Top 10 garanzia auto: ecco chi offre di più

Quant’è il periodo di “copertura” per le auto nuove applicato dalle Case costruttrici? Esaminiamo caso per caso, con riferimento anche alle formule di estensione di garanzia.

Top 10 garanzia auto: ecco chi offre di più

di Francesco Giorgi

23 Gennaio 2019

Due anni; tre anni; cinque anni, ora si arriva anche a sette e a dieci. Si tratta delle forme di garanzia applicate dalla Casa costruttrice al singolo modello. In talune occasioni, la “copertura” sugli interventi di manutenzione si avvale di formule temporanee promozionali. In ogni caso, la garanzia sugli autoveicoli – così come su ogni oggetto o prodotto acquistato, comprese nel nostro caso le auto usate – è di 2 anni (24 mesi) a decorrere dalla data di acquisto, oppure, trattandosi di bene mobile registrato, di immatricolazione o consegna al cliente: la regolamentazione fa riferimento legale al Codice del Consumo (D. Lgs. n. 206 del 6/9/2005) che viene periodicamente aggiornato (ultimo aggiornamento, con il DL 1/2012, si incarica di estendere la protezione dalle pratiche commerciali scorrette alle micro imprese).

Garanzia: è un contratto

La garanzia rappresenta, in sostanza, un contratto che avviene fra venditore e compratore di un oggetto (autoveicolo); possiede dunque, a conferma della propria denominazione giuridica (“Garanzia legale di conformità”), il compito di assicurare l’acquirente che il bene sia conforme al contratto (ovvero che le sue condizioni siano note a chi compra).

In caso di acquisto di un’auto di seconda mano (qui un nostro approfondimento), la garanzia non può essere inferiore a 12 mesi. Tanto nel nuovo quanto nell’usato (comprese le “Km 0”), la scoperta di un vizio (difetto) va fatta presente entro 60 giorni dal momento in cui ci se ne accorge.

Durata della garanzia

Quella minima, di legge, è dunque di 24 mesi. Molte Case automobilistiche la applicano; tuttavia, anche per motivi promozionali o di riposizionamento di un determinato modello o di una lineup sul mercato, alcuni Costruttori capita che si affidino a formule più ampie di garanzia: tre anni (costruttori giapponesi), cinque anni o addirittura sette anni (coreani); da rimarcare, fra gli esempi più recenti – senza intenzione di pubblicità, ma soltanto per dovere di cronaca – il recente avvio del programma “Hybrid Service” avviato da Toyota alla propria lineup ibrida, che copre fino a ben 10 anni (o 250.000 km) sulle parti elettriche e su quelle meccaniche; così come l’offerta di 10 anni di copertura applicata lo scorso novembre da Nissan per Micra, Juke, Qashqai e X-Trail.

Le estensioni di garanzia

Sono differenti dalla formula “garanzia estesa”: quest’ultima – avverte UIC-Unione Italiana Consumatori sul proprio portale Web – “Estende le responsabilità di garanzia legale del venditore per un periodo più lungo dei due anni di legge”. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, la copertura supplementare ai ventiquattro mesi assume carattere di “estensione di garanzia”: in questo caso, si ha “Un contratto diverso da quello di acquisto, anche se a titolo gratuito, che impegna non il venditore ma un terzo, spesso direttamente l’importatore, ma con limiti alle parti coperte, limiti di percorrenza e, comunque, esclude ciò che è attribuito a normale usura”. L’attenzione da parte dell’acquirente, perciò, deve essere rivolta a chi gestisce l’estensione di garanzia stessa: la Casa costruttrice o un terzo. È bene controllare, al momento dell’eventuale acquisto, quante e quali “voci” inerenti mal veicolo siano coperte dall’estensione di garanzia, allo stesso modo delle limitazioni alle quali essa è soggetta.

Ci si può rivolgere anche all’officina indipendente

Un’indagine condotta da Altroconsumo nel 2016 ha rivelato  che, riguardo al comportamento degli automobilisti italiani in caso di difetti all’auto, durante il periodo di garanzia il 90% di essi preferiva rivolgersi al servizio di assistenza appartenente alla “propria” concessionaria, mentre trascorsi i 24 mesi della garanzia legale la percentuale di clienti che si rivolgevano all’autoriparatore di fiducia (officina indipendente) saliva al 37%, al 6% verso una concessionaria multimarca ed al 3% nei confronti dei network di officine in franchising.

