Parco Valentino: le novità Suzuki al Salone di Torino 2019

Si rinnova il legame fra il brand che compie 110 anni e la rassegna torinese: anche quest’anno, a fianco delle principali novità auto, moto e motori marini, la partecipazione di Carolina Kostner come ambasciatrice Suzuki.

Parco Valentino: le novità Suzuki al Salone di Torino 2019

di Francesco Giorgi

09 Giugno 2019

Fra i big player che hanno assicurato la propria presenza all’imminente Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino 2019 (o “Parco Valentino Motor Show”, secondo una nuova denominazione), c’è Suzuki: il marchio giapponese, che attraverso la propria filiale italiana “gioca in casa” avendo da lungo tempo stabilito il proprio quartier generale a Robassomero, località dell’hinterland di Torino (e lo dimostra il fatto che l’appuntamento fra la rassegna che prenderà il via mercoledì 19 giugno ed il colosso giapponese si rinnova dopo le partecipazioni degli anni scorsi) segue di pari passo l’evoluzione in atto nel cartellone delle iniziative in programma. Come evento in costante evoluzione – dalle auto, “Parco Valentino” apre ora alle moto ed alla nautica -, anche Suzuki ha dimostrato, già nelle passate edizioni, di anticiparne le prospettive, dando spazio a tutte le proprie Divisioni di prodotto. Non fosse altro per il fatto che Suzuki Italia ha, indica una nota diffusa in queste ore, “Più volte sostenuto e accostato il suo nome a manifestazioni che hanno sancito un legame tra le due realtà geografiche, come la rassegna Japan Week e la mostra ‘Seta: il filo d’oro che unì il Piemonte al Giappone’. Inoltre, da cinque anni Suzuki è main sponsor del Torino FC”.

A maggior ragione, la partecipazione Suzuki al Salone di Torino 2019 (qui un nostro approfondimento sul cartellone degli eventi) assume significativa rilevanza nel presente 2019 che segna i 110 anni dalla fondazione dell’azienda.

Inizialmente, vale a dire nel 1909, Suzuki si era specializzata nella produzione di telai tessili, dando successivamente più ampio respiro ad ulteriori comparti dell’industria: dall’esordio nel settore delle due ruote (dapprima, ovvero nell’immediato dopoguerra, con i piccoli motori ausiliari da applicare alle biciclette; e dall’inizio degli anni 50 con le prime moto complete) all’evoluzione verso le automobili (primo modello di autovettura fu, nel 1955, la “storica” Suzulight) e nella “nicchia” fuoristrada, in cui Suzuki debuttò nel 1970 con la leggendaria “baby-offroad” Jimny LJ10, modello capostipite della fortunatissima dinastia di fuoristrada di piccole dimensioni (in Italia da molti indicate con il termine “Suzukina”) divenute nel tempo vere e proprie portabandiera del Gruppo giapponese.

Suzuki Motor Corporation, attualmente (fonte Jato) all’ottavo posto nella classifica mondiale per vendite di autovetture (più di 3 milioni di unità all’anno), leader nel mercato nazionale per i segmenti Kei-Car e Passenger Car ed ai vertici in altri Paesi-chiave (l’India su tutti), possiede strategie di primo piano in materia di downsizing delle unità motrici e di sviluppo dei sistemi di alimentazione ibrida. Nel comparto moto, la lineup “due ruote” Suzuki propone un ampio ventaglio di modelli, dalle longeve GSX-R da trent’anni punto di riferimento nel segmento delle sportive, agli scooter Burgman, campioni di praticità, passando per l’iconica Katana, che ha riscritto le regole del design motociclistico. Di rilievo anche la presenza Suzuki nel campo dei motori marini fuoribordo: esempio di affidabilità, stile ed innovazione tecnologica è, fra gli altri, il modello DF350A, il cui V6 da 4,4 litri e 350 cv rappresenta lo stato dell’arte della tecnica per tutto il comparto.

Lo stand Suzuki al Salone di Torino Parco Valentino 2019 presenta, a conferma dei punti di forza sui quali si basa l’interra produzione di Hamamatsu, alcuni dei modelli maggiormente rappresentativi nelle proposte di gamma auto, moto e marine. Con, in più, alcuni appuntamenti ad hoc, fra cui la partecipazione, in qualità di ambasciatrice del “brand”, di Carolina Kostner, campionessa mondiale di pattinaggio artistico. L’atleta di Bolzano sarà ospite d’onore presso lo stand al Parco Valentino 2019, dove sarà a disposizione dei fan per una sessione di foto e autografi e parteciperà alla President Parade, accanto a Massimo Nalli, presidente di Suzuki Italia.

Tutto su: Suzuki, Parco Valentino 2019