Mercato moto, a giugno 2019 crescita del +2,9%

Il mercato delle due ruote di giugno 2019 ha visto un saldo positivo rispetto allo stesso periodo del 2019. Il primo semestre dell’anno si chiude in modo positivo.

Il mese di giugno del 2019 per il mercato delle moto fa segnare il segno positivo del 2,9%, ed è frutto delle 28.363 unità immatricolate tra moto e scooter superiori ai 50 cc. Le moto sono arrivate ad un totale di 10.839 unità che corrisponde a una crescita del +0,7%, mentre gli scooter registrano 17.524 veicoli immatricolati pari al +4,3%. I “cinquantini” continuano nel loro trend negativo, infatti le immatricolazioni si fermano a 2.318 unità che corrispondono a un -3,7%.

Il primo semestre del 2019 le immatricolazioni totali sono arrivate a 138.780 veicoli pari al +6,4%, di cui scooter con 75.719 pezzi pari al +5%, mentre le moto con 63.061 unità mostrano una crescita ancor più significativa pari al +8,2%. D’altro canto i ciclomotori sui 50 cc continuano nel loro momento negativo rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, tanto che si attestano a 9.570 registrazioni, con un decremento del -2,6%. Sommando moto, scooter e ciclomotori, nel primo semestre del 2019 arriviamo allo soglia di 148.350 due ruote a motore immatricolate, che corrispondono ad una crescita del +5,8% rispetto al primo semestre del 2018.

Tra gli scooter fa da padrone la categoria dei 300-500 cc con 29.209 veicoli immatricolati e un incremento pari al +12,3%, seguiti dai 125 cc con 27.806 immatricolazioni che hanno registrato un incremento del +7,9%. Leggermente in calo le cilindrate tra i 150 e 250 cc che si fermano a 12.196 pezzi pari al -9,9% e i maxi-scooter da più di 500 cc che non vanno oltre le 6.508 unità e a un -4,2%.

Tra le moto notevole è l’impatto delle cilindrate tra gli 800 e 1000 cc con 18.292 pezzi che hanno avuto un incremento del +14,1%, mentre seguono da vicino le 1.000 cc con 15.898 unità stabili con un -0,7% rispetto al 2018. Buona anche la crescita delle moto tra i 600 e 750 cc che hanno registrato ben 10.320 vendite e un aumento del +2,1%. Notevole anche l’impatto delle 300-500 cc con 10.644 veicoli e un +18,8%, mentre hanno avuto un calo drastico le 150-250 cc con 1.352 pezzi che corrispondono a un -12%. Le 125 cc crescono con 6.555 moto che hanno avuto un incremento pari al +16,3%.

Altri contenuti