Mercedes Concept GLB: anteprima al Salone di Shanghai

Sotto i riflettori la nuova proposta “compact SUV” che si inserirà fra GLA e GLC. Il debutto sul mercato è atteso per fine 2019. Tutti i dettagli.

Mercedes Concept GLB: anteprima al Salone di Shanghai

di Francesco Giorgi

15 Aprile 2019

Il futuro modello SUV di fascia media per Mercedes, chiamato a posizionarsi su un gradino immediatamente inferiore all’attuale GLC, prende forma in queste ore al Salone di Shanghai 2019: è alla principale rassegna cinese delle novità automotive – in programma da domani, martedì 16, a giovedì 25 aprile – che il marchio della Stella a Tre Punte svela il modello “Sport Utility” destinato ad inserirsi, già nei mesi prossimi, su un livello intermedio fra Mercedes GLA e, appunto, GLC: un segmento, quello SUV, particolarmente apprezzato dai clienti Mercedes (il monte-vendite per la gamma Sport Utility del colosso di Stoccarda si attesta, attualmente, su 6 milioni di veicoli venduti; soltanto nel 2018, il comparto autoveicoli “a ruote alte” ha totalizzato più di 800.000 unità vendute globalmente, andando a rappresentare la fascia di prodotto più incisiva nell’intera gamma Mercedes).

Mercedes GLB, anticipato in questi giorni dal prototipo Concept GLB in esposizione al Salone di Shanghai (per inciso: l’appuntamento nel quale, sei anni fa, avvenne la presentazione di Mercedes Concept GLA, prima proposta in tema “compact SUV” per Stoccarda) sarà l’ottavo modello Sport Utility per la Stella a Tre Punte: l’ingresso sul mercato è previsto entro la fine di quest’anno.

Corpo vettura: marcatamente offroad

Per la definizione dello stile di Mercedes Concept GLB, gli stilisti ed i tecnici Daimler AG sembrano avere puntato in maniera piuttosto abbondante ad un linguaggio offroad: immagine del veicolo complessivamente “massiccia”, evidenti codolini passaruota con cerchi (da 17” a finitura bicolore) e pneumatici tassellati dall’altezza adeguata della spalla, protezioni sottoscocca, accenti in nero lucido ed acciaio amplificano l’allure fuoristradistica della novità Mercedes per il Salone di Shanghai 2019, insieme ad una serie di dettagli utili alla connotazione del veicolo: dalle doppie aperture sulla parte anteriore e posteriore del tetto al cui interno vengono alloggiati dei kit di illuminazione supplementare a Led, all’aggancio di un box portatutto alle barre longitudinali collocate sul tetto, in modo da integrarsi nello stile del corpo vettura. Per contro, piuttosto ricercata è la tinta carrozzeria adottata, in Bianco Cachemire magno designo.

Adeguate alla versatilità di impiego le dimensioni esterne, da Mercedes definite compatte: 4,63 m di lunghezza, 1,89 m di larghezza, 1,9 m di altezza su un passo di 2.829 mm; gli sbalzi ragionevolmente ridotti ed una buona altezza minima da terra (ovviamente prendendo in considerazione le immagini rese note da Mercedes in queste ore di vigilia di Shanghai 2019) sembrerebbero rivelare discrete attitudini fuoristradistiche.

Abitacolo: immancabile l’MBUX

All’interno, la “show car” Mercedes Concept GLB mette in evidenza i più recenti ricorsi ai sistemi hi-tech per il controllo delle funzioni di bordo e del modulo infotainment: nel dettaglio, la plancia, dall’impostazione concettualmente “minimal” (pienamente in linea, dunque, con gli attuali dettami di stile progettati dal Centro Stile Daimler per venire incontro alle esigenze di layout della gamma Mercedes più recente) e marcatamente “imparentata” con quella della nuova generazione di Mercedes Classe B, nella quale cioè sono presenti tanto il display “a tutta larghezza” davanti al conducente, quanto il modulo di infotainment MBUX-Mercedes Benz User Experience. Simpaticamente “offroad” alcuni dettagli interni a corredo della parte inferiore della plancia, insieme ad una piacevole impronta “vintage” per il gruppo di comandi del climatizzatore. Particolarmente ricercato il ricorso ai materiali di rivestimento: pelle Nappa e pelle Nabuk per sedili, plancia e pannelli porta, elementi decorativi in legno per plancia e consolle centrale. Rilevante, ai fini delle possibilità di utilizzo del veicolo, la progettazione degli interni a tre file di sedili, con possibilità di abbattere totalmente le file posteriori (quella centrale dispone di frazionamento 40 : 20 : 40 per lo schienale, e 60 : 40 per il divanetto) per avere a disposizione un vano di carico completamente piatto. Più avanti verranno comunicati i valori di capacità del vano bagagli nelle varie configurazioni.

Motore: è unicamente a benzina

Sotto il cofano, il concept Mercedes GLB viene equipaggiato con l’unità motrice “M260” 2.0 quattro cilindri a benzina da 224 CV e 350 Nm di coppia massima, abbinato al cambio 8G-DCT doppia frizione ad otto rapporti; si tratta, quindi, della medesima configurazione del modello Classe B250 già presente in listino: lo conferma il ricorso alla trazione integrale 4Matic, qui dotata di tre modalità di controllo tramite il dispositivo Dynamic Select: “Eco-Comfort” con preponderanza (80%) della coppia motrice all’avantreno, “Sport” (70%) e “Offroad”, con ripartizione al 50% fra assale anteriore ed assale posteriore.

Tutto su: Mercedes-Benz