Audi e-tron S ed e-tron S Sportback: pronte al debutto

Le nuove configurazioni high performance del SUV elettrico Audi portano in dote tre motori elettrici: tutti i dettagli in vista dell’ingresso in Italia.

Di recente sviluppo, la gamma 100% elettrica “new gen” di Ingolstadt si prepara ad un ampliamento. L’ultimo capitolo in ordine di tempo, e che quindi è chiamato ad un ulteriore rafforzamento della “offensiva elettro-Sport Utility” di Audi, punta i riflettori sulle declinazioni “S” di Audi e-tron. Nella fattispecie, Audi e-tron S ed e-tron S Sportback, illustrate in anteprima lo scorso febbraio e pronte a fare il proprio ingresso commerciale.

Stanno per essere messe in vendita

Già definite le tempistiche di esordio sul mercato: le nuove Audi e-tron S e Audi e-tron S Sportback debutteranno in Italia nel terzo trimestre 2020. L’ingresso nelle concessionarie dei “Quattro Anelli” è dunque imminente.

La potenza dei tre motori elettrici

Elemento tecnico peculiare che caratterizza l’impostazione di Audi e-tron S e Audi e-tron S Sportback viene rappresentato dal modulo powertrain che comprende tre unità “zero emission” (si tratta, nello specifico, delle prime auto elettriche al mondo, destinate ad una produzione “in grande serie”, ad esserne equipaggiate): due collocate in corrispondenza del retrotreno, la terza – costituita dal propulsore che già aziona le ruote posteriori di Audi e-tron 55 quattro ed e-tron Sportback 55 quattro – che agisce sull’avantreno, in modo cioè di mantenere la trazione integrale Quattro (da quarant’anni giusti marchio di fabbrica Audi) qui provvista della innovativa funzione Torque Vectoring a comando elettrico, con ripartizione attiva e variabile della coppia motrice sull’assale posteriore. Decisamente elevata la potenza: 503 CV.

I principali dati tecnici

  • Potenza massima complessiva: 503 CV in modalità “Boost”
  • Coppia massima: 973 Nm in modalità “Boost”
  • Alimentazione: batteria agli ioni di litio da 95 kWh di capacità complessiva e 86 kWh di capacità utile di accumulo, collocata sotto la cellula-abitacolo
  • Autonomia massima a ciclo combinato WLTP: 360 km (Audi e-tron S); 365 km (Audi e-tron Sportback S).
  • Modalità di ricarica indicate: con sistemi a corrente alternata fino a 11 kW; a corrente continua fino a 150 con, in quest’ultimo caso, possibilità di ottenere l’80% di energia in meno di mezz’ora.

I valori prestazionali

Di seguito i dati relativi a velocità massima, accelerazione e consumi (riferiti al mercato tedesco ed espressi in forma di “range” soggetti a differenze a seconda degli equipaggiamenti).

  • Audi e-tron S: da 27,2 a 29 kWh per 100 km; velocità massima 210 km/h; accelerazione da 0 a 100 km/h in 4”5
  • Audi e-tron S Sportback: da 26,8 a 28,7 kWh per 100 km; velocità massima 210 km/h; accelerazione da 0 a 100 km/h in 4”5.

Recupero energia e tecnologia “one-pedal feeling”

Come già avviene per le altrettanto recenti Audi e-tron 55 quattro ed Audi e-tron Sportback 55 quattro, anche a bordo delle nuove declinazioni “S” l’impianto frenante è di tipo elettroidraulico, e progettato per determinare in autonomia il tipo di rallentamento che si necessiti a seconda delle caratteristiche di guida e del traffico: mediante il motore elettrico che agisce come un generatore, con i freni meccanici oppure attraverso una combinazione di entrambe le tecnologie. Il recupero di energia, che avviene già nelle fasi di decelerazione fino a 0,3 g (ovvero nella grande maggioranza dei casi), si adatta alle varie condizioni di guida: agiscono i soli motori elettrici per i rallentamenti più “leggeri”, oppure interviene anche l’impianto frenante (ad esempio nel caso di un arresto del veicolo per emergenza). Dati alla mano, indicano i tecnici di Ingolstadt, nel caso di una frenata da 100 km/h, è possibile ottenere fino a 270 kW di potenza elettrica recuperata, valore più elevato anche rispetto a quanto solitamente fatto registrare (250 kW in media) dalle monoposto di Formula E. il recupero dell’energia avviene anche nelle fasi di rilascio: in questo frangente, il guidatore ha la possibilità di scegliere fra tre livelli di recupero che, potendo garantire fino a 0,13 g di decelerazione massima, consentono una guida rivolta all’”one-pedal feeling”.

