Maserati: annunciate le novità per il Salone di New York 2019

Fase ed appuntamento cruciali per il Tridente: al centro di un rinnovato piano di riposizionamento strategico, esporrà al NYIAS la propria lineup 2019 ed il programma di personalizzazione One of One.

Maserati: annunciate le novità per il Salone di New York 2019

di Francesco Giorgi

12 Aprile 2019

L’imminente Salone di New York (in programma da venerdì 19 a lunedì 29 aprile) sarà cruciale per Maserati, “reduce” da un 2018 al di sotto delle stime (34.900 unità vendute in tutto il mondo, che in termini percentuali si sono tradotte in un -32% dalle 51.500 consegnate nel 2017; ed in special modo il -40% fatto registrare nel quarto trimestre dell’anno), addebitato alle non soddisfacenti performance ottenute in Cina ed in altri mercati-chiave; ma anche, come ammesso dall’amministratore delegato Fca Mike Manley, alla “Non felice” scelta di affiancare Maserati ad Alfa Romeo per la creazione del “polo del lusso per il Made in Italy”, che ha pesato sull’immagine del marchio del Tridente, non certo da considerare come un “brand” di larga scala. Maserati è dunque, in questa prima metà 2019, al centro di un concreto progetto di riposizionamento strategico avviato nei mesi scorsi con il ritorno del manager tedesco Harald Wester nel ruolo di “poltrona numero uno” Maserati, che già aveva occupato dal 2008 al 2016: fra le prime azioni che il massimo dirigente ha attuato, l’organizzazione di una nuova Divisione (Maserati Commercial), guidata dall’ex-Ferrari Jean-Philippe Leloup; ed una riorganizzazione delle attività Maserati per il nord America.

In attesa che arrivi il “disco verde” finalizzato allo sviluppo dei nuovi modelli indicati nei mesi scorsi in occasione della presentazione del piano industriale Fca per i prossimi cinque anni (la coupé Alfieri ad alimentazione ibrida plug-in e 100% elettrica, un SUV di fascia più “compatta” in rapporto al segmento occupato dall’attuale Levante e che verrà assemblato negli impianti di Cassino dal 2021 per essere proposto anche in edizione elettrificata, le nuove generazioni per Maserati Ghibli e Quattroporte, che secondo alcune indicazioni recentemente “captate” dal Web non dovrebbero più essere equipaggiate con unità motrici di origine Ferrari, bensì con motorizzazioni V8 e V6), al prossimo Salone di New York Maserati sarà presente con l’intera lineup di attuale produzione (Ghibli, Levante comprese le varianti Levante GTS a motorizzazione V8 biturbo e Levante Trofeo declinata nelle versioni 550 CV e 590 CV, Quattroporte, GranCabrio), e con alcune anteprime per gli Stati Uniti.

Nel dettaglio, la prima novità USA viene rappresentata da Maserati Levante S Q4 Gransport 2019, allestito con una livrea esterna in tinta bronzo e, nell’abitacolo, con il ricorso all’esclusivo layout “Pelletessuta” creata dall’atelier Ermenegildo Zegna, costituita da una lavorazione in pelle Nappa tessuta. L’anticipazione in anteprima assoluta del modello, avvenuta nelle scorse settimane in occasione del Salone di Ginevra 2019, è preludio al debutto degli allestimenti Pelletessuta Zegna, disponibili su diversi modelli della lineup, nelle concessionarie nord americane a partire dalla primavera 2020.

Sotto i riflettori dello stand Maserati al NYIAS 2019 anche la presentazione del programma di personalizzazioni One of One, ideato dal Centro Stile Maserati e che permette al singolo cliente di collaborare con gli stilisti ed i tecnici del Tridente per la creazione di modelli “ad personam”, potendo attingere ad un catalogo di migliaia di opzioni per gli interni e gli esterni, in funzione delle proprie esigenze e dei propri gusti personali e, quindi, allestire esemplari pressoché unici. Un primo Maserati Levante GTS One of One sarà consegnato, in una cerimonia che avrà luogo nelle ore di apertura ufficiale del Salone di New York, ad un “Cliente d’eccezione”.

Tutto su: Maserati