Runflat

Per runflat si intende una tipologia di pneumatico che permette di viaggiare anche in caso di foratura. La struttura con spalla rinforzata, infatti, è in grado di sostenere il peso della vettura anche se la pressione interna è vicina a quella dell’ambiente, come avviene in caso di foratura.

Lo pneumatico runflat è un’evoluzione della tecnologia “tubeless”, che consente di realizzare pneumatici senza camera d’aria. In questa tipologia di coperture il gas di gonfiaggio viene mantenuto in pressione esclusivamente dalla struttura in gomma e dalla tela di fibra o di metallo. Il cerchione e il tallone d’incastro sono appositamente disegnati per non consentire la fuoriuscita dell’aria.

Runflat: pro e contro

In caso di foratura con gli pneumatici runflat è possibile percorrere solitamente fino a 80/100 chilometri ad una velocità massima di 80 km/h. La distanza garantita dai produttori consente di raggiungere un centro di riparazione nella maggior parte delle situazioni ordinarie. C’è però da considerare che l’intervento di riparazione non è sempre eseguibile, anzi spesso in caso di foratura è necessario sostituire la gomma, con un inevitabile aggravio di costi rispetto agli pneumatici con camera d’aria.

La diffusione degli pneumatici runflat come primo equipaggiamento fornito dalla Casa costruttrice è abbastanza ampia su vetture di segmento medio-alto. Si tratta di una soluzione che consente di eliminare la ruota di scorta con vantaggi sia per lo spazio a bordo (in particolare la capienza del bagagliaio) sia per la riduzione del peso, un aspetto molto ricercato negli ultimi anni dai costruttori per contenere i consumi.

Fonte:
Altre voci di glossario Mostra tutto