Sospensioni e dinamiche telaio

Accanto al sistema di trazione integrale permanente Quattro con Torque Vectoring elettrico, Audi e-tron S ed Audi e-tron S Sportback vengono equipaggiate con un sistema di “dialogo” fra il controllo di stabilità ESC, il controllo trazione ASG, la piattaforma elettronica di assetto (che ha il compito di elaborare le informazioni inviate dai sensori di controllo del comportamento dinamico del veicolo e determina la ripartizione ottimale della “spinta” in senso longitudinale ed in senso trasversale) e le elettroniche di potenza. Il dispositivo Audi Drive Select, con quattro programmi di guida (Normal, Sport, Offroad e Off), interviene sul settaggio delle sospensioni pneumatiche adattive Adaptive Air Suspension Sport le quali, dal canto loro, permettono una regolazione dell’altezza da terra del veicolo fino a 76 mm. L’impianto frenante si avvale di un set di dischi autoventilanti (da 400 mm di diametro anteriormente) su cui agiscono pinze freno che all’avantreno dispongono di sei pistoncini. A richiesta, le pinze possono essere ordinate in finitura arancione.

Corpo vettura e aerodinamica

Queste le caratteristiche specifiche di impostazione estetico-funzionale per Audi e-tron S ed Audi e-tron S Sportback.

  • Griglia single-frame con gruppi ottici anteriori a Led provvisti di quattro segmenti orizzontali facenti funzione di luci diurne
  • Paraurti ridisegnato
  • Passaruota più larghi (23 mm in più ciascuno) rispetto ad Audi e-tron 55 quattro ed Audi e-tron Sportback 55 quattro
  • Finitura “aluminium look” estesa allo splitter anteriore, agli inserti porta, alla calandra single-frame ed al diffusore inferiore collocato “in coda”
  • Sistema aerodinamico ad Air Courtain attraverso le prese d’aria alle estremità della zona frontale e le feritoie verticali in corrispondenza dei passaruota
  • Presa d’aria adattiva SKE provvista di canalizzazioni dedicate per il raffreddamento dei freni
  • Cerchi da 20” (a richiesta sono disponibili misure fino a 22”).

Il coefficiente di penetrazione è decisamente favorevole, nonostante la maggiore impronta a terra (46 mm in più) rispetto ad Audi e-tron “standard”: il Cx è di, rispettivamente, 0,28 (Audi e-tron S) e 0,26 (Audi e-tron S Sportback).

Fra gli accessori a richiesta, si segnalano la fanaleria a Led Digital Matrix e gli specchi retrovisori esterni “virtuali” (sostituiti, cioè, da piccole telecamere che inviano le immagini su due display OLed collocati fra la plancia ed i pannelli porta).

Abitacolo: conformazione e tecnologie dedicate

All’interno, Audi e-tron S ed Audi e-tron S Sportback mette in evidenza un layout in cui a dominare sono le tinte scure. La plancia ad elementi orizzontali è di tipo “wrap-around”. I sedili semi-anatomici sono regolabili elettricamente; le finiture sono in pelle e Alcantara. I monogrammi “S” vengono collocati su selettore della trasmissione, listelli battitacco e volante. A richiesta, la dotazione può essere ulteriormente impreziosita con i sedili anatomici “S” rivestiti in pelle con impunture a losanghe in nero, grigio oppure rosso Arras. Sempre in alternativa, la dotazione prevede i sedili multiregolazione e ventilati e rivestiti in pelle traforata. La strumentazione, digitale, viene rappresentata dal sistema Audi Virtual Cockpit con schermo da 12.3” (di serie) la cui configurazione delle grafiche avviene attraverso il volante multiìfunzione.

Infotainment

Il modulo di connettività che equipaggia le nuove configurazioni high performance del SUV “zero emission” di Audi corrisponde a quello adottato dai modelli di fascia superiore di Ingolstadt. Si tratta, cioè, del sistema di comando MMI Touch response, conformato come segue:

  • due display HD (schermo superiore da 10.1”, schermo inferiore da 8.6”) che sostituiscono quasi del tutto i “tradizionali” comandi manuali
  • impianto audio digitale DAB+
  • sistema di navigazione MMI Plus con MMI Touch response di supporto allo standard di trasmissione dati LTE Advanced ed integrato da un hotspot WLAN per il collegamento dei device portatili
  • piattaforma modulare infotainment MIB 3
  • suite di servizi online Audi Connect per la pianificazione dei percorsi e degli itinerari anche tenendo conto di quante ricariche siano necessarie per il completamento di un viaggio (anche in base all’individuazione di tutte le colonnine di ricarica presenti, con in più indicazione della loro disponibilità, della potenza e delle modalità di pagamento), e per l’aggiornamento in tempo reale della situazione di marcia a seconda delle variazioni del traffico e dello stile di guida.
Audi e-tron S e Audi e-tron S Sportback 2020: nuove immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Audi Q5 2020: restyling di sostanza

Altri contenuti