MotoGP: Valentino non ha ancora firmato con Petronas

L’accordo è vicino ma il Dottore smentisce che sia già stata apposta una firma per il passaggio ufficiale al team Petronas

La MotoGP si evolve, ha nuovi protagonisti ma il fulcro del mondiale motociclistico più entusiasmante di sempre continua ad essere Valentino Rossi, che dovrebbe essere della partita anche nei prossimi due anni, ancora con una Yamaha ufficiale, ma con i colori del team Petronas. Abbiamo utilizzato il condizionale perché non c’è stata ancora la firma sul contratto, nonostante ci siano state molte voci che affermavano il contrario.

Valentino smentisce ma annuncia che l’accordo è vicino

Il fenomeno di Tavullia non avrà problemi a continuare a correre con una Yamaha ufficiale, pur dovendo lasciare il suo posto nel box al nuovo che avanza, ovvero Quartararo, al momento l’unico che sembra in grado di impensierire Marquez. Ma con delle dichiarazioni ha spiegato che non c’è stata ancora nessuna firma e che ci sono dei dettagli da affinare. “La notizia della firma è fake. Stiamo parlando di come fare la squadra, perché oltre ad andare in Petronas ci sarà Quartararo che si muoverà al mio posto. Ci sono molte pedine che devono andare a posto, quindi ci vorrà ancora tempo per firmare. Però ci siamo, al 99% continuerò e manca solo la firma. Ci vorrà ancora un po’ di tempo perché è un po’ un gioco di scacchi. Le prime scelte le farà Quartararo, perché lui sarà nella squadra ufficiale, ma non ho tanto potere decisionale. Sicuramente verrà David, invece per gli altri è più una cosa che decideranno tra i team”.

La formula sarà di 1 anno con l’opzione per un altro anno

La carta d’identità di Valentino afferma inesorabilmente che ha raggiunto le 41 primavere, per molti una bella età ma per un professionista della MotoGP suona in maniera decisamente diversa, perché sono diversi i piloti che hanno smesso poco dopo i 30 anni, come ad esempio il talentuoso Stoner che ha solo 34 anni, o Lorenzo che si è ritirato a 33 anni nella scorsa stagione, anche se vorrebbe rientrare. Per cui Valentino potrebbe lasciare le competizioni in questa categoria a 43 anni, ma non è ancora sicuro: forse il prossimo anno potrebbe essere l’ultimo. Ecco la spiegazione sulla formula del contratto: “ho fatto questo ragionamento e non mi piaceva andare in Petronas sapendo che sarebbe stato sicuramente il mio ultimo anno. Abbiamo parlato tanto con Lin e con la Yamaha e la situazione è molto chiara: il contratto è per il 2021, ma c’è un’opzione per il 2022. L’anno prossimo, durante la pausa estiva, decideremo insieme se vogliamo continuare o se sarà l’ultimo anno”.

I Video di Motori.it

Yamaha Ténéré 700 Rally Edition

Altri contenuti