Fari abbaglianti automatici: cosa sono, funzionamento, vantaggi

Francesco Giorgi
12 Dicembre 2022
fari_abbaglianti_automatici_funzionamento_vantaggi

Come funzionano gli abbaglianti automatici, cosa dice la legge in materia di fari di profondità, come possono essere attivati e disattivati.

Cosa sono i fari abbaglianti automatici? Quale tecnologia sfruttano? Come avviene il loro principio di funzionamento? Quali vantaggi offrono agli automobilisti? Ecco una questione che interessa milioni di utenti.

Lo sviluppo dei sistemi automotive procede da sempre di pari passo con l’evoluzione delle tecnologie dei materiali e dei componenti del veicolo. Nello specifico, gli impianti di illuminazione – fondamentali per la sicurezza stradale – hanno evoluto in maniera sostanziale a partire dagli anni 90 del 20. secolo. Dalla messa a punto delle lampadine a doppio filamento, ai proiettori allo iodio e alogeni, fino a giungere – in tempi più recenti – ai fari allo Xeno, a Led e Matrix Led.

In questa guida analizziamo il sistema dei fari abbaglianti automatici: come operano, come avviene la commutazione del fascio di luce in autonomia, perché sono importanti per la guida, e quali sono gli elementi a favore di questa tecnologia.

Cosa sono gli abbaglianti automatici?

Prima di vedere cosa sono i fari abbaglianti automatici, è necessaria una premessa di carattere legislativo. Ogni automobilista conosce la funzione dei proiettori abbaglianti: si tratta dei fari alla massima potenza di profondità del fascio luminoso, che va adottata – secondo l’art. 153 del Codice della Strada (“Uso dei dispositivi di segnalazione visiva e di illuminazione dei veicoli a motore e dei rimorchi”) – in determinate condizioni:

  • Fuori dei centri abitati quando l’illuminazione esterna è assente o insufficiente;
  • Per avvertire gli altri utenti in modo da evitare un possibile incidente;
  • Per segnalare al veicolo che precede l’intenzione di sorpassarlo.

L’utilizzo dei fari abbaglianti è vietato:

  • Nei centri abitati;
  • In presenza di altri veicoli;
  • In qualunque condizione che presuppone il rischio di abbagliare gli altri.

Come prescrive lo stesso art. 153 CdS, il conducente ha l’obbligo di spegnere i fari abbaglianti (“Proiettori di profondità”) e passare alle luci anabbaglianti quando si verifica uno o più dei seguenti casi:

  • Quando stanno per incrociare altri veicoli, effettuando la commutazione delle luci alla distanza necessaria in modo che i conducenti dei veicoli incrociati possano continuare la loro marcia agevolmente e senza pericolo;
  • Quando si sta seguendo un altro veicolo a breve distanza, salvo che l’uso dei proiettori di profondità avvenga brevemente in modo intermittente per segnalare al veicolo che precede l’intenzione di sorpassare;
  • In qualsiasi altra circostanza se vi sia pericolo di abbagliare gli altri utenti della strada ovvero i conducenti dei veicoli circolanti su binari, su corsi d’acqua o su altre strade contigue.

Chi non rispetta le indicazioni del Codice della Strada in materia di impiego e divieto dei fari abbaglianti, è passibile di una sanzione amministrativa. La multa va da 87 euro a 344 euro. Chi utilizza i dispositivi di segnalazione luminosa in modo improprio incorre in una multa che va da 42 euro a 173 euro.

Di fatto, l’impiego dei proiettori abbaglianti avviene piuttosto raramente, e occorre sempre avere l’accortezza di abbassarli – dunque: passare ai fari anabbaglianti – quando si incrociano veicoli che provengono dal senso opposto di marcia, o che precedono. Si tratta di un’operazione che, da sempre, viene attuata manualmente.

L’evoluzione della tecnologia dei fari Xeno e Bi-xeno, Led e Full Led e delle telecamere di bordo, ha permesso alle aziende la realizzazione di sistemi intelligenti di commutazione e regolazione automatica del fascio luminoso. Si tratta, per l’appunto, dei fari abbaglianti automatici, che grazie alla videocamera ed a specifici sensori, vengono accesi o spenti in base alla situazione di marcia istantanea. Per funzionamento, aiuto nella sicurezza di marcia e assistenza attiva, gli abbaglianti automatici fanno parte della “grande famiglia” degli ADAS.

