Kia Rio 2020: arrivano i motori mild hybrid

Il marchio coreano anticipa le caratteristiche della “supercompatta” in edizione aggiornata che debutterà nel terzo trimestre.

Un concentrato di novità hi-tech, un sostanziale adeguamento estetico, pur mantenendo la conosciuta immagine simpaticamente “sportiva” e l’attenzione ai dettagli; il ricorso ad un sistema di alimentazione “ibrido leggero” (qui abbinato, ed è un debutto per il marchio coreano, ad un nuovo cambio manuale “intelligente” con frizione a comando elettronico). Ecco, in estrema sintesi, la “carta d’identità” di Kia Rio 2020, ovvero l’”operazione-restyling” per la quarta generazione della “segmento B” coreana che si prepara all’esordio sul mercato.

L’arrivo sul mercato è imminente

Già definito, seppure in questa fase di anteprima “nelle linee generali”, il periodo di commercializzazione: la nuova gamma Kia Rio debutterà in tutta Europa nel terzo trimestre 2020. I prezzi saranno dunque dettagliati più avanti: è comunque possibile attendersi importi di vendita più o meno in linea con l’attuale lineup, che parte da 15.500 euro. Invariata (e questo viene già anticipato) la peculiare garanzia di 7 anni o 150.000 km: da tempo uno dei “biglietti da visita” per il marchio coreano, che deve anche a questo – oltre che alla ben conosciuta cura complessiva nell’assemblaggio, nonché alla ricca dotazione di serie – le ragioni del gradimento nei competitivi, ed esigenti, mercati europei dove Kia ha, nel 2019, messo a segno quasi 503.000 nuove immatricolazioni, cifra che ha corrisposto ad un +1,7% di crescita in rapporto all’anno precedente, nell’undicesimo anno consecutivo di crescita ed al raggiungimento del 3,2% di quota di mercato.

Corpo vettura: resta compatta e guadagna in sportività

Nelle tre generazioni che l’hanno preceduta, Kia Rio ha sempre mantenuto un’allure di simpatico dinamismo, pur conservando caratteristiche di vettura dalle dimensioni compatte e dalla versatilità che ne fa un mezzo adatto alle famiglie. “Voci” confermate nella quarta serie, che dal punto di vista stilistico ha portato in dote numerosi aggiornamenti, facendosi via via più sportiveggiante e personale. L’impostazione esteriore, nella novità-restyling 2020 che vedremo sul mercato a partire dall’imminente estate, è stata a sua volta affinata, pur senza risultare “stravolta”.

Di seguito i principali upgrade estetici

  • Calandra “Tiger nose” ridotta nelle dimensioni
  • Nuovo profilo del paraurti anteriore
  • Nuovo alloggiamento per i fendinebbia.

Arricchita la tavolozza delle tinte carrozzeria con due novità:

  • Perennial Grey
  • Sporty Blue.

Con queste aggiunte, la “palette” dei colori a disposizione per Kia Rio arriva così ad offrire nove varianti di nuance, funzionali alle specifiche ed ai mercati di destinazione.

Abitacolo: dettagli da vettura di segmento superiore

Le prime informazioni, ed il materiale fotografico messo a disposizione da Kia, consentono di notare, per la nuova gamma Rio 2020, un attento lavoro di aggiornamento finalizzato, come di consueto fra i modelli del marchio coreano, ad accentuare l’immagine della vettura ed il comfort per conducenti e passeggeri. Una linea-novità che interviene anche nelle dotazioni hi tech.

Ecco gli aggiornamenti di rilievo su Kia Rio 2020

  • Nuovi dettagli abitacolo
  • Nuovi materiali di rivestimento
  • Nuova strumentazione digitale, con schermo HD da 4.2”
  • Nuovo display da 8.0” per il controllo delle funzionalità infotainment.

Per i modelli GT-Line, Kia Rio 2020 viene offerta con una combinazione di rivestimenti abitacolo monocromatici in nero con profili bianchi, ed una finitura ad effetto fibra di carbonio per il cruscotto.

 

Dotazioni ADAS: aggiornamenti in funzione della sicurezza

Soffermandosi sull’analisi degli equipaggiamenti in materia di sistemi di ausilio attivo alla guida, Kia Rio 2020 offre i più avanzati dispositivi ADAS presenti a bordo della lineup coreana più recente. Fra questi, l’assortimento comprende:

  • VSM-Kia Vehicle Stability Management
  • ESC (controllo elettronico di stabilità)
  • CBC-Cornering Brake Control
  • SLS-Straight-line Stability
  • FCA-Forward Collision Avoidance con riconoscimento pedoni, ciclisti ed altri veicoli
  • LKA-Lane Keeping Assist
  • DAW-Driver Attention Warning per il monitoraggio dello stato di attenzione del conducente
  • Blind-spot Detection di controllo sugli angoli ciechi del veicolo.