È opportuno ricordare, ai sensi del “Decreto Monti” 1400/2002 entrato in vigore in tutti i Paesi UE e più recentemente ampliato e prolungato dal Regolamento europeo UE 461/2010, la decadenza dell’obbligo all’automobilista di dover rivolgersi esclusivamente alla rete di assistenza del proprio veicolo per gli interventi di manutenzione – “tagliandi” – durante il periodo di garanzia (pena la perdita della stessa): è data facoltà al singolo di portare la propria vettura presso qualunque officina indipendente (anche al meccanico sotto casa, dunque), purché vi vengano utilizzati ricambi equivalenti od originali, e l’autoriparatore osservi le prescrizioni e le istruzioni raccomandate dalla Casa costruttrice del veicolo da riparare (qui il nostro approfondimento sui tagliandi: quando effettuarli, costi, garanzie).

Garanzie legali ed estensioni di garanzia: caso per caso

Per avere una panoramica sulle forme di “copertura” applicate dalle Case costruttrici, di seguito pubblichiamo una carrellata riguardo alle formule utilizzate dalle aziende, specificamente quelle più presenti in Italia per volumi di vendita (informazioni ricavate dai rispettivi siti Web corporate).

Bmw

Garanzia contrattuale: “Due anni, senza limitazioni di chilometraggio, a totale copertura dei costi di ricambi e manodopera presso qualsiasi Centro Bmw Service, in Italia e all’estero. Garanzia anticorrosione: “12 anni e 3 anni sulle parti verniciate di carrozzeria senza limitazioni di chilometraggio”.

Gamma Bmw iPerformance: garanzia “Valida nei primi 100.000 km” e che “Termina, indipendentemente dal chilometraggio percorso, sei anni dopo la prima consegna o la prima immatricolazione del nuovo veicolo” per le batterie ad alta tensione.

Formule ulteriori di garanzia: Best4Bmw, 24 mesi con “Limite di percorrenza massima di 100.000 km” a copertura delle spese per i ricambi e della relativa manodopera “Senza limiti di importo, per gli interventi conseguenti a difetto di materiale o di messa in opera riguardanti tutte le parti lubrificate di motore (tenuto conto che per i diesel la garanzia sul motore si estende a 150.000 km escluso il turbocompressore garantito 100.000 km), cambio, differenziale, ripartitore di coppia e sterzo, soggette a controlli periodici previsti da Bmw”.

FCA

Garanzia di fabbrica come “Interventi base gratuiti di riparazione o sostituzione della parte difettosa, relativa manodopera e fornitura dei materiali di consumo necessari per una durata di 24 mesi a partire dalla data di consegna dell’auto”. Garanzia su difetti di fabbrica relativi alla verniciatura: 36 mesi a partire dalla data di consegna della vettura. Garanzia su corrosione passante: otto anni.

Ulteriori pacchetti di manutenzione: scelta del cliente tra varie formule oltre 24 mesi, a copertura di estensione di garanzia (fino a tre anni o 200.000 km), personalizzabili: Maximum Care”, “Powertrain Care”, “Top Care”.

Ford

Formula “Garanzia base”: due anni a partire dalla data di consegna della vettura a seguito della prima immatricolazione, e senza limiti di chilometraggio; “Garanzia sulle superfici vetrate” da difetti originari di fabbricazione (due anni); “Garanzia sulla corrosione perforante” (da 6 a 12 anni a seconda del modello del veicolo e dell’anno di immatricolazione, senza limiti di chilometraggio).

Estensioni di garanzia: formula “Ford Protect”: copre (compresi i costi di riparazione imprevisti “fuori garanzia”, ed in tutta Europa) da 5 a 7 anni e da 70.000, 105.000 o 200.000 km, a seconda del modello.

