Range Rover SV Coupé: a Ginevra il ritorno della tre porte

In previsione dei cinquant’anni della “storica” Range Rover, la Divisione SV illustra un programma di sviluppo per una variante tre porte della attuale gamma: tiratura limitata a 999 unità, su strada a fine 2018.

Dopo ben trentasei anni, Range Rover prepara il ritorno di una “classica” versione tre porte: una operazione che da una parte intende aggiungere, riportandone lo spirito concettuale delle proprie origini, una ulteriore variante alla gamma del SUV luxury di riferimento per Land Rover; dall’altra, si pone quale obiettivo la proposta di un nuovo allestimento, in linea con la tendenza del marchio di Solihull rivolta ad una via via maggiore esclusività dei propri modelli. Il risultato, che conferma le anticipazioni delle scorse settimane, si chiama Range Rover SV Coupé, verrà prodotto in serie limitata e rappresenta una delle novità di rilievo per Land Rover al Salone di Ginevra (qui la nostra guida all’evento).

Nel dettaglio, Range Rover SV Coupé – la sigla “SV” sta per “Special Vehicle”, sigla della Divisione di Solihull specializzata nella realizzazione di allestimenti speciali e che ne seguirà la produzione nelle proprie linee di Ryton-on-Dunsmore – verrà “tirata” in 999 esemplari, ad un prezzo di partenza nell’ordine di 240.000 sterline (corrispondenti a circa 227.000 euro). Dopo la prima fase di ordinazioni, entro fine 2018 avverranno le prime consegne.

L’impostazione del corpo vettura rappresenta, come detto, un chiaro “ritorno” alla soluzione tre porte della prima serie di Range Rover, che nel 2020 celebrerà i cinquant’anni dalla presentazione. Per questo, il layout esterno ne ricalca le linee, “ovviamente” attualizzate tenendo conto dei più recenti dettami stilistici impostati dai designer di Solihull. In ogni caso, Range Rover SV Coupé sarà notevolmente più lunga della Range Rover prima serie: misura 5,01 m di lunghezza. Esteticamente, la nuova SV Coupé a tiratura limitata si distingue per la presenza di esclusivi cerchi (disponibili su differenti diametri: da 21” a 23”), per specifiche tinte carrozzeria, a finitura lucida e ad effetto opaco e proposte anche in combinazioni bicolore, per la finestratura laterale senza cornici, per gli esclusivi stilemi alla calandra e alle prese d’aria.

Anche all’interno, Range Rover SV Coupé fa leva su una marcata esclusività: l’abitacolo mette in evidenza una impostazione a quattro sedili singoli, di forma semi-anatomica, e suddivisi in senso longitudinale da un ampio tunnel centrale. Decisamente vario, anche in questo caso, il ventaglio di combinazioni fra materiali e nuance di colore proposte: sette possibili abbinamenti per il rivestimento dei sedili, della plancia e dei pannelli porta. A ciò, vanno aggiunte le oltre venti possibilità di regolazione (“ovviamente” a comando elettrico) per i sedili anteriori e dieci per quelli posteriori, oltre a tre varietà di legno per il rivestimento della plancia.

Fedelmente alla propria concezione degli allestimenti “su misura”, anche per Range Rover SV Coupé – equipaggiata con l’unità 5.0 V8 “Supercharged” da 585 CV e 700 Nm di coppia massima che fa parte delle proposte di altissima gamma per il marchio di Solihull, abbinata al cambio ZF automatico ad otto rapporti con trazione integrale permanente ed assetto con funzione “Terrain Response 2” – gli artigiani della Divisione SV offrono la possibilità di ordinare personalizzazioni extra catalogo.

Range Rover SV Coupé 2018 Vedi tutte le immagini
Altri contenuti