Subaru Forester: restyling 2022, novità e motorizzazioni

Riflettori puntati su contenuti e finiture: ecco la quinta generazione del medium-SUV delle “Pleiadi” atteso in Europa nell’autunno 2021.

Giunto alla quinta serie, presentata nel 2018, il SUV di fascia medio-alta di Subaru viene sottoposto ad un intervento di upgrade in chiave 2022. L’aggiornamento, contestuale al suo arrivo sul mercato nazionale, arriverà in Europa nei prossimi mesi, presumibilmente entro la fine del 2021. Il “capitolato” di restyling è piuttosto “di dettaglio”, tuttavia rivolto ad attualizzare ancora di più la pur giovane immagine complessiva del modello.

Corpo vettura: ecco le novità

All’esterno, l’impostazione stilistica riconoscibile attraverso una prima galleria di immagini – riferite, è opportuno tenerne conto, alla versione giapponese (come ad esempio ben evidenziato dalla posizione a destra del posto di guida) – sottolinea l’adozione di un nuovo disegno per i gruppi ottici Full Led, una inedita forma per la calandra ed un nuovo paraurti. Pressoché invariate, invece, le zone laterali e posteriore. Da segnalare un differente approccio di stile a seconda dell’allestimento, che in Giappone (e più avanti si saprà se questa lineup verrà confermata anche nel “Vecchio Continente”) si articola su quattro declinazioni:

  • Touring;
  • X-Break;
  • Advance;
  • Sport.

Tra le finiture adottate, le tinte carrozzeria Autumn Green Metallic, Cascade Green Silica e Brilliant Bronze Metallic in abbinamento ad un set di cerchi in lega da 18”, mentre per l’allestimento “Sport” sono di serie le modanature in nero con bordi in rosso. L’altezza libera da terra (che nell’attuale quinta serie è di 220 mm, con angoli d’attacco, di uscita e di dosso di, rispettivamente, 20,2°, 25,8°, 21°) dovrebbe essere confermata: sarà dunque perfettamente “in linea” con le doti di massima versatilità richieste a questo segmento di veicoli.

Abitacolo: nuovo infotainment

All’interno, il layout di Subaru Forester 2022 si mantiene quasi identico rispetto a quello che contraddistingue l’attuale quinta generazione in commercio dal 2018. Gli aggiornamenti, in questo senso, riguardano le combinazioni ed i materiali utilizzati per i rivestimenti. La dotazione multimediale è stata in ogni caso oggetto di un re-engineering: al modulo infotainment viene aggiunto il dispositivo di telecamere a sistema “EyeSight” che amplia l’angolo di visuale verso l’esterno: una dotazione che risulta particolarmente utile durante la marcia in fuoristrada.

È mild-hybrid

Sotto al cofano, Subaru Forester 2022 dovrebbe (si preferisce usare il condizionale, in attesa di una scheda ufficiale) essere equipaggiata con l’attuale unità motrice 2.0 e-Boxer a 4 cilindri dalla classica architettura “piatta” (uno dei marchi di fabbrica per Costruttore delle “Pleiadi”) con sistema mild-hybrid, da 150 CV di potenza massima, trazione integrale e trasmissione a variazione continua CVT Lineartronic. Tra le funzioni a disposizione del conducente in ordine alla versatilità di impiego ed alla brillantezza nella risposta del veicolo, Subaru Forester dispone del sistema e-Active Shift Control, che aumenta lo “spunto” in uscita dalle fasi di curva, e dell’X-Mode, collegato alla trazione integrale permanente per adeguare la risposta del gruppo motopropulsore e dell’impianto frenante durante la guida sui terreni a scarsa aderenza

Subaru Forester restyling 2022: prime immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti