Batterie per auto elettriche e ibride: così Honda le porta ad una seconda vita

Controllo e rigenerazione delle batterie a fine vita: usi domestici e industriali, o recupero dei metalli rari per la produzione di nuovi sistemi.

Da quando le Case costruttrici sono interessate in prima persona verso lo sviluppo della nuova mobilità elettrica, c’è una questione che torna periodicamente sui taccuini degli uffici tecnici: che fine fanno le batterie per l’alimentazione delle auto elettriche, una volta che il loro “ciclo vitale” si esaurisce (mediamente dagli otto ai dieci anni)? Ovviamente, più che buttarle via – soluzione proporzionalmente non semplice e costosa, in quanto si tratta di disassemblare i moduli che costituiscono il “pacco” accumulatori in modo da recuperare i metalli chimicamente attivi cioè litio, cobalto, manganese e nickel; prima, tuttavia, è necessario abbattere del tutto la carica residua della batteria -, conviene mettere in campo azioni in grado di reimpiegare le batterie fino all’esaurimento della rispettiva carica restante (il 20-30% in genere); oppure progettare soluzioni funzionali a preparare una “seconda vita” per gli accumulatori, una volta che la carica non sia più sufficiente all’alimentazione di un’auto elettrica od un’auto ibrida: ciò consente di impiegare di nuovo gli accumulatori per utilizzi diversi.

Progetto europeo insieme a Snam

È il caso di Honda Motor Europe: la filiale del “Vecchio Continente” del colosso giapponese ha in programma l’ampliamento della propria collaborazione con Snam (Société Nouvelle d’Affinage des Métaux, controllata della Divisione chimica del Gruppo Floridienne), con l’obiettivo di raccogliere e rigenerare, in tutta Europa, le batterie esauste dai modelli Honda ad alimentazione ibrida ed elettrica, e prepararle ad una seconda esistenza operativa. Il nuovo compito cui le batterie serviranno, è rivolto allo stoccaggio di energie rinnovabili; oppure, qualora le batterie non siano adatte, al recupero dei componenti preziosi al loro interno. Un esempio di economia circolare connessa alla nuova mobilità.

Il programma si articola in due fasi

Nel dettaglio, indicano i vertici di Honda Motor Europe, il nuovo capitolo della partnership – avviata nel 2013 per programmi di tracciabilità delle batterie giunte a fine vita e smaltirle nel rispetto degli standard ambientali dell’Unione Europea – consisterà, quale primo step, nella raccolta, da parte di Snam ed in 22 Paesi europei, delle batterie agli ioni di litio e all’idruro di nichel metallico attraverso il network delle concessionarie Honda e delle ulteriori strutture autorizzate. La seconda fase di intervento sarà finalizzata ad un’analisi degli accumulatori stessi, in modo da verificare se siano adatti a poter essere rigenerati e, quindi, trattarli di conseguenza.

Il sistema di raccolta delle batterie a fine vita, spiegano i tecnici Honda, è anch’esso “eco friendly”: si basa su un metodo “Sicuro ed a basse emissioni di carbonio”. L’analisi delle condizioni delle batterie da parte di Snam, una volta che siano giunte nel centro di stoccaggio, determina una loro riconversione e messa in disponibilità per nuovi compiti di immagazzinamento dell’energia per usi domestici ed industriali; qualora, al contrario, vi siano delle celle danneggiate – dunque non più idonee ad una “seconda vita” -, il ricorso a tecnologie che si basano su procedimenti chimici in fase liquida consente l’estrazione dei metalli rari (litio, cobalto) i quali, una volta estratti, possono essere ulteriormente impiegati per la produzione di nuove batterie, pigmenti o additivi utili per la malta. Altre materie di uso comune, tra cui rame, metallo e plastica, vengono riciclate e commercializzate per varie attività produttive.

Una piattaforma online Snam dedicata permette alle concessionarie di organizzare e richiedere la raccolta delle batterie a fine vita, che – comunica Honda Motor Europe – potrà essere effettuata da appositi centri di stoccaggio nell’arco di quindici giorni per evitare l’accumularsi di batterie usate presso le concessionarie.

Honda e EV: nuove immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Honda Jazz Crosstar 1.5 Hev eCVT

Altri contenuti