Maserati: ecco perché non diventerà mai totalmente elettrica

In una dichiarazione raccolta da Motor Trend, il numero uno di Maserati North America punta sull’emozionalità che soltanto i più raffinati motori a benzina sono in grado di offrire.

Sotto i riflettori delle strategie di riposizionamento per Fca c’è Maserati: se le vendite del “Tridente” non sono certo all’altezza del suo blasone, è altrettanto assodato – secondo l’ormai celebre programmazione strategica comunicata da Sergio Marchionne in occasione del Capital Markets Day del 1 giugno 2018 – come, in un’ottica a medio termine, Maserati assisterà, entro il 2022, ad una sostanziale evoluzione di gamma, che si concretizzerà con il lancio di una nuova generazione per i modelli Ghibli e Quattroporte, e soprattutto una proposta eco friendly articolata su diverse declinazioni a propulsione ibrida plug-in ed alcune varianti 100% elettriche. L’obiettivo è, ovviamente, finalizzato al mantenimento di Maserati quale “pilastro” in termini di immagine per Fca.

A questo proposito, fa sapere in queste ore l’edizione online del magazine Motor Trend riportando una dichiarazione del numero uno di Maserati North America, Al Gardner, il “new deal” Maserati inizierà già a partire dal secondo semestre di quest’anno: un trend che perseguirebbe quindi il progetto riqualificativo del marchio avviato nei mesi scorsi con il ritorno del manager tedesco Harald Wester nel ruolo di “poltrona numero uno” Maserati, che già aveva occupato dal 2008 al 2016 e sotto la cui guida è stata avviata l’organizzazione della nuova Divisione Maserati Commercial con a capo l’ex-Ferrari Jean-Philippe Leloup, nonché la riorganizzazione delle attività Maserati per i mercati nord America. Ed è proprio da quest’ultima che arrivano le news pubblicate da Motor Trend: una conferma alla sostituzione dell’attuale lineup viene confermata, da Al Gardner, per il Salone di Ginevra 2020, quando cioè al Salone di Ginevra farà bella mostra di se la novità Alfieri, individuata quale prossima erede (indiretta) di Maserati GranTurismo. Maserati Alfieri disporrà di una propria variante 100% elettrica. Successivamente, in ordine a quanto comunicato nelle scorse settimane dall’amministratore delegato Fca Mike Manley, ogni sei mesi avverrà la presentazione di un nuovo modello, per giungere al fatidico 2022 con il completo rinnovamento della gamma.

Ciò sui cui il numero uno di Maserati North America punta i propri riflettori, nella dichiarazione raccolta dal magazine di oltreoceano, riguarda le strategie di elettrificazione per il “Tridente”: Maserati, nel dettaglio, non stravolgerà completamente la propria immagine i n termini di propulsione. Il che, in altri termini, significa che ben difficilmente il “brand” punterà ad una lineup 100% elettrica. Come dire: una nuova identità di immagine sarà alla base del progetto di riposizionamento per Maserati, tuttavia tenendo ben saldi i punti fermi di emozionalità che soltanto la “tradizionale” propulsione a combustione interna è in grado di offrire agli appassionati. Il futuro dell’azienda potrà quindi essere “a due facce”: da un lato le novità in tema di elettrificazione; dall’altro, il prosieguo della tradizione motoristica propria del marchio fondato nel 1914. Staremo a vedere.

Maserati al Salone di Shanghai 2019, le immagini Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Maserati Ghibli Hybrid 2021

Altri contenuti