MG Cyberster: un concept per rivivere le spider di una volta

La biposto presenta un powetrain elettrico, la guida autonoma di livello 3, la connessione 5G, e si ispira alla MG TF

MG è nell’orbita cinese da tempo, precisamente da quando è divenuto un marchio della Saic, e si è trasformato in un brand più convenzionale di quello che abbiamo conosciuto in passato. Infatti, era una Casa famosa per i suoi modelli sportivi e, in particolare, per le spider. L’ultima creazione a cielo aperto è stata una due posti secchi con motore centrale che risponde al nome TF. Per ricordarla e per far conoscere il nuovo corso della MG, che guarda con interesse il mondo dell’elettrico, è stata creata la MG Cyberster: un concept ad impatto zero dai contenuti raffinati.

Guarda al futuro con la connessione 5G

La MG Cyberster ha una linea che riprende il frontale della TF, soprattutto per la forma dei gruppi ottici, mentre lo stile è quello tipico di una barchetta: parabrezza basso, muso allungato, e rollbar dietro i sedili. Tra i tratti distintivi troviamo anche l’Union Jack ripreso nei gruppi ottici posteriori. La principale novità però è sottopelle dove non ci sarebbe un propulsore termico, perché l’auto è spinta da un powertrain elettrico del quale però non si conoscono ancora potenza ed autonomia. Inoltre, l’infotainment risulta piuttosto evoluto, visto che è in grado di sfruttare la connessione 5G, in modo che il guidatore possa contare su una guida autonoma di livello 3.

Forse l’indizio di un ritorno in grande stile

Che sia il preludio ad un ritorno del brand MG verso quella nicchia di mercato abbandonata da anni? Gli appassionati di sicuro guardano con interesse l’evoluzione di questo progetto, che, vedendo le immagini, sarebbe un peccato se rimanesse allo stato embrionale.

I Video di Motori.it

Opel Mokka 2021: le caratteristiche

Altri contenuti