Automobili Pininfarina: nuove indiscrezioni sul SUV elettrico

Secondo alcune indiscrezioni da confermare, successivamente al debutto della hypercar PF0 Automobili Pininfarina potrebbe sfruttare la piattaforma Rivian (R1S ed R1T) per un futuro Sport Utility elettrico.

Automobili Pininfarina: nuove indiscrezioni sul SUV elettrico

di Francesco Giorgi

10 dicembre 2018

Doppio impegno in vista per Automobili Pininfarina: a qualche tempo dai primi assaggi della “elettro-hypercar” PF0, prima supercoupé elettrica prodotta in Italia su base Rimac (l’azienda croata fornirà tecnologie powertrain e batterie) e attesa al prossimo Salone di Ginevra 2019, in queste ore alcune “voci di corridoio”, raccolte da Autocar India, indicano che la nuova factory con sede operativa a Monaco di Baviera e che ha nel Gruppo indiano Mahindra il principale investitore potrebbe, in un’ottica a breve-medio termine, avviare una partnership con la start-up statunitense Rivian, che il grande pubblico ha avuto modo di conoscere nei giorni scorsi (Salone di Los Angeles) attraverso l’anteprima del pick-up R1T e del Suv R1S, entrambi accomunati dall’adozione di quattro motori elettrici, funzionalità di guida autonoma Livello 3 e “grandi numeri” in fatto di potenza (764 CV) ed autonomia dichiarata nell’ordine di 650 km.

L’indiscrezione di Autocar India riguarderebbe la fornitura, da parte di Rivian, della propria piattaforma “Skateboard” per gli “Sport Utility” a marchio Automobili Pininfarina che seguiranno la hypercar PF0: segnatamente, un modello PF1 che potrebbe essere destinato a quantitativi di produzione un po’ più elevati rispetto alla limitata “tiratura” della elettro-hypercar PF0. Del resto, i dirigenti della start-up Rivian non hanno fatto mistero di considerarsi pronti a condividere la piattaforma di propria creazione: un progetto da “grandi numeri” (oltre alla potenza dichiarata, le anticipazioni svelate all’LA Convention center si annunciano per una forza motrice nell’ordine di 1.200 Nm e tempi di circa 3” sullo “scatto” da 0 a 100 km/h: valori che giustificherebbero lo sviluppo di un terzo modello, un nuovo “Sport Utility” già in configurazione “rally-raid”).

Tutto è, in ogni caso, da confermare: resta, sulla carta, la volontà annunciata la scorsa primavera dai vertici Automobili Pininfarina, di arricchire la nascente gamma di modelli elettrici hi-tech e high performance con nuove proposte all’insegna della propulsione “zero emission”. L’obiettivo, per il momento, viene puntato sul prossimo Salone di Ginevra (in programma dal 7 al 17 marzo 2019), dove si attende la presentazione in anteprima ufficiale della ultracoupé 100% elettrica PF0 realizzata con l’impiego di una piattaforma modulare progettata dalla factory artigianale croata Rimac in partnership con i tecnici Mahindra impegnati in Formula E. I primi teaser della vettura, diramati in concomitanza con il Rome e-Prix della scorsa primavera, sono stati seguiti – l’occasione è avvenuta alla Monterey Car Week dello scorso agosto – dalla presentazione della vettura, ovviamente in veste di concept, ad un ristretto parterre di possibili clienti. Una prima immagine “dal vero”, che metteva in evidenza la zona posteriore del veicolo, è stata diramata nelle scorse settimane. Per la produzione di PF0 occorrerà attendere il 2020. Nei prossimi mesi sarà possibile conoscere eventuali nuovi dettagli in merito alla partnership con Rivian.