Come funziona il sistema di fari abbaglianti automatico

I fari abbaglianti automatici funzionano in combinazione con una telecamera anteriore, un insieme di sensori visivi e di un dispositivo che elabora le immagini captate dai sensori. Nel dettaglio: la telecamera collocata dietro il parabrezza dell’auto equipaggiata con gli abbaglianti automatici analizza in forma continua e in tempo reale le condizioni di luminosità della strada e riconosce la presenza dei veicoli che precedono e che viaggiano in direzione opposta.

Se l’illuminazione sulla strada è scarsa e il percorso è libero da altri veicoli, il dispositivo elettronico-ottico di riconoscimento accende in automatico le luci abbaglianti: in effetti, in questo modo il conducente riceve la migliore visuale davanti a se.

Alcuni produttori hanno inoltre sviluppato un ulteriore sistema di fari adattivi: la luce di profondità anti-abbagliamento. Il principio seguito è quello di avere sempre a disposizione i fari abbaglianti sempre accesi, che in base alle informazioni ricevute dalla telecamera e dai sensori luminosi vengono regolati in maniera di escludere dal fascio luminoso di profondità la zona di traffico a rischio di abbagliamento.

Come attivarli e disattivarli

L’attivazione e la disattivazione dei fari abbaglianti automatici avviene dietro preciso comando del conducente: a seconda della vettura, un pulsante o una levetta dedicati permettono di azionare, o di togliere, la funzione che automatizza i proiettori di profondità.

Quali veicoli dispongono degli abbaglianti automatici?

Molte autovetture di più recente produzione possiedono la funzione di fari abbaglianti automatici: per sapere se questo comando è presente sulla propria auto, è necessario consultare il libretto di uso e manutenzione del veicolo, dove vengono anche indicate le procedure di attivazione e disattivazione manuale di questo sistema.

Si possono montare anche se non sono di serie?

Il sistema elettronico di attivazione e disattivazione automatica dei fari abbaglianti è piuttosto complicato: la cosa migliore da fare, se la vettura non ne è provvista di serie, è eventualmente consultare l’elenco degli optional per verificare se c’è la possibilità di montarlo in un secondo momento.

Seguici anche sui canali social

img_pixel strip_agos

Annunci Usato

  • audi-q3-2-0-tdi-s-s-aziendale-nazionale-iva-detraib
    25.800 €
    AUDI Q3 2.0 TDi S.&S. AZIENDALE NAZIONALE IVA DETRAIB.
    Diesel
    52.858 km
    12/2018
  • fiat-panda-1-3-mjt-95-cv-s-s-easy-5-posti-aziendale-2
    12.800 €
    FIAT Panda 1.3 MJT 95 cv S.&S. EASY 5 POSTI AZIENDALE
    Diesel
    68.303 km
    03/2017
  • audi-a3-spb-1-6-tdi-116cv-business-aziendale-2
    21.800 €
    AUDI A3 SPB 1.6 TDI 116cv BUSINESS AZIENDALE
    Diesel
    63.500 km
    07/2017
  • fiat-new-panda-1-3-mjt-s-s-p0p-van-2-posti-aziendale-6
    8.850 €
    FIAT New Panda 1.3 MJT S.&S. P0P VAN 2 POSTI AZIENDALE
    Diesel
    47.798 km
    07/2018
  • fiat-500x-1-3-mjt-95cv-s-s-pop-star-aziendale-2
    19.300 €
    FIAT 500X 1.3 Mjt 95cv S.&S. POP STAR AZIENDALE
    Diesel
    56.844 km
    07/2018
  • fiat-doblo-1-3-mjt-pc-tn-cargo-lamierato-sx-3-posti
    17.200 €
    FIAT Doblo 1.3 MJT PC-TN CARGO LAMIERATO SX 3 POSTI
    Diesel
    51.443 km
    09/2017
  • fiat-new-panda-1-3-mjt-s-s-p0p-van-2-posti-aziendale-5
    10.800 €
    FIAT New Panda 1.3 MJT S.&S. P0P VAN 2 POSTI AZIENDALE
    Diesel
    47.798 km
    07/2018
  • fiat-new-panda-1-3-mjt-s-s-p0p-van-2-posti-aziendale-4
    10.800 €
    FIAT New Panda 1.3 MJT S.&S. P0P VAN 2 POSTI AZIENDALE
    Diesel
    35.180 km
    11/2017
  • fiat-new-panda-1-3-mjt-s-s-p0p-van-2-posti-aziendale-3
    10.800 €
    FIAT New Panda 1.3 MJT S.&S. P0P VAN 2 POSTI AZIENDALE
    Diesel
    47.798 km
    07/2018

Ti potrebbe interessare anche

page-background