BMW: la moto elettrica arriverà dopo il 2025

BMW Motorrad assicura l’arrivo di una moto elettrica, ma non prima del 2025. Nel frattempo proseguono gli sviluppi nel campo delle zero emissioni.

BMW si sta cimentando nelle motorizzazioni alternative non solo nel campo delle quattro ruote, ma anche in quelle delle due ruote, anche se la strada da percorrere è ancora lunga. La recente Vision DC Roadster è stata una dimostrazione di intenti della Casa bavarese, piuttosto che un modello pronto per fare da apripista in questo settore, infatti l’idea era quella di mostrare la propria volontà di intervenire nel campo dell’elettrico anche con la divisione Motorrad.

Verso la moto elettrica

Un altro segnale che va in questa direzione è la roadster elettrica E-Power, un prototipo che utilizzava componenti del propulsore elettrico presi in prestito dalle auto ibride dell’azienda. Quello che è sicuro è che la moto elettrica di BMW ci sarà, ma non prima dei prossimi cinque anni, come confermato dal capo di BMW Motorrad, Markus Schramm.

Nuove tecnologie

L’obiettivo primario di questa motocicletta è quello di arrivare a un’autonomia superiore ai 200 chilometri, questo sarebbe il primo step fondamentale per quanto riguarda l’elettrica a due ruote di BMW. Un secondo aspetto fondamentale, è quello che BMW ha depositato un brevetto per una tecnologia di ricarica a induzione per le sue motociclette e scooter elettrici, il che fa presuppore che BMW sia intenzionata a ricoprire un ruolo sempre più forte nel campo dell’alimentazione a zero emissioni e sulla mobilità urbana a due ruote. Tra l’altro il C Evolution, uscito nel 2016, è stato uno dei pionieri tra gli scooter elettrici, quindi è lecito aspettarsi che oltre a una moto, nel prossimo futuro ci possa essere spazio per un rinnovato scooter a zero emissioni.

I Video di Motori.it

Yamaha Ténéré 700 Rally Edition

Altri contenuti