Mercedes-AMG CLS 53: sportiva mild hybrid al Salone di Detroit

Al NAIAS 2018 debutta la tecnologia di propulsione “ibrido leggero” sui modelli di Stoccarda sviluppati in partnership con AMG: l’unità 3.0 V6 da 435 CV viene “aiutata” da un piccolo motore elettrico a 48V.

Lo sviluppo tecnologico dei sistemi di propulsione gioca importanti carte anche nella nicchia della produzione alto di gamma, segnatamente riguardo ai modelli ad elevate prestazioni: una dichiarata eredità dal motorsport, nel quale i moduli elettrificati occupano ruoli di preminenza (F1 ma anche WEC, per non parlare della Formula E nella quale si prepara un ampio ingresso di Case costruttrici “ufficiali”).

La filosofia dell’ibrido high performance – nel moderno sistema mild hybrid – appare, adesso, realtà anche da parte di Mercedes, che al Salone di Detroit 2018, accanto alla nuova generazione di Classe G, presenta in anteprima una prima lineup relativa alle declinazioni Mercedes-AMG per CLS, al NAIAS accompagnata dalle “sorelle minori” Classe E Coupé e Cabriolet.

La differenza sostanziale, rispetto alla conosciutissima produzione sviluppata in partnership con AMG, consiste nell’adozione del dispositivo “ibrido leggero” con circuito parallelo a 48V nel quale l’unità elettrica, più che svolgere funzioni di “motore” vero e proprio, assume un ruolo complementare alla motorizzazione a combustione interna. L’obiettivo dichiarato da questa tecnologia – una delle applicazioni più recenti nel settore dell’elettrificazione – consiste nell’ottimizzare il rendimento del gruppo propulsore principale, coadiuvandone il lavoro in determinate condizioni e, dunque, contribuire a limitare consumi ed emissioni.

Ciò, nel caso di Mercedes-AMG, si concretizza attraverso l’impiego del modulo supplementare “EQ Boost” (qui collocato fra motore e cambio): un sistema che si avvale di un motorino di avviamento svolgente funzione di alternatore, e che viene in aiuto del motore principale (l’unità da tre litri a sei cilindri in linea e 435 CV di potenza per 520 Nm di coppia massima) sovralimentato con un turbocompressore “principale”, azionato dai gas di scarico, e un secondo elemento di sovralimentazione,”ausiliario” ed alimentato elettricamente, che fornisce 16 kW (22 CV) ed oltre 250 Nm in più ed inoltre alimenta l’impianto elettrico a 48V, parallelo a quello principale da 12V che resta per l’erogazione dell’energia necessaria al funzionamento dei servizi di bordo (strumentazione, dispositivo multimediale, sistemi di assistenza) e dell’impianto di illuminazione. Il gruppo propulsore si completa con lo Start&Stop, con il cambio automatico Speedshift TCT a nove rapporti, sviluppato da AMG, e con la trazione integrale a sistema 4Matic+ Performance AMG.

Dati alla mano, indicano i vertici Mercedes al NAIAS 2018, Mercedes-AMG CLS 53 raggiunge una velocità massima di oltre 270 km/h e i 100 km/h con partenza da fermo in 4”5.

Relativamente all’impostazione del corpo vettura, è evidente l’”impronta” di Affalterbach, in particolar modo riguardo allo spoiler anteriore, alle”minigonne” laterali e, posteriormente, allo specifico diffusore, alle due coppie di terminali di scarico e allo spoiler superiore, disponibile – a scelta – in tinta carrozzeria oppure in fibra di carbonio “a vista”. I cerchi sono, di serie, da 19”; a richiesta sarà possibile ottenere il diametro immediatamente superiore. L’impianto frenante prevede, all’avantreno, dischi da 370 mm con pinze a quattro pistoncini e, al retrotreno, dischi da 360mm con pinze a pistoncino singolo.

All’interno, l’abitacolo di Mercedes-AMG CLS 53 mette in evidenza il display da 12.3” – ottenibile, a richiesta, nella configurazione sdoppiata con entrambi gli elementi raggruppati dietro un singolo vetro – per il controllo degli strumenti e del dispositivo infotainment, gli esclusivi sedili avvolgenti e uno specifico volante AMG Performance.

La dotazione di serie comprende, fra gli altri, i dispositivi di assistenza alla guida che già fanno parte dell’equipaggiamento di Mercedes Classe S: Active Braking Assist, Lane Keeping Assist, Attention Assist, Speed Limit Assist e sistema modulare di protezione occupanti Pre-Safe (qui con il nuovo Pre-Safe Sound, che predispone l’udito al rumore dell’incidente in caso di rischio di collisione).

Al momento del”lancio” commerciale, Mercedes-AMG CLS 53 sarà offerta anche in una esclusiva serie speciale denominata “CLS 53 Edition 1”, dotata di “pacchetto” Copper Art, rivestimenti abitacolo in pelle Nappa in nero con cuciture tinta rame, illuminazione “ambient” in 64 differenti tonalità, esclusivo orologio IWC a movimento meccanico e “pacchetto” Memory and Mirror.

Mercedes CLS53 AMG 2018: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Mercedes GLB al Salone di Francoforte 2019

Altri contenuti