Tesla Model 3, bug informatico addebita 27 auto ad un cliente: 1,4 milioni da pagare

Brutta avventura per un cliente Tesla che si è visto addebitare 1,4 milioni a causa di un bug informatico.

Le Tesla sono tra le auto più tecnologiche e sofisticate presenti sul mercato, ma a volte la tecnologia può fare decisamente brutti scherzi. Ne sa qualcosa un cittadino tedesco che aveva deciso di approfittare degli incentivi previsti in Germania per l’acquisto delle auto elettriche: il protagonista di questa vicenda aveva infatti permutato la sua vecchia Ford Kuga per entrare in possesso di una nuovissima Tesla Model 3.

Un addebito da 1,4 milioni di euro

Però, al momento di effettuare l’operazione di pagamento via web, qualcosa deve essere andato decisamente storto, infatti a causa di un bug informatico l’ordine di acquisto è stato processato ben 27 volte, di conseguenza l’uomo si è visto accreditare sul proprio conto un pagamento di ben 1,4 milioni di euro, invece dei 52mila euro necessari per l’acquisto di un esemplare dell’elettrica californiana.

2.600 euro per annullare l’acquisto

La brutta avventura di questo sfortunato cliente è stata diffusa dal sito Reddit, che ha riportato un’intervista del figlio dell’acquirente. La storia prosegue con il malcapitato che successivamente ha provato ad annullare l’ordine, giungendo ad una soluzione alquanto costosa. La procedura di annullamento prevedeva infatti un addebito di ben 2.600 euro, ovvero 100 euro per ogni auto “indesiderata” che era stata prenotata.

La soluzione

Dopo le dovute sollecitazioni, Tesla ha riconosciuto l’errore informatico è ha permesso al cliente di pagare un solo esemplare dell’auto scelta. Secondo i media, non sarebbe la prima volta che il Costruttore tedesco si è trovato in una situazione del genere, pare infatti che già altri clienti siano stati vittime di alcuni problemi durante i loro ordini di acquisto.

 

Tesla Model 3: le immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Tesla Model Y: la produzione

Altri contenuti