MotoGP: Valentino Rossi non sarà nel team ufficiale dal 2021

Valentino Rossi non sarà un pilota di Yamaha Factory nella stagione 2021. Ma il Dottore non si ritira e prova a restare in sella, cercando competitività.

La Yamaha Factory, il team ufficiale di MotoGP, ha annunciato che i piloti per la stagione 2021 saranno il confermato Maverick Vinales e l’astro nascente Fabio Quartararo, attualmente nel team Yamaha Petronas. All’appello manca Valentino Rossi, al quale rimane un solo anno di contratto con la squadra di Yamaha (la stagione 2020). Dopo anni di grande successo e altri meno buoni, il sodalizio sembra essere giunto al termine, ma con esso non finirebbe la carriera del Dottore che alla soglia dei 41 anni si dice pronto a restare in sella, motivato a cercare un’altra moto per rimanere competitivo e attivo nel mondo del Motomondiale.

La spiegazione di Valentino Rossi

Valentino Rossi ha provato a spiegare il perché di questa decisione, frutto della tempestività del mercato piloti, che non ammette tentennamenti: “Il mercato dei piloti ha imposto tempi stretti, per questo Yamaha mi ha chiesto all’inizio dell’anno di prendere una decisione sul mio futuro in MotoGP. Coerentemente con quello che ho detto durante l’ultima stagione, ho confermato che non volevo prendere decisioni affrettate e avevo bisogno di più tempo. Yamaha ha agito di conseguenza e ha deciso di chiudere le trattative in corso. È chiaro che dopo gli ultimi cambiamenti tecnici con l’arrivo del mio nuovo capo tecnico, il mio primo obiettivo è essere competitivo quest’anno e continuare la mia carriera come pilota MotoGP anche nel 2021, ma prima di farlo devo avere risposte sicure dalla pista e solo le prime gare potranno darmele. Sono contento, se dovessi decidere di continuare Yamaha è pronta a supportarmi sotto tutti gli aspetti, dandomi una moto ufficiale. Nei primi test farò del mio meglio per fare un buon lavoro insieme al mio team ed essere pronto per l’inizio della stagione”.

Il futuro nel team satellite?

Quindi, se Rossi dimostrerà di essere ancora competitivo, gli resterà il supporto ufficiale di Yamaha, magari riempiendo la casella rimasta vuota nel team Petronas STR, dove troverebbe un collega lanciato proprio dalla scuderia VR46, come Franco Morbidelli. Valentino Rossi è pronto a scrivere ancora nuove pagine del suo futuro.

I Video di Motori.it

Yamaha Ténéré 700 Rally Edition

Altri contenuti