Nissan Navara 2019: tutte le novità in attesa del debutto

Doppia turbina per il 2.3 diesel, nuovo cambio a sei rapporti, un aggiornamento alle sospensioni ed al telaio e nuove soluzioni hi-tech: il popolare pick-up heavy duty punta tutto sulla massima versatilità.

A tre anni e mezzo esatti dal debutto della attuale dodicesima generazione (qui il nostro approfondimento) e ad un mese dall’anticipazione (qui la nostra notizia di inizio giugno), la nuova variante “Model Year 2019” di Nissan Navara (qui la nostra prova su strada effettuata sulla versione 2.3 dCi King Cab) viene approfondita attraverso ulteriori dettagli che ne mettono in evidenza il corposo programma di aggiornamento sviluppato dai tecnici della Divisione LCV-Light Commercial Vehicles guidata da Paolo D’Ettore: un “capitolato” di interventi finalizzato a rendere il pick-up “globale” giapponese, attualmente venduto in 109 Paesi nel mondo e, nella nuova variante 2019, concepito appositamente per i clienti europei, nonché costruito presso lo stabilimento NMISA a Barcellona, ancora più versatile e tecnologico. Due atout del resto accompagnati dalla conferma della garanzia di 5 anni o 160.000 km, valevole sull’intero territorio europeo, quale dotazione standard.

Nissan Navara 2019: ecco gli aggiornamenti

In sintesi, il programma di upgrade messo a punto da Nissan LCV per Navara 2019 prevede l’adozione di un aggiornato dispositivo infotainment (comprendente nuove applicazioni introdotte per offrire all’utente maggiori possibilità di connessione e, per gli occupanti, un ancora più elevato comfort; condizione, quest’ultima, particolarmente ricercata dagli acquirenti della fascia di veicoli pick-up), l’adozione di un nuovo sistema Intelligent Trailer Sway Assist per un più preciso controllo del rimorchio, quattro freni a disco (anche al retrotreno, dunque), un nuovo studio sulle sospensioni, in ordine di garantire un assetto più ottimale e maggiori possibilità di carico, e sotto il cofano una lineup di motorizzazioni a doppio turbocompressore nonché un cambio manuale di nuovo engineering. Più marginale il facelift estetico: oltre a nuove soluzioni di cerchi disponibili (da 17” in luogo dei precedenti 16”), l’impostazione estetica di Nissan Navara 2019 prevede, nelle “configurazioni alto di gamma”, una nuova fanaleria a Led arricchita da cornici interne in tinta nero lucido anziché cromato.

Nissan Navara 2019: riflettori puntati sulle novità

Nel dettaglio, Nissan Navara 2019 – “Frutto di ottant’anni di esperienza Nissan nella progettazione di pick-up robusti e pratici, oltre a rappresentare un nuovo passo avanti per questo veicolo: grazie alle sue capacità Go Anywhere, ovvero di andare ovunque, e alla pluripremiata tecnologia ingegneristica, il Navara consolida la sua posizione di prodotto di punta della gamma LCV Nissan”, puntualizza Paolo d’Ettore – viene declinato nelle due configurazioni di carrozzeria “King Cab” (due posti più due posteriori) e “Double Cab” (Ucinque posti), le cui misure di lunghezza sono di, rispettivamente, 5,21-5,255 m e 5,28-5,33 m, per una larghezza di 1,85 m in entrambe le varianti e un’altezza di 1,822-1,826 e 1,824-1,828 m (1,855 m con le barre portatutto).

Il pianale di carico misura, nella versione King Cab, 1,8 m di lunghezza e 1,56 m di larghezza; e, nella versione Double Cab, 1,58 m in senso longitudinale e 1,56 m in senso trasversale. A seconda del modello, i gruppi ruota si compongono di cerchi in acciaio da 17” (con pneumatici da 255/65 – 17) o in lega da 17” (stesse misure di pneumatico) e 18” (gommatura da 255/60 – 18). In funzione del tipo di ruote utilizzato, l’altezza minima da terra si mantiene decisamente elevata: da 230 a 234 mm l’avantreno e da 219 a 223 mm il retrotreno, e da 238 a 242 mm fra i due assali. A questo valore contribuisce l’intervento di upgrade per le sospensioni (nuove molle elicoidali a doppio stadio), in particolar modo per quelle posteriori, rialzate di 25 mm.

