Yamaha YZF-R1M 2020: al via gli ordini

Sono partite le prenotazioni ufficiali della Yamaha YZF-R1M, la supersportiva che discende direttamente dalla Yamaha che corre nella MotoGP. Consegne nel 2020.

Se qualcuno ha sempre sognato di guidare una MotoGP, adesso quanto meno può avvicinarsi nel farlo, perché la nuova Yamaha YZF-R1M discende direttamente da quella che Maverick Vinales e Valentino Rossi guidano in MotoGP. Da adesso sono disponibili i preordini di questa audace moto, in vista della sua commercializzazione ufficiale, datata 2020. Per richiederla non bisogna rivolgersi ad uno dei tanti concessionari della Casa dei tre diapason, ma è disponibile esclusivamente attraverso il servizio di prenotazione online: il numero di pezzi è ovviamente limitato ed ogni moto verrà quindi assegnata in base all’ordine di prenotazione. Moto esclusiva, metodo esclusivo di vendita.

Ricordiamo che la YZF-R1M è una moto speciale, tanto che è equipaggiata con l’avanzatissima centralina CCU (Communication Control Unit) e con sospensioni elettroniche (ERS) Öhlins. L’esperienza di guida è impareggiabile, ma per quei pochi fortunati che riusciranno a portarsela a casa ci sono anche delle esperienze collaterali, decisamente interessanti. Infatti, la Casa di Iwata come ogni anno concede la possibilità di accedere agli eventi della Racing Experience (YRE) che si terranno al Mugello e a Le Mans nella primavera 2020. Questi eventi consentiranno di conoscere appieno il potenziale della supersportiva in alcuni dei tracciati europei più famosi e importanti, assistiti da piloti ufficiali Yamaha, i quali prenderanno parte alle sessioni di guida e parteciperanno a una serie di workshop per mostrare la sofisticata tecnologia di gestione elettronica della YZF-R1M. Queste sessioni di lezione sono fondamentali per tirare fuori il meglio dallo straordinario potenziale di questa motocicletta giapponese.

Come detto, le prenotazioni online della Yamaha YZF-R1M sono già partite, le consegne invece sono previste per il 2020.

I Video di Motori.it

Fiat Panda Trussardi: intervista a Olivier Francois

Altri contenuti