Volvo XC40: sicurezza e infotainment hi-tech per il nuovo SUV compatto

Di imminente presentazione, il nuovo “baby Sport Utility” di Goteborg porterà in dote equipaggiamenti di nuova generazione per la protezione e la connettività.

Volvo aggiunge ulteriori dettagli su XC40, nuovo SUV compatto atteso al debutto il prossimo autunno e anticipato, nei mesi scorsi, in occasione della première al Salone di Shanghai e, successivamente, nell’illustrazione di un’ampia varietà di personalizzazioni che sarà possibile allestire su richiesta del cliente.

Per l’imminente XC40 Volvo punta i propri riflettori su uno dei “punti di forza” del marchio di Goteborg: i sistemi di sicurezza, che si accompagnano con la dotazione di dispositivi infotainment e connettività di nuova generazione.

Nel dettaglio, Volvo XC40 – indica una nota che fornisce una prima indicazione degli equipaggiamenti – porterà in dote una serie di tecnologie rivolte alla protezione degli occupanti e degli altri utenti della strada, primo fra tutti il sistema di guida semi-autonoma Volvo Pilot Assist (con comandi al volante multifunzione e Head-up Display) per l’assistenza al mantenimento della corsia di marcia e della adeguata distanza di sicurezza dal veicolo che precede, attraverso un modulo formato da telecamera e sensori radar: la seconda generazione del sistema hi-tech Volvo Pilot Assist ha debuttato, in tempi recenti, a bordo di S90, per equipaggiare successivamente lo “Sport Utility” alto di gamma XC90.

Oltre al Volvo Pilot Assist, la nuova XC40 verrà equipaggiata, fra gli altri, con una versione aggiornata del sistema City Safety (che, oltre al rilevamento veicoli che provengono fronte marcia agli incroci, integra le funzionalità di riconoscimento pedoni, ciclisti e animali di grandi dimensioni anche al buio, avverte il conducente sul potenziale urto e, nel caso che non vi sia intervento da parte del guidatore, attiva la frenata autonoma d’emergenza fino a 50 km/h), il sistema Run-Off Road di protezione occupanti in caso di accidentale uscita di strada, il Cross Traffic Alert a telecamera con visione 360 gradi e frenata automatica per il supporto al conducente nelle manovre in spazi ridotti.

Relativamente alla dotazione infotainment, il nuovo “baby-SUV” XC40 si caratterizzerà per un approccio hi-tech alle tecnologie di auto connessa: una serie di tecnologie, spiega la nota diffusa dai vertici di Goteborg, che “eredita” le funzioni multimediali avanzate dai modelli di segmento superiore. “Base di partenza” è il modulo Volvo Sensus con display a sfioramento, di grandi dimensioni, ottimizzato nelle funzioni per offrire a conducente e passeggeri una aggevole integrazione.

Dal punto di vista tecnico, Volvo XC40 si basa sulla piattaforma CMA-Compact Modular Architecture, progettata in collaborazone con la capogruppo Geely e, a sua volta, derivata dal pianale SPA-Scalable Product Architecture presentata nell’autunno 2015 quale base produttiva per le novità Volvo “Serie 40”. Più avanti si conosceranno i dettagli relativi alle motorizzazioni: secondo alcune indiscrezioni dei mesi scorsi, la nuova Volvo XC40 potrebbe essere equipaggiata con un’unità turbo a tre cilindri da 1,5 litri derivata dai motori della gamma Drive-E 2.0 utilizzate per i modelli “Serie 90”.

Volvo XC40, le dotazioni di sicurezza e infotainment: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nuova Volvo V90 Cross Country 2020

Altri contenuti