Nuova Toyota Corolla: sarà in anteprima al Salone di New York

La “cugina” americana di Auris, svelata a Ginevra, sarà presentata nella nuova generazione alla rassegna della Grande Mela: numerose novità di equipaggiamento e tecnica di progettazione.

Dopo l’anteprima dei giorni scorsi al Salone di Ginevra, dove lo stand Toyota aveva ospitato la première assoluta della nuova generazione di Auris, il colosso giapponese svela una dettagliata anticipazione della rinnovata Corolla, la berlina compatta più venduta al mondo (anzi: il modello più venduto “tout court”, stando alla cifra di 1.300.000 unità totalizzate a tutto il 2016). Per lo storico modello-portabandiera di Toyota, in produzione dal 1966 e attualmente all’undicesima generazione (la serie E160/170 che debuttò nel 2012), il “battesimo del pubblico” si terrà all’imminente Salone di New York 2018, in programma da venerdì 30 marzo a domenica 8 aprile.

Di Corolla MY 2019, in effetti, i visitatori europei avevano avuto un primo assaggio proprio attraverso la rinnovata Auris, modello di fatto corrispondente alla novità in procinto di essere esposta a New York: lo dimostra, sulla base delle prime immagini messe a disposizione dai “piani alti” Toyota, una decisa somiglianza (o meglio: corrispondenza) fra entrambi i modelli. Del resto, le due denominazioni condividono la base progettuale, rappresentata dall’impiego della nuova piattaforma modulare TNGA-Toyota New Global Architecture che debuttò due anni e mezzo fa quale “ossatura” della quarta generazione della ibrida-simbolo Prius e, nelle più recenti evoluzioni, proposta su tre lineup di dimensioni in funzione del segmento di modello al quale si riferiscono (GC-C, GA-K e GA-L). Un ulteriore affinamento nello studio della scocca per Toyota Corolla-Auris 2019 si concretizza, come indica il comunicato “pre-Salone” di queste ore, dall’impiego di guarnizioni più spesse e un più diffuso utilizzo di materiali fonoassorbenti per il corpo vettura, in maniera da ottenere un veicolo complessivamente più silenzioso e, dunque, più confortevole per gli occupanti.

Di rilievo, quale “evoluzione” dell’anteprima di Auris 2019 presentata a Ginevra, una prima illustrazione dell’abitacolo, che inizia a mostrarsi al pubblico (a differenza della première ginevrina di Toyota Auris 2019, più “timida”). Il design degli interni rivela la presenza di nuovi e più ampi vani portaoggetti – fra questi: una “nicchia” al centro della consolle utile per riporvi uno smartphone da 5.5” -, un “mix” di finiture lucide ed opache – e, dal punto di vista stilistico, un disegno piuttosto “lineare” e semplice nel complesso ma nello stesso tempo accurato nelle finiure (tipicamente “giapponese”, in questo senso). Al centro della plancia, sulla sommità della consolle, spicca un display da 8” per il controllo delle funzionalità multimediali e infotainment (nel dettaglio, l’allestimento SE comprende impianto audio Entune 3.0 a sei altoparlanti, compatibilità con lo standard Apple CarPlay, integrazione di Amazon Alexa, sistema Siri Eyes Free, funzioni di riconoscimento vocale, streaming audio con Bluetooth, informazioni meteo e infotraffico; per le varianti XSE, di serie, ed SE CVT, opzionale, la dotazione aggiunge l’impianto audio-multimediale SiriusXM, il “pacchetto” Entune 3.0 Connected Services, la connettività remota, un impianto HiFi da 800W con 8 altoparlanti, servizio di navigazione dinamica e Destination Assist Connect); più in basso si trovano i comandi dell’impianto di climatizzazione, che in funzione delle versioni sarà disponibile anche in configurazione automatico bi-zona. La strumentazione digitale comprende uno schermo TFT da 7”.

Le prime immagini di Toyota Corolla (Auris per l’Europa) Model Year 2019 evidenziano, riguardo al disegno dei sedili e all’assetto delle “sedute”, una posizione maggiormente ribassata e “sportiva”, in virtù dell’impiego della piattaforma TNGA che offre un baricentro leggermente spostato verso il basso a tutto vantaggio della tenuta di strada. Dati alla mano, ciò – unitamente alla “base di partenza” rappresentata dal nuovo pianale che conferisce 40 mm in più nel passo a Corolla 2019 (l’interasse ora misura 2.640 mm) – si traduce in un maggiore spazio a bordo.

Sotto il cofano, Toyota Corolla 2019 viene equipaggiata con la nuova unità motrice “M20A-FKS” da 2 litri a 4 cilindri (4 valvole per cilindro), con bielle in acciaio ad elevata resistenza, nuovi alberi a camme, alimentazione ad iniezione diretta variabile in funzione del carico e della velocità, variazione continua della fasatura Dual VVT-i con sistema VVT-i lato scarico e VVT-iE (a motorino elettrico per il controllo della fasatura della valvola) lato aspirazione, frutto di una progettazione tutta nuova che ha comportato un aumento a 13:1 della compressione: il nuovo 2.0 andrà a sostituire l’attuale 1.8 da 137 CV; la potenza del nuovo motore sarà comunicata nei prossimi giorni. La trasmissione avviene attraverso l’impiego di un nuovo cambio manuale a sei rapporti, “Più leggero” come indicano i tecnici Toyota, oppure – in alternativa – con una altrettanto nuova trasmissione a variazione continua.

La dotazione di sicurezza attiva ed ausilio alla guida per Toyota Corolla 2019 si avvale, fra gli altri, del modulo TSS-Toyota Safety Sense di seconda generazione, “pacchetto” di sicurezza comprendente Pre-Collision System con funzione di rilevamento pedoni, Forward Collision Warning, Brake Assist e frenata automatica d’emergenza, Full-Speed Range Dynamic Radar Cruise Control per la marcia in autostrada, Lane Departure Alert con sistema elettronico di servoassistenza allo sterzo, attivazione automatica dei fari abbaglianti, Lane Tracing Assist.

Dopo l’anteprima al Salone di New York, la nuova generazione di Toyota Corolla debutterà sui mercati nordamericani all’inizio della prossima estate. Successivamente (inizio 2019) in Europa sarà la volta della nuova Auris. Prezzi e allestimenti in dettaglio saranno resi noti più avanti.

Toyota Corolla MY 2019: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nuovo Toyota Hilux 2021

Altri contenuti