Toyota Yaris Sedan: al Salone di New York la novità per gli USA

La “super-compatta” giapponese si rinnova in vista del debutto in nord America, fissato per il prossimo autunno: ecco le caratteristiche tecniche e le differenze rispetto alla baby-cugina europea.

In Europa è arrivata esattamente un anno fa: la rinnovata Toyota Yaris (qui il nostro primo contatto), anticipata al Salone di Ginevra 2017 quale nuova generazione della “super-compatta” giapponese in produzione dal 1999 e caratterizzata da un sostanziale aggiornamento estetico e di progetto (oltre 900 elementi inediti che ne compongono scocca, corpo vettura, gruppi sospensione e motori), si prepara allo sbarco oltreoceano.

L’anteprima di Toyota Yaris Sedan in chiave “Model Year 2019” destinata al nord America è fissata all’imminente Salone di New York, in programma da venerdì 30 marzo a domenica 8 aprile, dove farà bella mostra di se insieme alla nuova Corolla 2019 (versione USA di Auris). Nel frattempo, i vertici del colosso giapponese ne anticipano, in queste ore, le caratteristiche di design e di engineering: la commercializzazione avrà inizio nel prossimo autunno.

Le immagini diffuse da Toyota per la nuova Yaris Sedan 2019 mettono in evidenza, rispetto alla “sorella” europea, un approccio estetico profondamente mutato. Si tratta, in sostanza, di un upgrade a Toyota Yaris iA (già commercializzata negli Stati Uniti anche con il marchio Scion). Nel dettaglio, l’elemento di stile che differenzia in maniera radicale le linee di Yaris Sedan per il nord America da Yaris “europea” consiste nell’accenno di “terzo volume”, che allunga l’impressione visiva della “compattissima” giapponese e le conferisce un’immagine piuttosto lontana dai gusti del Vecchio Continente (eccezion fatta per le vetture di segmento superiore).

Nel complesso – tenuto conto che l’analisi estetica di un veicolo non rappresenta che un’osservazione soggettiva – il piccolo “baule” in aggiunta al corpo vettura di Yaris Sedan 2019 è stato affrontato in modo tutto sommato armonico dai designer Toyota: il profilo superiore della “coda” è una prosecuzione della sinuosa linea di cintura, che “abbraccia” l’intero corpo vettura dipartendosi dalla battuta del cofano motore, sottolineando la fanaleria e terminando, posteriormente, in corrispondenza dei gruppi ottici.

Più simile alla versione europea è lo scudo anteriore, dominato da una ampia calandra con griglia “a nido d’ape” dall’allure simpaticamente sportiva, e contornata da una doppia sottile feritoia orizzontale intorno al “badge” Toyota e, negli allestimenti LE ed XLE, arricchita da fendinebbia: sulle stelle linee di declinazione è presente uno spoiler posteriore. A seconda delle varianti (modelli di ingresso alla gamma L; versioni “superiori”, come detto, LE ed XLE) gli specchi retrovisori sono, rispettivamente, a regolazione manuale e a comando elettrico con funzione riscaldamento ed indicatori di direzione a Led.

All’interno, Toyota Yaris Sedan 2019 conferma l’attenzione ai dettagli ed alle finiture tipica della produzione giapponese (e che, da sempre, i mercati nord americani tengono in notevole considerazione): i rivestimenti, nelle versioni “superiori”, prevedono l’impiego di pelle e tessuto, il climatizzatore automatico, la fanaleria a Led; la strumentazione si avvale di elementi “misti” (tachimetro analogico, contagiri digitale, contakm integrato). La dotazione comprende, fra gli altri, un dispositivo infotainment con schermo touch da 7” a riconoscimento vocale, possibilità di interfaccia da remoto, connettività Bluetooth e comandi al volante multifunzione, videocamera di backup di serie, impianto audio con sei altoparlanti, antenna “a squalo”, presa AUX ed USB e funzionalità streaming SiriusXM All Access fornita “in prova” per tre mesi dal momento dell’acquisto; la versione “L” dispone di ingresso senza chiave con comando da remoto, gli allestimenti “LE” ed “XLE” offrono il dispositivo Smart Key System. I sedili posteriori sono frazionati nel consueto schema 60:40.

L’equipaggiamento di sistemi di sicurezza attiva e di assistenza alla guida comprende il modulo Active Safety System con Dynamic Stability Control (DSC), Traction Control System (TCS), Brake Assist (BA), Electronic Brake-Force Distribution (EBD), ABS e Brake Over-Ride System (BOS); la dotazione si avvale, inoltre, del dispositivo Low-Speed Pre-Collision System con frenata automatica d’emergenza.

Sotto il cofano, Toyota Yaris Sedan 2019 viene equipaggiata con un’unica unità motrice: il 1.5 a benzina da 106 CV con distribuzione a doppio albero a camme in testa, abbinato ad un cambio manuale a sei rapporti oppure, a scelta, automatico sempre a sei rapporti.

Toyota Yaris Sedan 2019 USA: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

EuroNCAP Crash Test: Toyota Yaris 2020

Altri contenuti