Nokian Heavy Tyres Ltd ha acquisito Levypyörä Oy

Con la Società finlandese di fornitura di ruote per mezzi pesanti, Nokian può aumentare il volume delle sue ruote e offrire soluzioni innovative.

Anche il mondo degli pneumatici è in continua evoluzione, così l’acquisizione di Levypyörä Oy, società finlandese di fornitura di ruote per mezzi pesanti, da parte di Nokian Heavy Tyres Ltd è una notizia importante e da recepire con la dovuta considerazione.

Levypyörä Oy nasce 64 anni fa e, attualmente, vanta una forza lavoro che corrisponde a circa 100 persone a Nastola, in Finlandia. Specializzata nel settore delle ruote per applicazioni pesanti, è costantemente impegnata nello sviluppo di processi eco-compatibili come la riduzione delle emissioni di CO2 e il non l’utilizzo di solventi nella verniciatura.

“Con l’acquisizione, Nokian Heavy Tyres può offrire nuove soluzioni innovative ai propri clienti attuali e aumentare il volume delle ruote, oltre a migliorare ulteriormente il suo livello di servizio. Levypyörä è da molti anni nostro partner di fiducia. L’acquisizione offre ulteriori opportunità di crescita e garantisce una soluzione completa per i nostri principali clienti OE e AM”, afferma Manu Salmi, Managing Director di Nokian Heavy Tyres.

“Essere parte di un produttore leader di pneumatici specializzati ci dà una grande opportunità per crescere ulteriormente e sviluppare i prodotti e i servizi di Levypyörä a livello globale rafforzando le nostre attuali relazioni con clienti e fornitori”, spiega Lars Ojansuu , Amministratore Delegato di Levypyörä.

 

 

Nokian Heavy Tyres Ltd acquisisce Levypyörä Oy Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nuovo Toyota Proace City 2020

Altri contenuti
Il carpooling aziendale si rialza dopo l’emergenza
Car sharing

Il carpooling aziendale si rialza dopo l’emergenza

Secondo i dati della IV Conferenza Nazionale sulla Sharing Mobility, il settore del carpooling aziendale aveva confermato nel 2019 la forte crescita degli anni precedenti: 299 aziende coinvolte, 350 mila iscritti, 475 mila viaggi e 13 milioni di km condivisi. Il lockdown ha invece sparigliato le carte. Ma ora sembrerebbe in netta ripresa. Tra i … Continued