Hyundai

Garanzia generale: 5 anni a chilometraggio illimitato; garanzia sulla verniciatura generale: 5 anni a chilometraggio illimitato (“Conformemente ai Codici Difetto Verniciatura a disposizione presso tutti i Concessionari Autorizzati Hyundai”); garanzia sulla verniciatura compartimento interno: 2 anni a chilometraggio illimitato; garanzia sulla corrosione perforante: 12 anni a chilometraggio illimitato; altre garanzie: batterie, 2 anni a chilometraggio illimitato; carica gas A/C 2 anni a chilometraggio illimitato dalla data di consegna; impianti audio e navigatori di primo equipaggiamento 3 anni dalla data di consegna a chilometraggio illimitato; ricambi e parti soggette a normale deterioramento o usura 2 anni a chilometraggio illimitato.

Veicoli elettrici: garanzia di 8 anni o 200.000 km sulle batterie ad alta tensione.

Kia

Garanzia commerciale: 7 anni o 150.000 km, con chilometraggio illimitato per i primi 3 anni (formula applicabile anche a taxi e vetture destinate a noleggio con conducente).

Veicoli ibridi ed elettrici: Garanzia 7 anni o 150.000 km (anche per taxi e vetture a noleggio con conducente), con chilometraggio illimitato per i primi 3 anni. Garanzia della batteria ad alta tensione: 7 anni o 150.000 Km per perdite di capacità al di sotto del 70% della capacità originaria della batteria.

Daimler AG

Mercedes

Garanzia commerciale: 2 anni (a partire dalla data di consegna dell’auto o della sua prima immatricolazione, se antecedente), senza limiti di chilometraggio. Esistono formule supplementari di manutenzione a prezzo fisso e rateizzabile comprese nel Contratto ServicePlus (disponibile entro il 24. mese dalla data di prima immatricolazione del veicolo che non abbia percorso più di 200.000 km): Pacchetto Compact, Pacchetto Comfort, Pacchetto Excellent e Pacchetto Advance.

Nissan

Garanzia commerciale: 3 anni o 100.000 km per la maggior parte dei modelli; garanzia sulla verniciatura: 3 ani a chilometraggio illimitato; garanzia sulla corrosione perforante: 12 anni a chilometraggio illimitato; garanzia su ricambi ed accessori originali: 1 anno, 2 anni o 3 anni a chilometraggio illimitato (a seconda del tipo di prodotto).

Estensione di garanzia: formula “Extesa” (1 anno o 100.000 km; 2 anni o 100.000 km; 2 anni o 150.000 km) per sostituzione o riparazione gratuita di parti meccaniche o elettriche del veicolo (manodopera inclusa) indicate nelle condizioni di assicurazione.

Auto elettriche: garanzia di 8 anni o 160.000 km per la batteria di alimentazione powertrain.

PSA

  • Citroen

Garanzia contrattuale: due anni sui difetti di fabbricazione; 3 anni (autovetture) e 2 anni (veicoli commerciali) per difetti di vernice e trasparente della carrozzeria d’origine. Garanzia da corrosione perforante: 12 anni (autovetture) e 5 anni (veicoli commerciali).

Estensione di garanzia: da 3 anni a 8 anni e chilometraggio compreso fra 20.000 e 200.000 km. Formula “Essential Drive”, formula “Idealdrive” e formula “Freedrive”.

Auto elettriche Garanzia 8 anni o 100.000 km sulla batteria.

  • DS

Garanzia contrattuale: due anni sui difetti di fabbricazione, senza limitazioni di chilometraggio; garanzia sulla vernice: 2 anni per autovetture e veicoli commerciali. Garanzia da corrosione perforante: 12 anni (autovetture) e 5 anni (veicoli commerciali).

  • Peugeot

Garanzia contrattuale: 2 anni senza limitazione di chilometraggio. Garanzia contrattuale sulla vernice: 2 anni per autovetture e veicoli commerciali. Garanzia sulla corrosione perforante: 12 anni (autovettura non elettrica di proprietà di o locata a un Cliente Consumatore), 12 anni (veicoli commerciali).

Peugeot iOn e Peugeot Partner Electric. 5 anni o 50.000 km per il powertrain e i cavi di ricarica. Garanzia batteria in condizioni di stoccaggio energia superiore o pari al 70% del suo valore di rifermento a nuovo, vale a dire il 70% di 14,5 kWh: 8 anni 0 100.000 km.

