Nuova Nissan Leaf 2018: il secondo atto della rivoluzione elettrica

La nuova generazione della Leaf offre un’autonomia più generosa, permette di gestire in modo intelligente l’energia e in partnership con Enel regala due anni di ricarica gratis.

Debutta sul mercato italiano la seconda generazione della Nissan Leaf che ha l’arduo compito di raccogliere il testimone dell’auto elettrica più venduta al mondo. La nuova Leaf punta a conquistare l’Italia con l’Intelligent Mobility Tour che porta l’elettrica giapponese e le sue sofisticate tecnologie nelle piazze di importanti città del nostro paese come Trento, Bologna, Firenze, Roma, Bari, Catania e Torino.

In questo speciale Tour, la Leaf viene esposta in una avveniristica teca trasparente capace di mostrare i flussi di energia e la capacità di integrazione che vanta l’auto nei confronti del mondo che la circonda. Nella teca situata a Milano la vettura fornisce energia ad un albero di Natale oltre che risultare collegata ad una colonnina specifica sviluppata insieme ad Enel. Inoltre, sempre nella teca troviamo uno speciale touch screen con cui è possibile interagire per collegarsi ad un sito web dedicato, ma può essere utilizzato anche per scattare dei selfie e per tanto altro ancora.

Proposta a partire da 33.070 euro, la nuova Leaf vanta un’unità elettrica da 150 CV e 320 Nm alimentata da una batteria da 40 kWh che promette un’autonomia di 378 km secondo il ciclo NEDC. Sfruttando una colonnina rapida pubblica DC con connettore ChadeMo è possibile ottenere 100 km di autonomia con solo 15 minuti di ricarica, mentre se si utilizza una presa pubblica AC con connettore Mennekes il tempo di ricarica sale ad un’ora e mezza.

La vettura viene declinata negli allestimenti Visia, Visia Plus, Enel Edition, Acenta, N-Connecta e Tekna. Tutti gli allestimenti della Leaf vantano nella loro dotazione di serie il caricabatterie da 6,6 kW, il dispositivo per la gestione remota della ricarica di energia, i proiettori diurni con tecnologia Led, il climatizzatore elettronico, l’e-pedal – che consente di guidare con un solo pedale – il cruise control, il sistema per la frenata automatica, l’avviso di superamento di corsia, quello per il controllo dell’angolo cieco e l’impianto audio e gli utili comandi vocali.

Salendo troviamo la Visia Plus che arricchisce la dotazione con i cerchi in lega da 16 pollici, i cristalli posteriori oscurati, i sensori di parcheggio abbinati alla la retrocamera, il sistema multimediale NissanConnect EV con schermo da 5,8 pollici e navigatore satellitare. La Enel Edition vanta la stessa dotazione dell’Acenta ma aggiunge una colorazione esterna specifica, rivestimenti interni in eco-tessuto, il sensore crepuscolare,  il cruise control adattivo e il NissanConnect EV con schermo da 7 pollici compatibile con Apple CarPlay e Android Auto.

La N-Connecta mette a disposizione i cerchi da 17 pollici, dettagli in nero lucido dedicato al montante posteriore, il sistema che controlla l’attenzione del guidatore, il volante e i sedili riscaldabili, il freno di stazionamento elettrico, il sistema di assistenza alla guida in autostrada  ProPILOT e l’Intelligent Around View Monitor. Chi desidera il massimo dovrà invece optare per la versione top di gamma Tekna che include i rivestimenti interni di pelle e Alcantara e il sistema audio ad alta fedeltà Bose.

Tra le rivoluzioni che porta in dote la Leaf troviamo anche le funzionalità funzioni “Leaf to Home” e “Vehicle to Grid” che hanno come obiettivo quello di ottimizzare i consumi energetici e la loro gestione: con queste due soluzioni è possibile effettuare rispettivamente uno scambio di energia con la propria abitazione attingendo l’elettricità dai pannelli solari, oppure di restituire energia non utilizzata alla rete elettrica.

Come se non bastasse, Nissan ed Enel hanno sancito un nuovo accordo che rende ancora più appetibile la nuova Leaf.  Chi acquista un esemplare nuovo della vettura 100% elettrica giapponese presso la rete ufficiale Nissan può usufruire di ben 2 anni di energia gratis presso le colonnine di ricarica pubblica. Con la wall box e la relativa installazione incluse nel prezzo della nuova Leaf è possibile portare l’energia in modo gratuito presso la propria abitazione o sul posto di lavoro.

Nissan Leaf 2018: nuove immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti