Toyota contribuisce alla riqualificazione del Parco Villa Gregoriana a Tivoli

Toyota Motor Italia, sostenitrice del FAI, si è impegnata in prima linea per il Parco Villa Gregoriana a Tivoli, un bene artistico e naturale.

Toyota Motor Italia è entrata a far parte de “I 200 del FAI”, il gruppo delle aziende sostenitrici del Fondo e nell’ambito di questa collaborazione ha contribuito alla riqualificazione del Parco Villa Gregoriana a Tivoli, patrimonio culturale e naturalistico del nostro territorio. Questa iniziativa fa parte della campagna del mese verde, che ogni anno viene proposta da Toyota globalmente. I dipendenti dell’azienda che hanno preso parte all’iniziativa si sono suddivisi in tre squadre e hanno affiancato la fondazione nelle attività di manutenzione e riqualificazione ambientale del parco.

In questo modo si è potuto capire e apprezzare l’importanza e il valore di un sito come quello del Parco Villa Gregoriana a Tivoli. Nello specifico, la Villa si estende per circa 4 ettari, nasce e si sviluppa intorno alla grande opera idraulica commissionata da Papa Gregorio XVI e completata nel 1835, cioè la cascata artificiale sul corso del fiume Aniene, seconda in Italia per altezza con un salto di circa 120 metri. La stessa cascata ha una grande importanza storica, perché viene utilizzata per la produzione e, per la prima volta al mondo, per la trasmissione di energia idroelettrica già nel 1929.

Un’esperienza formativa per Toyota

Sony Di Pietro, Brand & Product Communication Analyst per Toyota ha commentato così questa iniziativa: “è stato un piacere partecipare all’iniziativa del FAI che ci ha visto protagonisti per un giorno della riqualificazione del parco di Villa Gregoriana a Tivoli. Una splendida occasione per dare un supporto valido al benessere della società in cui viviamo e passare una giornata diversa insieme alla nostra squadra ‘green’ super motivata e oggi ancora più consapevole della visione aziendale rispetto a quelli che sono gli obiettivi di Toyota per la salvaguardia dell’ambiente.”

Massimo De Palma, After-Sales Marketing Analyst per Lexus, ha aggiunto: “ciò che più colpisce è come un patrimonio naturalistico che ci viene tramandato da due secoli, con testimonianze risalenti addirittura all’età romana, sia stato abbandonato e danneggiato in pochi decenni. È giusto, quindi, impegnarsi per restituire alla Villa il suo splendore, mostrandole il dovuto rispetto. Il mio team si è occupato della riverniciatura delle panchine deteriorate. Nonostante la fatica richiesta dall’attività, il clima goliardico che si è creato fin da subito con i colleghi ha reso l’esperienza decisamente piacevole”.

Marco Valerio Condorelli, Product Marketing Analyst, ha detto: “una giornata coinvolgente sotto diversi punti di vista. Da un lato questa esperienza ci ha permesso di conoscere meglio e stare a contatto con colleghi provenienti da diversi reparti che non si ha la possibilità di frequentare quotidianamente; dall’altro è stata un’occasione per svolgere un lavoro utile alla comunità in una splendida cornice come quella offerta dal Parco Villa Gregoriana”.

Toyota: nuova piattaforma modulare TNGA GA-B Vedi tutte le immagini
Altri contenuti