Alfa Romeo: le nuove serie speciali B-Tech pronte al debutto

Una declinazione che enfatizza l’appeal sportivo di Giulia, Stelvio e Giulietta aggiungendovi un “tocco” di personalità glamour: ecco i dettagli del nuovo allestimento disponibile alle ordinazioni nei prossimi giorni.

Alfa Romeo: le nuove serie speciali B-Tech pronte al debutto

Tutto su: Alfa Romeo Giulia

di Francesco Giorgi

08 settembre 2018

Una caratterizzazione estetica esclusiva sottolineata da inediti dettagli; riflettori puntati sui consueti dettami di sportività ed emozionalità di guida tornati da tempo al centro dell’immagine per il “Biscione”, qui accompagnati da un ricorso a contenuti hi-tech in materia di comfort, sicurezza e connettività. Ecco, in sistesi, le “voci” di rilievo che compongono le peculiarità delle nuove serie speciali B-Tech dedicate ad Alfa Romeo Giulia, Stelvio e Giulietta. Anticipate da FCA-Fiat Chrysler Automobiles in queste ore nel dettaglio delle rispettive caratteristiche di allestimento, saranno disponibili alle ordinazioni in concessionaria – gli showroom Alfa Romeo saranno aperti tutti i giorni, fine settimana compresi – già nei prossimi giorni (Alfa Romeo Giulia e Stelvio B-Tech a metà settembre, Giulietta B-Tech verso la fine del mese). Si tratta, quindi, di nuove configurazioni destinate ad amplificare potenzialmente il mercato per i tre modelli di grande serie Alfa Romeo, protagonisti di ottime performance in termini di vendite: ad agosto, le nuove immatricolazioni in Italia sono cresciute del 66,6% (3.608 unità vendute, ed una quota di mercato salita al 3,94%); nei primi otto mesi di quest’anno, il totale delle vendite Alfa Romeo nel nostro Paese ha totalizzato quota 35.800, corrispondente al 16,3% in più rispetto al periodo1 gennaio-31 agosto 2017.

Più nello specifico, la nuova declinazione B-Tech per Alfa Romeo Giulia e Stelvio mette in evidenza numerosi aggiornamenti, tutti finalizzati ad arricchire ed enfatizzare l’appeal Alfa Romeo sugli appassionati che, oltre alla ben nota sportività-simbolo del marchio, desiderano aggiungervi un accento di personalità glamour. Da segnalare nuovi dettagli di design al corpo vettura della “segmento D” (qui la nostra prova su strada effettuata sulla versione Q2 2.2 tubodiesel 180 CV) e dello “Sport Utility” del Biscione (qui il nostro primo contatto), come l’inedito inserto a “V” sullo scudo frontale a trilobo e la tinta in nero lucido per i gusci degli specchi retrovisori esterni, nuance utilizzata anche per la decorazione dei terminali di scarico e delle targhette brunite di identificazione del modello collocate nella zona posteriore di Giulia e Stelvio B-Tech. La nuova personalizzazione di stile si completa con l’adozione di gruppi ottici anteriori bi-xeno con lavafari, un set di cerchi specifici (da 19” per Alfa Romeo Giulia, da 20” per Stelvio B-Tech) arricchiti da coprimozzi centrali monocromatici. Debuttano, su Alfa Romeo Stelvio, l’inserto sul paraurti posteriore e i profili longitudinali sul tetto. Dal canto suo, Alfa Romeo Giulia B-Tech viene equipaggiata con i medesimi paraurti (anteriore e posteriore) della “sorella” Giulia Veloce. Riguardo alla tecnologia di bordo, per entrambi i nuovi allestimenti B-Tech sono, di serie, l’Adaptive Cruise Control, il modulo infotainment Alfa Connect con display da 8.8” dotato di sistema di navigazione e connettività smartphone compatibile con gli standard Apple CarPlay ed Android Auto, l’impianto audio con radio digitale DAB, la suite di servizi connessi Alfa Connected Services che comprendono l’e-call e il b-call, nonché le funzionalità di monitoraggio e gestione status veicolo e le funzionalità del Gps attraverso la specifica App Alfa Connect per device portatili.

Una caratterizzazione estetica simile viene proposta per Alfa Romeo Giulietta B-Tech: particolari in nero lucido sono presenti nella calandra, nei gusci degli specchi retrovisori, per le maniglie porta e per la cornice dei fendinebbia, il terminale di scarico ed il monogramma “Giulietta” collocato sul portellone; a questi elementi, si aggiungono la finestratura posteriore “privacy”, le “minigonne” laterali, il paraurti posteriore sportivo con inserti aerodinamici, i cerchi in lega da 18” nel disegno a cinque fori verniciati anch’essi in nero lucido e provvisti di coprimozzo monocromatici e, nell’abitacolo, un esclusivo ambiente scuro. La dotazione offre dispositivo Park Tech con infotainment Alfa Connect 7” Radio by Alpine (anche qui ad integrazione smartphone con Apple CarPlay ed Android Auto), presa Usb-Hdmi e modulo servizi online Mopar Connect – qui un nostro approfondimento –  interfacciabile con la App Uconnect LIVE per l’accesso ad una serie di servizi aggiuntivi (assistenza stradale, soccorso in caso di incidente, localizzazione veicolo, controllo da remoto di una serie di funzionalità, come i comandi di blocco e sblocco delle porte), telecamera e sensori di parcheggio posteriori.