In base alle specifiche, Kia Rio 2020 arricchisce la nuova dotazione di sistemi ADAS con l’ultima edizione (in ordine di tempo) del Forward Collision Avoidance ed è disponibile anche arricchito dell’assistenza BCA utile ad evitare collisioni nei punti ciechi della vettura con altri veicoli; dell’ISLW-Intelligent Speed Limit Warning, dell’SCC-Smart Cruise Control e del Lane Follow Assist. Quest’ultimo, attivo fino a 180 km/h ed insieme all’SCC, controlla l’accelerazione, la frenata e lo sterzo parametrandosi sui veicoli che precedono e sulle condizioni stradali mediante il controllo sui sistemi di guida attuato dai sensori della fotocamera e del radar in ordine al mantenimento della corretta distanza dal veicolo che precede, oltre a monitorare la segnaletica stradale per mantenere la vettura al centro della sua corsia. Kia Rio 2020 è inoltre dotata dell’assistenza alle manovre di retromarcia. È inoltre disponibile, informa Kia, la funzione di avviso del conducente in caso di ripartenza delle vetture che precedono durante la sosta in coda nel traffico.

Infotainment: è ancora più connessa

Il modulo multimediale di Kia Rio 2020 va affidamento su un sistema di navigazione “new gen” che si basa sul nuovo dispositivo UVO Connect “Phase II”, compatibile con gli standard Apple CarPlay wireless ed Android Auto: lo schermo da 8” permette la visualizzazione dell’impianto audio così come della navigazione satellitare (in base alle specifiche di allestimento); il sistema è, a sua volta, provvisto di multiconnessione Bluetooth (così da permettere il collegamento fino a due device portatili contemporaneamente: uno per telefono, vivavoce e uso multimediale; l’altro solo per uso multimediale) e display suddiviso in ordine di consentire a conducenti e passeggeri il controllo di diverse funzioni del veicolo, permettendo tra l’altro la personalizzazione con una serie di widget differenti. Lo spettro della gamma di servizi di bordo portati in dote dal dispositivo UVO Connect “Phase II” è decisamente ampio:

  • informazioni sul traffico in tempo reale
  • previsioni meteo
  • punti di interesse e prezzi dei carburanti
  • informazioni sui percheggi (compresi i relativi prezzi, l’ubicazione e la disponibilità di posti auto)
  • riconoscimento vocale online
  • attivazione di comandi da remoto (compresi, a seconda del mercato di destinazione, le indicazioni stradali alla vettura prima di un viaggio, il controllo della posizione del veicolo, l’accesso ai dati vettura e le notifiche diagnostiche).

Motorizzazioni: ora è “EcoMildHybrid”

In linea retta con quanto proposto di recente a bordo delle declinazioni turbodiesel di Kia Sportage, nuova Kia Rio 2020 si presenta sul mercato fornita della tecnologia mild-hybrid. Con la differenza, rispetto al rinnovato C-SUV, dell’adozione del modulo “EcoDynamics+” su un gruppo motopropulsore alla cui base c’è la nuova unità T-GDI “Smartstream” da 1 litro di cilindrata ad iniezione diretta di benzina e sovralimentazione mediante turbocompressore, abbinata ad un motogeneratore elettrico a sua volta alimentato da una piccola batteria agli ioni di litio a 48V. Il modulo di propulsione supplementare (MHSG-Mild Hybrid Starter Generator azionato a cinghia) è finalizzato all’aumento dell’efficienza attraverso il recupero d’energia nelle fasi di decelerazione per poi renderla disponibile quando si richiede potenza sotto forma di coppia elettrica aggiuntiva: ne derivano, indica Kia, minori consumi e maggiori performance della vettura.

Due livelli di potenza

Il nuovo motore “Smartstream” declinato in due step di potenza (100 CV e 120 CV, e provvisto di un 16% in più di coppia massima, con un “picco” di 200 Nm di forza motrice; valore decisamente elevato per un “mille” turbo) si prepara così a sostituire il T-GDI 1.0 della famiglia “Kappa”. Fra le altre caratteristiche tecniche: una nuova distribuzione a fasatura variabile CVVD che determina diversi cicli di combustione, senza “lag”, in base alla potenza richiesta per ottimizzare l’efficienza termica in tutte le condizioni di guida. Entrambe le versioni 100 CV e 120 CV di Kia Rio 2020 con sistema ibrido leggero a 48V vengono dotate del sistema di erogazione della potenza che si avvale su tre modalità di guida:

  • Eco
  • Normal
  • Sport.

Motori Smartstream: restano in gamma, con alcune novità

Kia Rio 2020 sarà disponibile anche con le conosciute motorizzazioni “Smartstream” 1.0 T-GDI da 100 CV (cambio manuale a sei rapporti, in sostituzione della precedente trasmissione a sette rapporti ; oppure, a richiesta, cambio sette rapporti doppia frizione), e 1.2 aspirato da 84 CV, qui provvisto di una inedita tecnologia Dual Port Injection.

Il nuovo cambio manuale “intelligente”

Kia Rio EcoDynamics+ 2020 propone altresì una ulteriore novità: il cambio iMT-intelligent Manual Transmission. “È ‘intelligente’ – indicano i tecnici Kia – in quanto il comando frizione ne ottimizza l’impiego per contribuire ulteriormente alla riduzione dei consumi e delle emissioni senza che il conducente se ne accorga, quindi mantenendo tutta la funzionalità e il tipico impiego di un normale cambio manuale”. In più, la stessa frizione opera esclusivamente a comando elettronico: in questo modo, con l’azione combinata dell’MHSG la funzione Start&Stop si attiva in anticipo (già nelle fasi di decelerazione), conferendo un’ulteriore attenzione all’efficienza complessiva del veicolo.

I valori ufficiali relativi a consumi ed emissioni di Kia Rio 2020 saranno resi noti più avanti.

Kia Rio 2020: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti