Bmw M3 e Bmw M4 Coupé: caratteristiche e debutto sul mercato

La nuova generazione dei modelli di riferimento per la fascia sportiva di media gamma Bmw si rinnova in maniera radicale: tutti i dettagli.

Bmw M3 ha compiuto trentacinque anni: un traguardo importante per la berlina di fascia media-simbolo dell’immagine sportiva del marchio di Monaco di Baviera, e che a sua volta eredita i geni della storica “Neue Klasse” 02 disegnata da Giovanni Michelotti che, nella seconda metà degli anni 60, dette una radicale evoluzione alla gamma Bmw e da cui derivò la leggendaria 2002 Tii che con la poderosa “Turbo” diede il fischio d’inizio allo sviluppo delle berline di spirito sportivo dotate di turbocompressore. Insomma: un albero genealogico “lungo” mezzo secolo.

Il percorso prosegue con la nuova generazione di Bmw M3 ed M4 (che sarebbe la “ex” M3, ribattezzata M4 Coupé in quanto la sorella M3 viene proposta esclusivamente in configurazione quattro porte), sesta serie – “nome in codice” G80 e G82 – di una stirpe sportiva di lunga tradizione.

Sul mercato all’inizio del 2021

Le prime consegne di Bmw M3 e Bmw M4 Coupé “Model Year 2021” avverranno a partire da marzo del prossimo anno: i prezzi sono compresi fra 95.900 euro (Bmw M3 berlina 480 CV) e 101.000 euro (Bmw M4 Competition). Nella fase di esordio sul mercato, la lineup contempla esclusivamente le versioni berlina 480 CV, berlina Competition 510 CV, Coupé 480 CV e Coupé Competition 510 CV: più avanti arriveranno le varianti M4 Cabrio, M3 Touring (inedita), e si attende una declinazione M4 Gran Coupé.

Corpo vettura: ancora più aggressivo

Decisamente “muscolose”, Bmw M3 e Bmw M4 Coupé 2021 mettono in evidenza una sostanziale evoluzione esteriore, “ovviamente” improntata a suscitare nell’osservatore un’impressione di potenza già al primo sguardo. Un po’ vistoso il frontale, dominato (è il caso di dirlo) dal “doppio rene” Bmw a tutta ampiezza e corredato di due larghe prese d’aria laterali ed altrettante feritoie orizzontali agli angoli del paraurti; evidenti le due “gobbe” sul cofano motore; ed esclusivi della gamma più sportiva i passaruota allargati. La configurazione estetico-aerodinamica si completa con il tetto in fibra di carbonio, il paraurti posteriore che integra il diffusore inferiore e due coppie di terminali di scarico. Come sempre, gli “enthusiast” più esigenti hanno la possibilità di allestire la propria vettura attingendo al vasto catalogo di accessori e parti speciali M Performance Parts.

A sua volta, l’allestimento può essere ulteriormente caratterizzato nell’impostazione sportiva in virtù del debutto, fra gli accessori a richiesta, del “pacchetto” M Race Track, che “taglia” circa 25 kg dal peso del veicolo grazie all’adozione di particolari di chiara derivazione “corsaiola”, come l’impianto frenante carboceramico M Carbon, i cerchi “M” speciali ed i sedili anatomici M Carbon con guscio in fibra di carbonio.

Abitacolo: si respira aria racing

All’interno, il consueto ambiente “da corsa” spicca sul layout abitacolo: sedili semi-anatomici, disegno della leva del cambio progettato ex novo, volante multifunzione sportivo provvisto dei pulsanti “M” di selezione delle modalità di guida e delle grafiche della strumentazione digitale (facente parte del modulo Bmw Live Cockpit Professional con sistema di navigazione Bmw Maps e Bmw Intelligent Personal Assistant) e dell’Head-up Display ordinabile a richiesta. Di serie, Bmw M3 ed M4 Coupé vengono equipaggiate con le impostazioni di setup dinamico “Road” e “Sport”; da segnalare la presenza del programma M Drive Professional, dedicato agli appassionati dei track day, che comprende M Drift Analyzer, M Laptimer e M Traction Control.

Motorizzazione: 6 cilindri ancora più potente

Sotto il cofano, M3 G80 ed M4 Coupé G82 vengono equipaggiate con la ben nota unità motrice da 3 litri a sei cilindri in linea sovralimentata con due turbocompressori a tecnologia M TwinPower Turbo, che fa parte della nuova gamma S58 – versione già adottata da Bmw X3M e Bmw X4M – “riveduta e corretta” rispetto alla precedente S55 nella tecnologia di iniezione, nella lubrificazione e nell’impianto di scarico in funzione dei due livelli di potenza erogati: 480 CV-550 Nm e 510 CV-650 Nm di coppia massima. La trasmissione si avvale del cambio manuale a sei rapporti (bene!) studiato specificamente, oppure (per le versioni Competition 510 CV) M Steptronic ad otto rapporti con tecnologia Drivelogic e tre programmi di cambiata pronto a sostituire il “vecchio” sistema a doppia frizione.

Come sempre elevatissimi i valori prestazionali, che riportiamo di seguito:

  • Bmw M3 e Bmw M4 Coupé: 4”2 per lo scatto da 0 a 100 km/h
  • Bmw M3 Competition e Bmw M4 Coupé Competition: 0-100 km/h in 3”9.

Sono anche “integrali”

Prima di fare un salto sulla sedia per la sorpresa, è bene specificare che il ricorso alla trazione integrale (sistema M xDrive ripreso da Bmw M5) sarà disponibile a richiesta e soltanto per le configurazioni M3 Competition ed M4 Coupé Competition. Di serie, la trasmissione mantiene la “obbligatoria” trazione posteriore: un atout irrinunciabile dagli enthusiast dei modelli “da sparo” Bmw, tanto che la stessa trazione integrale M xDrive dispone di comando di disattivazione dell’avantreno.

Dinamiche telaio e sistemi ADAS

Di serie, Bmw M3 e Bmw M4 Coupé dispongono di sospensioni adattive M con ammortizzatori a controllo elettronico e sterzo M Servotronic con rapporto variabile. L’impianto frenante (M Compound di serie; M carboceramico a richiesta) presenta un nuovo sistema integrato con due impostazioni, funzionali alla modifica della risposta del pedale del freno. Il controllo di stabilità Dsc include la modalità M Dynamic con, per la prima volta, tecnologia di slittamento delle ruote ed M Traction control regolabile in dieci fasi.

La dotazione di ausili attivi alla guida comprende, di serie, Park Distance Control, avviso di collisione anteriore, avviso di cambio di corsia e informazioni sui limiti di velocità. A richiesta sono disponibili, fra gli altri, Driving Assistant Professional con Steering and Lane Control Assistant, Active Navigation, Emergency Lane Assistant, Parking Assistant con Reversing Assistant, Bmw Drive Recorder e Bmw Head-Up Display con display specifici M.

Bmw M3 berlina e Bmw M4 Coupé 2021: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti