Lexus IS: ecco il restyling 2020

La berlina sportiva giapponese si rifà il trucco: l’impostazione è ancora più dinamica, tuttavia le modifiche più rilevanti sono “sotto”. Tutti i dettagli.

Aggiornata nell’impostazione di stile, che punta i riflettori su una ancora più marcata sportività; “riveduta e corretta” nelle dinamiche telaio; provvista – “ovviamente” – dei contenuti multimediali di ultima generazione ed equipaggiata con i più avanzati sistemi di ausilio attivo alla guida; tre motorizzazioni e due sistemi di trasmissione (questo, in corrispondenza con la attuale lineup che si prepara ad essere sostituita). Ecco, in sintesi, gli atout di Lexus IS nella nuova configurazione-restyling “Model Year 2020”: un programma di aggiornamenti decisamente ampio, che – più che ad un “refresh” – potrebbe far pensare al progetto di una nuova generazione. In ogni caso, la berlina sportiva a “due volumi e mezzo” del marchio luxury di Toyota – forte di un 2019 da record nelle vendite globali: più di 765.000 le unità immatricolate nel mondo lo scorso anno, cifra che ha corrisposto ad un +10% in rapporto al 2018 – si prepara al debutto sul mercato, a sette anni dall’esordio della terza serie. Il “lancio” commerciale è previsto negli Stati Uniti per il prossimo autunno; più avanti dovrebbe “sbarcare” in Europa, seconda macro-regione per vendite dopo la Cina (nel 2019, le consegne Lexus nei mercati europei hanno raggiunto quota 87.000 esemplari, con un aumento del 14% rispetto all’anno precedente).

Progettata nel nuovo Centro di ricerca di Shimoyana

Lexus IS 2020 rappresenta il primo modello del Gruppo ad essere stato progettato nel Toyota Technical Center di Shimoyana, complesso situato a breve distanza dal quartier generale del “colosso” giapponese, ed assurto agli onori delle cronache, nel 2019, per l’inaugurazione di un nuovo tracciato di prova che replica, “in piccolo” (misura 5,3 km di lunghezza) il tortuoso sviluppo del Nurburgring. Per questo, i tecnici Lexus hanno scelto di focalizzare la propria attenzione sulla risposta del veicolo in fatto di maneggevolezza, comandi e dinamicità. Non che la consueta cura “tipicamente Lexus” per i dettagli sia passata in secondo piano: quella c’è, e si mantiene ben presente sul taccuino delle priorità del luxury brand di Toyota; piuttosto, per la definizione tecnica del progetto Lexus IS 2020, si è preferito puntare sulle tecnologie di scocca, telaio e componenti.

Corpo vettura: è più “muscolosa”

Sebbene, nel complesso, l’impostazione generale da berlina sportiva sia rimasta pressoché immutata, Lexus IS 2020 mette in evidenza un sostanzioso rinnovamento dal punto di vista della sportività: parafanghi più ampi che ospitano i nuovi cerchi da 19” funzionali a “riempire” bene gli archi passaruota, dimensioni maggiorate per la calandra dalla tipica forma “a clessidra”, nuovo disegno per la fanaleria a Led (che, nelle versioni alto di gamma, potrà essere ordinata con la tecnologia Triple-beam), vistosa scalfatura laterale, e nuova forma anche per i fanali posteriori che vengono raccordati da un motivo luminoso.

Dimensioni esterne: è leggermente più grande

Le nuove forme rendono Lexus IS 2020 un po’ aumentata negli ingombri “in pianta” e nello sviluppo verticale. Le cifre confermano, dunque, il carattere “di alta gamma” del modello.

  • Lunghezza: 4,71 m (30 mm in più rispetto all’attuale serie)
  • Larghezza: 1,84 m (30 mm in più)
  • Altezza: 1,43 m (5 mm in più).
  • Passo: 2.800 mm (valore immutato).