Elevata capacità di guado; freni a disco anche dietro

Adeguata agli impieghi offroad più impegnativi anche la capacità di guado: 600 mm; e, per un impiego polivalente, elevata anche la capacità di carico massima: da 1.150 a 1.180 kg a seconda delle versioni (nello specifico, per Nissan Navara King Cab il carico posteriore massimo risulta aumentato di 55-95 kg; per Double Cab, si segnalano da 54 a 114 kg in più di portata). L’aggiornamento, come accennato, riguarda anche l’impianto frenante: non soltanto per via del ricorso ai freni a disco anche posteriormente al posto dei “tradizionali” freni a tamburo, ma anche in virtù dell’adozione di dischi di maggiori dimensioni: da 296 mm ai nuovi 320 mm per l’avantreno, mentre al retrotreno i nuovi freni a disco misurano 308 mm di diametro.

Le innovazioni hi-tech

In previsione degli impieghi heavy duty, nonché in abbinamento all’upgrade di telaio e assetto, Nissan Navara 2019 presenta, dal punto di vista delle dotazioni di ultima generazione il nuovo dispositivo “Intelligent Trailer Sway Assist”, sistema di controllo del rimorchio mediante controllo costante e prevenzione dei suoi movimenti oscillatori: il nuovo dispositivo rileva i fenomeni di imbardata del veicolo, e corregge con precisione la frenata sulle singole ruote e la riduzione della coppia motrice singola, in modo da riportare veicolo e rimorchio sotto controllo. Già presenti sulla versione precedente, le tecnologie Intelligent Emergency Braking, Hill Start Assist, Hill Descent Control e Intelligent Around View Monitor vengono confermate.

Fra le novità multimediali, Nissan Navara 2019 dispone di un sostanzioso aggiornamento al modulo infotainment, ora integrato con la App NissanConnect Services ad unità di controllo telematica ed hotspot 4G utili alla condivisione dei dati senza che sia necessario connettersi mediante smartphone od altri device mobili. In questo senso, ora le mappe TomTom integrate si aggiornano in modalità over-the-air e offrono in tempo reale informazioni sul traffico, visualizzazione in 3D, informazioni sul meteo e Google Satellite e Street View. L’App include anche un comando per clacson e luci da remoto, oltre a un localizzatore remoto del veicolo.

Motori: nuova doppia turbina per una maggiore efficienza

Sotto il cofano, Nissan Navara 2019 dispone di un importante re-engineering all’unità motrice da 2,3 litri, che ora guadagna l’omologazione Euro 6d-TEMP. Disponibile su due livelli di potenza (163 CV e 190 CV), il 2.3 turbodiesel si avvale di un nuovo sistema di sovralimentazione a doppia turbina, sistema che consente all’unità motrice un guadagno di 22 Nm nella coppia massima, che arriva così a 425 Nm. Nuovi anche il rivestimento in DLC (carbonio diamantato) per le fasce elastiche utile alla riduzione degli attriti, 200 bar in più (da 2.000 a 2.200 bar) nell’iniezione di carburante, ottenuti mediante una nuova pompa, e l’adozione di un filtro antiparticolato e di un sistema SCR di riduzione catalitica selettiva. All’atto pratico, indica Nissan, il consumo di carburante (a ciclo NED C corrispondente) è nell’ordine di 6,9-7 litri di carburante per 100 km; le emissioni di CO2 rientrano in un “range” compreso fra 184 e 182 g/km.

Il nuovo cambio manuale

In abbinamento al rinnovato 2.3 turbodiesel, agisce un nuovo cambio manuale a sei rapporti, prodotto in Europa: le novità in questo senso riguardano il funzionamento via cavo, una ottimizzata sincronizzazione, minori vibrazioni ed una più convenzionale sistemazione dei rapporti, con la retromarcia situata vicino alla prima e nuovi rapporti “Per ottimizzare l’efficienza del carburante e ridurre i livelli di rumore durante la guida in autostrada”. Anche il cambio automatico a 7 rapporti è stato ulteriormente messo a punto, per un miglior comfort e una migliore risposta.

Nissan Juke e Vogue alla Milano Fashion Week: le immagini Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nuova Nissan Juke presentata nei dettagli

Altri contenuti