Range Rover SV Coupé: produzione limitata a 999 unità

La serie limitata proteggerà il valore futuro del modello destinato a diventare un instant classic per i collezionisti e gli estimatori del marchio.

La produzione limitata ha rappresentato, da sempre, un valore aggiunto per un modello particolare e così non è sfuggita a questa regola nemmeno la nuova Range Rover SV Coupé che abbiamo potuto ammirare durante lo scorso Salone dell’Auto di Ginevra.

Basata sulla SV Autobiography, quest’affascinante due porte è spinta da un V8 sovralimentato da 5 litri da ben 565 CV capace di farla scattare da 0 a 60 miglia all’ora (96 km/h) in 5 secondi e di farle raggiungere una velocità massima di 265 km/h.

Nonostante un prezzo superiore ai 240.000 euro non saranno costruiti altri esemplari oltre i 999 previsti. Una scelta voluta per mantenere alto il valore di un mezzo così particolare e destinato a pochi, facoltosi, acquirenti.

Una curiosità, rispetto alla vettura da cui deriva, che pure non è un’auto a buon mercato, il prezzo è superiore di oltre 70.000 euro, ma l’esclusività costa cara e chi cerca un’auto dal sapore esotico come questa Range Rover ne è pienamente consapevole.

Comunque, il listino può salire ancora visto che l’auto è ampiamente personalizzabile con un interno che può essere rivisto in base ai gusti degli acquirenti. D’altra parte, avere una vettura realizzata in produzione limitata ai più esigenti potrebbe non bastare, perché alcuni vorrebbero un’auto unica in grado di rispecchiare la propria personalità.

Vezzi da nababbi che però hanno una certa rilevanza per prodotti di nicchia che sono sempre più richiesti, come testimonia il successo riscosso da questa 3 porte inglese a Ginevra.

Range Rover SV Coupé 2018 Vedi tutte le immagini
Altri contenuti