che corrisponde ad un quota di mercato del 24,35% rispetto al 27,08% dei 7 mesi iniziali del 2018. Cresce invece la percentuale del Gruppo PSA per il mese di luglio del 13%, così come quella del Gruppo Volkswagen, che fa segnare per lo stesso mese un +19,7%.

Bene le elettriche, male la situazione delle auto a gasolio

Sempre in aumento, seppur più contenuto rispetto ad altri mesi, le vendite delle ibride, precisamente dell’8,8%, continua l’apprezzamento per le elettriche con una percentuale positiva del 45,7%, considerando però una quota di mercato davvero minima che corrisponde allo 0,5%. Inesorabile la flessione delle vetture a gasolio, vittime di una caccia alle streghe che ha procurato un calo del 27,5% sulle immatricolazione delle stesse per il mese di luglio 2019. Il trend delle crossover si conferma quello vincente, visto che queste auto raggiungono nel mese in questione una quota di mercato pari al 34,8%. Sempre meno apprezzate invece le monovolume compatte, ormai prive di quell’appeal commerciale di un tempo, e in caduta libera con una percentuale di vendita scesa del 40,7% nel mese di luglio 2019.

Tra i modelli più venduti nello scorso mese troviamo in pole position, ancora una volta, l’inossidabile Fiat Panda, con 10.779 immatricolazioni, segue un’altra auto del Gruppo FCA, la Lancia Ypsilon, con 4.315 auto vendute, e completa il podio la Jeep Renegade, forte delle 4.258 unità immatricolate. Prima tra le straniere la Dacia Sandero, che ha totalizzato 3.907 immtricolazioni.

I Video di Motori.it

Fiat Panda Trussardi: intervista a Olivier Francois

Altri contenuti