Cupra Tavascan: il SUV-Coupé elettrico arriverà nel 2024

I vertici del marchio catalano annunciano la timeline di debutto dei nuovi modelli ad alimentazione “zero emission”: Cupra Born verrà presentata entro il 2021, poi sarà la volta dello Sport Utility presentato come concept a Francoforte 2019.

Il SUV-coupé svelato in anteprima assoluta al Salone di Francoforte 2019 diventerà realtà, nell’ottica di un programma di sviluppo strategico nell’elettrificazione in grado di contribuire alle positive performance di mercato messe a segno nel pur drammatico 2020. È Cupra Tavascan, annunciato dai vertici del dinamico “spin-off” di Seat durante l’illustrazione dei risultati finanziari raggiunti lo scorso anno, in cui Cupra ha fatto registrare un monte-vendite di 27.400 unità (ovvero l’11,1% in più rispetto al 2019), un fatturato che si aggira su 900 milioni di euro ed un’incidenza del 5% sul totale Seat. Cifre che la dirigenza Cupra si aspetta di raddoppiare nel 2021, grazie a Cupra Leon e Formentor (che si stima arrivi a costituire almeno il 50% delle vendite dell’azienda) e Born, le quali avranno altresì il compito di contribuire al raggiungimento degli obiettivi europei sulle emissioni di CO2.

Ecco la conferma

A medio termine, dunque, le proposte elettrificate Cupra aumenteranno: dopo Born cui si è accennato, sarà la volta di Cupra Tavascan, Sport Utility-coupé che il grande pubblico ebbe modo di osservare dal vivo a Francoforte 2019. In quell’occasione, la novità era stata esposta sotto forma di concept: è dunque possibile attendersi qualche “aggiornamento” dal punto di vista dell’estetica, sebbene i punti-chiave del progetto (ovvero un veicolo dall’immagine in linea con gli atout di dinamismo che contraddistinguono Cupra) dovrebbero rimanere immutati.

Due motori elettrici

In questo senso, è da sottolineare l’impostazione di modello: Cupra Tavascan, allestita sulla piattaforma modulare MEB-Modularer Elektrobaukasten che costituisce l’”ossatura” della nuova produzione elettrica del Gruppo Volkswagen (ed ha debuttato quale base di partenza della lineup VW ID.) e rappresenterà – dopo Born – il secondo modello ad alimentazione 100% elettrica, in configurazione Francoforte 2019 era stata equipaggiata con un modulo di propulsione formato da due motori elettrici – uno collegato all’avantreno, l’altro posizionato in corrispondenza del retrotreno – in grado di sviluppare una potenza complessiva di 306 CV. La capacità di accumulo garantita da batterie agli ioni di litio da 77 kWh indicava un’autonomia di 450 km a ciclo WLTP, ed un tempo di meno di 6”5 per lo scatto da 0 a 100 km/h. Valori che dunque rientrato pienamente nel dinamismo Cupra, e che nel 2024 potranno essere concretizzati dall’arrivo dell’atteso SUV-Coupé “zero emission” sul mercato.

L’evoluzione elettrica inizia con Born

Nel frattempo, i riflettori vengono puntati su Born, a sua volta primo modello 100% elettrico per Cupra, che esordirà entro il 2021. La novità elettrica catalana verrà prodotta nelle linee di montaggio sassoni di Zwickau, accanto alla “cugina” Volkswagen ID.3 rispetto alla quale tuttavia porterà in dote, fra le dotazioni dedicate, il sistema di sospensioni adattive Dynamic Chassis Control Sport. L’alimentazione dovrebbe ricevere anch’essa il sistema di accumulo da 77 kWh, per una percorrenza di marcia nell’ordine di circa 500 km.

Cupra Tavascan al Salone di Francoforte 2019 Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Cupra Formentor Launch Edition

Altri contenuti