Abitacolo: nuove funzionalità multimediali

All’interno, che fa ricorso alla cura artigianale “Takumi” per le rifiniture, Lexus IS 2020 mette in evidenza un’impostazione piuttosto “tradizionale”: plancia di sviluppo “lineare”, ampia consolle centrale – che ospita gran parte dei comandi ed il display del modulo infotainment, da 8” o da 10.3” (a seconda delle singole versioni) e collocato sulla sommità della consolle, compatibile con gli standard Apple CarPlay (la novità 2020), Android Auto ed Amazon Alexa per l’accesso alle suite di servizi online “up-to-date” -, strumentazione che può essere ordinata, a scelta, di tipo “tradizionale” oppure digitale. Da segnalare il disegno dei nuovi sedili (climatizzati) che, per la variante F-Sport, dispongono di un maggiore contenimento laterale e vengono rivestiti in una caratteristica pelle in tinta rossa.

Telaio: ancora più dinamico

Fonte di ispirazione, nell’engineering di Lexus IS 220, è la sportiva LF-A: a questo proposito, Lexus segnala una sostanziale modifica al pianale (che riceve un irrigidimento in alcuni punti, in special modo nel telaietto anteriore ed in corrispondenza del retrotreno), in ordine di offrire all’automobilista un baricentro più basso, che si concretizza con l’adozione di nuovi gruppi sospensioni (più leggeri del 20%), barre antirollio anch’esse alleggerite (-17%) e bracci delle sospensioni in alluminio forgiato. Un nuovo set di cerchi da 19” e – ad ulteriore dimostrazione della cura per i minimi dettagli – il ricorso a bulloni ruota più leggeri, completano il nuovo settaggio del telaio. A richiesta, Lexus IS potrà essere equipaggiata con il kit “Dynamic Handling Package”, che comprende il set di sospensioni AVS adattive, i cerchi BBS a finitura forgiata, una modalità di guida “Sport+” aggiuntiva (attraverso cui la risposta di sospensioni, gruppo propulsore e sterzo si adegua ad una condotta di guida high performance) ed il differenziale posteriore tipo Torsen.

Gli ausili attivi alla guida

Relativamente all’assortimento di sistemi ADAS, Lexus IS 2020 si avvale dell’aggiornato “pacchetto” di ausili attivi alla guida Lexus Safety+, del quale fanno parte, fra gli altri:

  • Emergency Steering Assist
  • Un upgrade al dispositivo di riconoscimento della corsia di marcia
  • Pre-collision System con rilevamento pedoni e ciclisti anche in condizioni di scarsa luminosità e, in curva così come negli incroci, riconoscimento di altri veicoli provenienti in senso contrario
  • Low-speed Acceleration Control di supporto ai sistemi di prevenzione agli urti
  • Dynamic Radar Cruise Control
  • Lane Tracing Assist con Driver Emergency Stop Assist
  • Automatic High Beam
  • Road Sign Assist
  • Panoramic View Monitor
  • Assistenza alla frenata nelle manovre di parcheggio.

Motorizzazioni: tre propulsori, trazione posteriore e integrale

La gamma Lexus IS 2020 presenta, sotto il cofano, il medesimo assortimento della serie che si prepara ad essere sostituita. In fase di “lancio” commerciale – come si accennava in apertura, rivolta ai mercati del nord America -, la nuova berlina sportiva di classe medio-alta giapponese viene proposta nelle varianti 2.0 turbo benzina a quattro cilindri da 241 CV (abbinata al cambio automatico Sport Direct Shift ad otto rapporti), 3.5 V6  da 260 CV con cambio automatico a sei rapporti, e 3.5 V6 da 311 CV (versione F-Sport) provvista di cambio automatico Sport Direct Shift ad otto rapporti. C’è attesa in merito alla declinazione ibrida: con tutta probabilità, Lexus IS Hybrid 2020 verrà dettagliata in ordine al suo debutto negli altri principali mercati.

Lexus IS Hybrid 2017: la prova su strada Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Lexus UX 300e al Salone di Ginevra 2020

Altri contenuti