Honda: la Casa giapponese è sponsor ufficiale della Nazionale italiana di Rugby 

Il costruttore nipponico consegnerà alla Federazione italiana Rugby una flotta di 24 automobili.

Honda continua supportare lo sport diventando uno degli sponsor ufficiali della Nazionale italiana di Rugby. L’accordo di collaborazione è stato annunciato alla vigilia dell’incontro che si è svolto a Roma lo scorso weekend tra gli azzurri e il Galles ed è stato ratificato nella sala stampa dello stadio Olimpico alla presenza del presidente della FIR, Alfredo Gavazzi, e del direttore generale di Honda Motor Europe Italia, Simone Mattogno.

“È un giorno speciale per me e sono molto orgoglioso di questo accordo, sia come rappresentante di questa azienda sia come appassionato di questo sport – ha dichiarato direttore generale di Honda Motor Europe Italia, Simone Mattogno che ha aggiunto:” Per motivi famigliari seguo il rugby a livello giovanile e il terzo tempo è sempre una grande festa”. Il numero uno della divisione italiana di Honda ha successivamente sottolineato le affinità di valori che legano il rugby con la Casa dell’Ala. Secondo Mattogno: “La nobiltà, la lealtà, il rispetto dell’avversario, lo spirito di sacrificio, l’altruismo nel gioco di squadra e il coraggio cono infatti il patrimonio comune della squadra di rugby azzurra e del colosso nipponico, dove ognuno degli oltre 180mila dipendenti sparsi nel mondo è chiamato “associato” affinché si senta pienamente coinvolto”.

La partnership tra Honda e la Federazione italiana Rugby (FIR) riguarderà tutto l’anno in corso e prevedrà la consegna di una flotta composta da 24 automobili, di cui due già consegnate al presidente Gavazzi e a Conor O’Shea, il commissario tecnico della nazionale, nello spazio dello Stadio Olimpico dove si è svolto il terzo tempo della partita contro il Galles. In occasione della cerimonia di consegna delle due vetture era presente anche il capitano Sergio Parisse alla sua 136esima presenza con la maglia della nazionale.

La vettura di punta della flotta Honda messa a disposizione all’Italia di Rugby è la nuova CR-V ibrida, tecnologico SUV equipaggiato con un sofisticato powertrain ibrido “Full” dalla potenza totale di 184 CV e 315 Nm di coppia massima. La CR-V, oltre a poter vantare di essere uno dei modelli più venduti al mondo, aiuterà la Casa giapponese a raggiungere l’ambizioso obiettivo di arrivare a commercializzare il 70% della gamma con sistemi di propulsione alternativi entro il 2025.

Il 2019 sarà anche l’anno in cui la Coppa del Mondo di Rugby arriverà per la prima volta in Giappone (20 settembre – 2 novembre), stringendo così ulteriormente il legame che lega il costruttore nipponico a questo sport.

Honda CR-V, la prova su strada Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nuova Honda Jazz ibrida

Altri contenuti