Porsche 911 Speedster: confermata la produzione dell’inedita supercar

Un secondo prototipo dell’esotica 911 Speedster anticipa una produzione in serie limitata in 1.948 unità.

In occasione dell’apertura dell’atteso Salone di Parigi 2018 (2-14 ottobre), Porsche ha annunciato che produrrà in serie limitata l’affascinante ed esotica 911 Speedster, presentata sotto forma di concept durante le celebrazioni del 70esimo anniversario del colosso tedesco. Per suggellare nel migliore dei modi questo annuncio, la Casa di Zuffenhausen ha svelato sotto i riflettori della kermesse parigina un nuovo prototipo della vettura rivisto alcuni dettagli e più simile alla versione che verrà prodotta in una serie limitata di 1.948 unità.

Realizzata grazie al contributo della divisione Porsche Motorsport e del reparto Exclusive, la 911 Speedster II Concept porta al debutto gli Heritage Design Packages (non ancora svelati nei dettagli) che permetteranno di personalizzare ampiamente le vetture ispirati ai modelli vintage della Casa. Ricordiamo che la 911 Speedster è stata realizzata partendo dalla scocca della GT3 a cui è stata abbinata un corpo vettura derivata dalla 911 Carrera 4 Cabriolet, a cui sono stati aggiunti il cofano in carbonio, l’inedito parabrezza caratterizzato da un’altezza molto limitata e una doppia gobba posteriore, senza dimenticare che al posto della classica capote viene utilizzato una copertura con fissaggi a bottone.

Rispetto alla prima versione della concept, la variante mostrata a Parigi sfoggia alcune novità estetiche tra cui gli specchietti retrovisori laterali dalla forma compatta, il tappo del serbatoio posizionato sul cofano che sfoggia una differente finitura, non mancano inoltre le luci diurne a LED color arancio e i nuovi cerchi in lega da 21 pollici diamantati. All’interno dell’abitacolo fanno invece bella mostra i rivestimenti in pelle bicolore traforata. Dal punto di vista meccanico, la Porsche 911 Speedster è spinta da un propulsore aspirato da 4.0 litri in grado di sviluppare 500 CV ed abbinato ad un cambio manuale a sei marce e a uno scarico in titanio.

Porsche 911 Carrera 3.2 1984 Safari by Kelly-Moss Road and Race Vedi tutte le immagini
Altri contenuti