EICMA 2019: le novità da non perdere assolutamente

Vi sveliamo alcune delle più interessanti novità che avrà in serbo l’attesa kermesse milanese.

EICMA, l’ormai celebre kermesse internazionale dedicata al mondo delle due ruote, è pronta ad aprire i battenti svelando numerose e succulente novità. L’edizione 2019 dell’evento milanese (7-10 novembre) si preannuncia più ricca di sorprese e più emozionante che mai, per questo motivo abbiamo deciso di selezionare 10 novità da non perdere assolutamente.

Kawasaki Z H2

Anticipata da alcuni misteriosi video teaser, la Kawasaki Z H2 si preannuncia una moto in grado di offrire prestazioni da cardiopalma, anche se la Casa giapponese non ha ancora diffuso nessun dato ufficiale relativo alla sua potente meccanica, le indiscrezioni parlano di una potenza di poco inferiore ai 230 CV erogati dalla versione carenata, mentre la coppia massima sarà erogata a regimi più bassi per offrire ancora più divertimento durante la guida. L’enorme potenza sarà abbinata anche a tanta tecnologia che interesserà sia l’inedita strumentazione digitale che la sofisticata elettronica.

Aprilia 660 naked

Al fianco della versione di serie della nuova RS 660 troveremo anche una inedita famiglia di moto bicilindriche equipaggiate con il medesimo motore della sportiva media della Casa di Noale derivato dal V4 della RSV4, opportunatamente “dimezzato”.

Yamaha

La casa dei tre diapason sarà una delle protagoniste indiscusse della fiera meneghina grazie alla presentazione di molte novità. Non dovrebbe mancare infatti una XSR con piccolo motore da 125 cc, affiancata da naked prestazionali caratterizzate da propulsori da 700 e 900 cc

Benelli Leoncino 800

Dopo aver presentato la versione prototipo sotto i riflettori dell’edizione dello scorso anno di EICMA, Benelli è pronta a svelare fra pochi giorni la versione definitiva del Leoncino 800, forte di un motore bicilindrico da 76 CV abbinato a numerosi componenti di pregio come ad esempio le ruote in lega, i freni a margherita e le pinze Brembo.

BMW S 1000 XR

Bmw Motorrad è pronta ad ammaliare i centauri più esigenti con la rinnovata crossover sportiva S 1000 XR, equipaggiata con il nuovo propulsore a fasatura variabile che con ogni probabilità potrebbe arrivare a toccare quota 200 CV di potenza, bissando la potenza dell’attuale versione capace di offrire “solo” 165 CV.

Ducati Panigale V4 Superleggera

Tra le protagoniste indiscusse della Fiera di Rho spiccherà sicuramente la nuova Ducati Panigale V4 in versione Superleggera, pronta a portare una forte dose di sportività nel 2020 grazie ad una farcitura di carbonio che riguarderà la carrozzeria, i cerchi BST e altre componenti. Non mancheranno inoltre il telaio Front Frame, lo scarico in titanio e il forcellone in alluminio.

Honda CBR 1000 RR

La Casa dell’Ala è pronta a svelare la sua rinnovata supersportiva di punta, ovvero la rinnovata Honda CBR 1000 RR, ancora avvolta in una nuvola di mistero. Secondo le poche notizie trapelate, il quattro cilindri di questa giappo potrebbe raggiungere quota 200 CV, inoltre non dovrebbero mancare interessanti novità dedicate al telaio e soprattutto all’elettronica.

Triumph Speed Triple

Dall’Inghilterra arricerà l’affascinante e potente Triumph Speed Triple, forte di un tre cilindri cresciuto fino a raggiungere i 1160 cc con l’obiettivo di abbracciare l’omologazione Euro 5 e di offire un’abbondante cavalleria pari a 160 CV.

Bimota-Kawasaki

L’entrata di Bimota dell’orbita di Kawasaki ci dovrebbe regalare stupefacenti novità proprio in occasione di EICMA 2019 dove potrebbe essere svelata una inedita sportiva dotata del quattro cilindri in linea della Zx-10r.

Suzuki V-Strom DR Big

La Casa di Hamamatsu è pronta a dissipare a EICMA ogni segreto sulla Suzuki V-Strom DR Big, anticipata solo da una unica immagine diramata in rete. Secondo i rumors la moto dovrebbe essere equipaggiata con il bicilindrico da un litro utilizzato dalla V-Strom 1000, così come il telaio a doppia trave in lega d’alluminio, anch’esso derivato dalle V-Strom, mentre l’elettronica dovrebbe comprendere anche il sistema traction control, insieme a centralina inerziale e mappature motore.

I Video di Motori.it

Nuova Ducati Panigale V2

Altri contenuti