Maserati: le nuove GranTurismo, MC e GranCabrio MY 2018

Dopo l’anteprima dei giorni scorsi davanti alla Borsa di New York, Maserati GranTurismo, insieme alla “sorella high performance” MC e alla GranCabrio, sono state protagoniste al Goodwood festival of Speed. Ecco le novità MY 2018.

Il modello-simbolo della “nouvelle vague” per Maserati (venduto in più di 37.000 unità dal 2007) si rifà il trucco, e si prepara ad affrontare il competitivo segmento delle sportive di alta gamma in una nuova veste “semplificata” (dal punto di vista motoristico) e aggiornata nelle tecnologie di bordo.

Maserati GranTurismo nella nuova versione Model Year 2018, svelata in anteprima un po’ a sorpresa la scorsa settimana davanti alla Borsa di Wall Street (location già scelta da Ferrari, nei mesi scorsi, in occasione dell’ingresso del “Cavallino” nell’indice dei titoli di New York), è stata presentata, insieme alla rinnovata GranCabrio e alla versione high performance MC (“Maserati Corse”), al Festival of Speed di Goodwood 2017 che è andato in archivio ieri sera.

Adesso, per GranTurismo e GranCabrio, è la volta di una nuova tornata di immagini, corredate dal dettaglio delle note progettuali e tecniche. Entrambe condividono gli aggiornamenti: al corpo vettura, Maserati GranTurismo e GranCabrio, disegante da Pininfarina e aggiornate dalle “matite” del Centro Stile Maserati, mettono in evidenza una nuova impostazione frontale, impreziosita dall’aggiunta di prese d’aria supplementari (le feritoie laterali introdotte nella precedente MC Stradale e adottate dall’intera lineup GranTurismo nel 2012) e dalla calandra che riprende il disegno della concept Alfieri. Nello stesso modo, paraurti e splitter anteriori sono stati sottoposti anch’essi a un aggiornamento in funzione della penetrazione aerodinamica: il Cx risulta, rispettivamente, di 0,32 (GranTurismo) e 0,33 (GranCabrio). Nella variante più “spinta”, ovvero GranTurismo MC, il cofano motore è in fibra di carbonio, e presenta nuovi sfiati funzionali al carico aerodinamico.

Invariata la forma dei gruppi ottici Led e bi-xeno, mentre un piccolo aggiornamento in questo senso rivela la forma rimodellata delle luci diurne, la finitura leggermente più scura della fanaleria nella GranTurismo MC e l’iscrizione in bassorilievo “Maserati”. Nella zona posteriore, ciascun modello possiede un proprio diffusore e una impostazione specifica per i terminali di scarico, a forma ovale e ai bordi del paraurti nella GranTurismo Sport, e decisamente più sportivi in virtù della sezione tonda nella MC.

La tavolozza delle tinte carrozzeria si articola in sedici varianti: la novità, in questo caso, è relativa al “Blu Assoluto” tri-strato; quattrodici, inoltre, sono le varietà di disegno dei cerchi in lega disponibili (una delle quali in alluminio forgiato) che montano i nuovi Pirelli PZero di quarta generazione: la nuova gommatura, indica una nota diffusa da Maserati in queste ore, è stata progettata con l’obiettivo di migliorare gli spazi di frenata nelle condizioni di fondo stradale asciutto e bagnato, e aumentare la resa chilometrica di almeno il 30%.

All’interno, ferma restando l’adozione della tradizionale pelle Frau (Frau e Alcantara per la MC, che dispone in più di comandi cambio e pedaliera in alluminio; a richiesta sono disponibili i sedili anteriori anatomici dalla struttura in fibra di carbonio) come rivestimento dei sedili con poggiatesta integrato, le novità Maserati MY 2018 mettono in evidenza un disegno maggiormente “scolpito” della plancia nella zona passeggero. Da rilevare il nuovo display da 8.4” capacitivo per il controllo delle funzionalità infotainment, ora in linea con lepiù recenti dotazioni della gamma Maserati e compatibile con gli standard Apple CarPlay e Android Auto.

Sotto il cofano, Maserati GranTurismo, MC e GranCabrio vengono equipaggiate unicamente con l’unità “Ottovù” da 4,7 litri aspirata, non sottoposta ad alcun intervento di upgrade. La potenza resta 460 CV, per una velocità massima di 299 km/h (301 km/h nella MC) e un tempo di accelerazione 0 – 100 km/h in 4”8 (4”7 la MC).

Altri contenuti