Ducati: KTM interessata all’acquisto?

Stefan Pierer, amministratore delegato di KTM, intervistato da un sito tedesco ha elogiato Ducati e non ha nascosto la sua voglia di introdurre il marchio italiano nel gruppo austriaco.

Nel corso di questi anni si sono susseguite sempre più notizie circa la vendita o il passaggio di Ducati dall’orbita del Gruppo VW, nel quale si trova dal 2012, per andare verso altri lidi, altri importanti gruppi. Queste trattative di vendita, si sono però sempre concluse con un nulla di fatto. E’ notizia di questi giorni, che alle porte di Borgo Panigale è arrivata la voce che il colosso austriaco KTM sia pronto a valutare un’offerta per strappare il Marchio italiano al Gruppo tedesco.

Per mandare in fibrillazione il mondo delle moto è bastata la voce di Stefan Pierer, amministratore delegato della casa austriaca, che in un’intervista pubblicata sul sito tedesco Speedweek.com, ha chiarito il suo pensiero circa l’azienda di Borgo Panigale: “Ducati è la Ferrari del motociclismo”. Una battuta che racchiude tutto, un elogio e un complimento per una casa che mantiene altissimo il proprio appeal. Il Gruppo di cui fa parte KTM è completato anche da Husqvarna e WP, che si occupa di componentistica. L’intento di Pierer sarebbe quello di fare con Ducati ciò che è stato fatto già con KTM e Husqvarna, cioè aumentarne la produzione e il valore sul mercato. Il fine ultimo però è ancora più ambizioso e corrisponde alla realizzazione di un solido gruppo industriale dedicato alle due ruote, capace di contrastare e combattere ad armi con i giapponesi (Honda e Yamaha), che dominano la scena internazionale per volumi di vendita e non solo.

Pierer ha affermato una cosa ancora più esplicita: “Con questa azienda ho un rapporto emotivo. Adesso Ducati ha prodotto la Panigale V4, una bella novità, e credo possa stare bene nel nostro gruppo”. Il Gruppo KTM ha un grossa e solida base economica, ma non sarà facile strappare Ducati dal Gruppo Volkswagen, dato che nel 2012 il colosso tedesco aveva sborsato 740 milioni per accaparrarsi il marchio italiano. Nel frattempo Ducati è cresciuta e il suo valore è molto più alto rispetto a sei anni fa. Vedremo se in seguito ci saranno dei sondaggi ufficiali ed espliciti per l’acquisizione della Casa bolognese.

I Video di Motori.it

Fiat Panda Trussardi: intervista a Olivier Francois

Altri contenuti