Gamma Peugeot ad alimentazione ibrida. 5 anni o 100.000 km per unità di controllo ibrida, powertrain elettrico, cavi e riduttore.

Renault

Garanzia base: 2 anni su ricambi e manodopera (3 anni per Laguna, Espace, Koleos); 12 anni di garanzia anticorrosione per i lamierati.

Estensione di garanzia: Fino a 5 anni e 150.000 km. “Contratto Gold” (ampliamento della garanzia sul veicolo sulla base della durata e del chilometraggio scelti dall’acquirente: da 48 a 60 mesi e da 80.000 a 100.000 Km; 150.000 Km per le aziende); “Contratto Premium” (“Platinum Basic”, operazioni di manutenzione programmata e controllo secondo le indicazioni riportate nella scheda di manutenzione del veicolo; e “Platinum Advance”.

Toyota

Garanzia base: 3 anni o fino a 100.000 km (a seconda di quale condizione si verifica per prima). Difetti di verniciatura: 3 anni. Garanzia sulla corrosione perforante: 12 anni.

Estensioni di garanzia: formula Extracare (attivabile fino a un mese prima della scadenza della garanzia standard e non oltre 100.000 km; valida in tutta Europa, copre la maggior parte degli inconvenienti attribuibili ad eventuali difetti di materiali o di assemblaggio in normali condizioni di utilizzo), prolungabile fino al 4. anno (o 130.000 km) o fino al 5. anno (o 160.000 km).

Programma “Hybrid Service”: estensione della garanzia per le vetture Full Hybrid Electric fino a 10 anni (o 250.000 km) sia sulle parti elettriche che quelle meccaniche.

Gruppo Volkswagen

  • Volkswagen

Garanzia contrattuale: 24 mesi a chilometraggio illimitato ed a copertura integrale di “Anomalie di fabbricazione, di materiale e di montaggio”; garanzia sulla verniciatura (irregolarità di esecuzione): 3 anni; garanzia sulla corrosione perforante: 12 anni.

Estensione di garanzia: formula “Volkswagen Extra Time”, estendibile (al momento dell’acquisto del veicolo nuovo, personalizzandone la durata e la percorrenza chilometrica) fino a 5 anni o 150.000 km

  • Audi

Garanzia contrattuale: 2 anni a chilometraggio illimitato a decorrere dalla data di consegna (riportata nel Programma service), a copertura integrale – previa segnalazione entro due mesi dalla loro comparsa – di anomalie sui materiali, fabbricazione e montaggio dell’autovettura (garanzia di 2 anni anche sulle riparazioni e sui ricambi originali Audi per interventi eseguiti dietro corrispettivo presso le Aziende Audi Service); garanzia sulla corrosione passante: 12 anni; garanzia sulla vernice: 3 anni.

Estensione di garanzia: formula “Audi Service Extended Warranty” con scelta di copertura fino a 3 anni, 4 anni o 5 anni, e fino ad un massimo di 90.000 km, 120.000 km o 150.000 km di percorrenza totale.

  • Seat

Garanzia Seat Service: 2 anni “Per ricambi e manodopera sulle riparazioni eseguite in un centro di assistenza autorizzato”.

Estensione di garanzia: aggiunta della garanzia contrattuale per ulteriori 2 o 3 anni o fino al raggiungimento della percorrenza massima prescelta. Ovvero: 2 anni (40.000 km, 80.000 km, 120.000 km); 3 anni (50.000 km, 100.000 km, 150.000 km).

  • Skoda

Garanzia contrattuale: 2 anni a chilometraggio illimitato, a partire dalla data di consegna riportata nel Programma Service, a copertura integrale delle anomalie di materiale, fabbricazione e montaggio. Garanzia sulla vernice: 3 anni per eventuali vizi o difetti; garanzia sulla corrosione passante-perforante: 10 anni o 12 anni a seconda del modello e del “Model year”.

Estensione di garanzia: formula “Skoda Extended Warranty” valida per 4 anni successivi all’acquisto del veicolo o fino al raggiungimento del chilometraggio prescelto; decorre al momento della scadenza della garanzia legale di 24 mesi, ed è disponibile per tutti i modelli di gamma ad eccezione delle vetture con impianto GPLine oppure installato in post-montaggio.

Tutto su: Manutenzione auto