Alpine A110: le nuove Pure, Légende e GT4 al Salone di Ginevra

Una gradita sorpresa per gli appassionati: a Ginevra, il marchio di Dieppe espone in anteprima la versione-corsa GT4 che si affianca alla “Cup” già annunciata. Per la produzione, ci sono le varianti Pure e Légende.

Dopo le prime anticipazioni dei giorni scorsi, ecco la conferma: al Salone di Ginevra (qui la nostra guida all’evento), Alpine presenta due nuove declinazioni (e tre nuove tinte carrozzeria: Blanc Irisé, Bleu Abysse e Gris Tonnerre, pronte ad aggiungersi al Bleu Alpine e al Noir Profond della versione-lancio), che rappresenteranno altrettante varianti di gamma dopo l’”antipasto” costituito dalla A110 Première Edition prodotta in 1.955 unità, andate esaurite in una manciata di giorni.

E, a rendere ancora più ghiotto il parterre delle novità per la rinata usine di Dieppe, c’è in più una sorpresa che farà piacere agli appassionati del marchio che fa capo a Renault: una inedita GT4, seconda versione-gara (nelle scorse settimane era stato annunciato il modello A110 Cup per il monomarca che scatterà nel weekend del 2 giugno sul tracciato del Paul Ricard) pronta a debuttare in pista nella seconda metà della stagione agonistica 2018 e che entrerà in produzione l’anno prossimo. Ma andiamo con ordine.

Alpine A110 Pure rappresenta, secondo la visione di progetto dei tecnici di Dieppe, lo stadio più vicino allo spirito concettuale della “storica” Berlinette A110. Sviluppata, come indica una nota introduttiva, per offrire all’appassionato una interazione più diretta possibile uomo-macchina, presenta, relativamente alla dotazione, sedili Sabelt alleggeriti (13,1 kg ciascuno) identici a quelli che hanno equipaggiato la Première Edition, e cerchi in lega da 17”, per un peso in ordine di marcia che non arriva a 1.100 kg. L’abitacolo viene rifinito con l’impiego di cuoio e tessuto microfibra per i sedili e i pannelli porta, e con accenti in fibra di carbonio. Come per le altre A110 destinate all’impiego su strada, Alpine A110 Pure viene equipaggiata con un selettore a tre modalità di guida: Normal, Sport, Race; un impianto di climatizzazione, un dispositivo infotainment con navigatore satellitare, le funzionalità mySPIN per l’interfaccia con gli smartphone, gruppi ottici anteriori e posteriori a Led. A richiesta, la dotazione prevede impianto frenante Brembo potenziato, un diverso impianto di scarico, cerchi da 18” e sedili “Comfort” con sei possibilità di regolazione, due soluzioni di impianto audio Focal e i sistemi di assistenza (anteriore e posteriore, con telecamera) per le fasi di parcheggio. Il prezzo-base comunicato da Renault per la nuova Alpine A110 Pure è 54.700 euro.

La seconda novità Alpine a Ginevra 2018 è la declinazione Légende, impreziosita da una serie di equipaggiamenti più votati ad un utilizzo “GT” della agilissima coupé di Dieppe dalla scocca in alluminio e dall’unità motrice 1.8 turbo 4 cilindri da 252 CV e, riguardo ai valori prestazionali, 250 km/h di velocità massima e 4”5 per il passaggio da 0 a 100 km/h. Sedili regolabili a sei vie, finiture in cuoio nero o marrone, impianto audio Focal, abitacolo rivestito in fibra di carbonio ad effetto satinato e cerchi “Légende” da 18” a finitura bicolore e il cui disegno è un omaggio a quelli che equipaggiavano la storica 1600S. Il prezzo indicativo comunicato da Renault per la nuova A110 Légende partirà da 58.500 euro.

Un nuovo capitolo della più recente storia agonistica di Alpine (già marcata, nelle ultime stagioni, dai successi ottenuti nelle gare Endurance, segnatamente nella categoria LMP2 del WEC-World Endurance Championship) che si somma ai decenni di vittorie, tra “ufficiali” e “private”, della storica gamma Alpine nei rally e sulle poste di tutto il mondo, è pronto ad essere scritto. La première viene anticipata, al Salone di Ginevra, con la inedita Alpine A110 GT4, secondo modello-corsa per Alpine dopo la recentissima A110 Cup e anch’esso progettato ed allestito da Signatech, partner sportivo di Renault che gestisce i programmi Alpine nel WEC. Alpine A110 GT4 mantiene il telaio-scocca in alluminio e le sospensioni a doppi triangoli sovrapposti dei modelli in fase di commercializzazione. Le differenze, in questo caso, riguardano l’adozione di un set sospensioni specifiche, di un impianto frenante sviluppato ad hoc da Brembo, di pneumatici racing, appendici aerodinamiche anteriori e posteriori (splitter e spoiler), un cambio sequenziale e alcuni upgrade al motore, oltre “ovviamente” alla presenza degli equipaggiamenti di sicurezza conformi alle regolamentazioni FIA, che consentiranno ad Alpine GT4 di prendere parte alle serie SRO European GT4, Creventic 24H Series così come ad altri impegni agonistici di primo piano (dalla 24 Ore del Nurburgring alla 24 Ore di Spa-Francorchamps).

Alpine al Salone di Ginevra 2018 Vedi tutte le immagini
Altri contenuti