Mercedes CLS 2018: video teaser di anteprima della terza generazione

Fra le novità più attese all’imminente Salone di Los Angeles c’è la terza serie della coupé quattro porte premium. Presentazione in anteprima mercoledì prossimo. I dettagli di stile e alcune indiscrezioni.

Mercedes CLS 2018: video teaser di anteprima della terza generazione

di Francesco Giorgi

27 Novembre 2017

Dopo l’”assaggio” di alcuni giorni fa, Mercedes rilascia una seconda anticipazione relativa alla nuova CLS 2018: l’anteprima, sotto forma di video teaser, è maggiormente articolata rispetto alla prima immagine resa nota la scorsa settimana, e permette di farsi un’idea un po’ più centrata sulla imminente terza serie di Mercedes CLS. In ogni caso, è confermato il “vernissage” di mercoledì prossimo, allo stesso modo della sua presenza al Salone di Los Angeles (l’ultima grande rassegna delle novità automotive 2017 aprirà i battenti ai visitatori venerdì 1 dicembre, per concludersi domenica 10).

Dalla breve sequenza video, appare interessante notare come l’impostazione generale di progetto non appaia stravolta. E ciò può indicare, da parte degli stilisti Mercedes, una precisa volontà di mantenere sostanzialmente invariato l’appeal che in dodici anni ha reso immediatamente riconoscibile la vettura di Stoccarda: l’obiettivo del filmato si sofferma più su alcuni dettagli, anziché sul profilo del veicolo, ad indicare come la linea da berlina-coupé (o coupé quattro porte), già rinnovata con l’arrivo dell’attuale generazione “C218” esposta in anteprima al Salone di Parigi 2010 e lanciata sul mercato subito dopo appaia, in linea generale, poco modificata. Parabrezza e lunotto (quest’ultimo a costituire una peculiare uniformità di disegno con il “baule” posteriore) molto inclinati, linea del tetto arcuata e frontale “sfuggente” rappresentano gli atout di Mercedes CLS che saranno mantenuti.

Per la definizione stilistica della terza generazione di Mercedes SLS, i designer della Stella a Tre Punte hanno operato principalmente sui dettagli. Si notano, a questo proposito, il nuovo disegno dei gruppi ottici anteriori “full Led” sottolineato dalle luci diurne “a palpera” che accompagnano la cornice superiore di ciascun elemento; la calandra, dal disegno marcatamente sportivo (da segnalare la grigliatura ad effetto tridimensionale) e che eredita gli stilemi della produzione Mercedes più recente; e la forma della fanaleria posteriore.

Nel complesso, la terza serie di Mercedes CLS non dovrebbe riservare sorprese eclatanti dal punto di vista del design esterno. Del resto, c’è molta attesa riguardo alla dotazione hi-tech che potrebbe equipaggiare la rinnovata coupé quattro porte: da più parti si avanzano ipotesi in merito all’equipaggiamento con i sistemi di guida assistita in autostrada recentemente introdotti a bordo delle nuove serie Classe E e Classe S, dal modulo di “riconoscimento” delle curve e degli altri veicoli, all’individuazione (quest’ultima introdotta dalla nuova Classe S) degli incroci, in virtù di un costante scambio di informazioni fra i sensori di bordo e il sistema di cartografia HERE.

Analogamente, nei prossimi giorni si saprà se la nuova terza generazione di Mercedes CLS impiegherà la tecnologia di propulsione ibrida sviluppata da AMG (codice di progetto “53”) affidata ad un’unità termica da 3 litri con classica disposizione a sei cilindri in linea, abbinata ad un motore elettrico. Alcune indiscrezioni, peraltro non ufficiali, che risalgono alla scorsa estate indicavano che la possibile Mercedes CLS 53 AMG potrebbe essere accreditata di una potenza complessiva di 500 CV.

Tutto su: Mercedes-Benz Classe CLS, Salone di Los Angeles 2018