Genesis G80: caratteristiche e dettagli della nuova generazione

Dal marchio alto di gamma di Hyundai i primi dettagli sull’upgrade della berlina-premium G80: linee dinamiche e grande attenzione alla personalità.

A poco meno di due mesi dall’annuncio del veicolo “Sport Utility-premium” GV80, messo in cantiere dal giovane marchio coreano alto di gamma di Hyundai con l’obiettivo di offrire ai mercati una “controffensiva” alle proposte “ruote alte” da parte di Bmw e Mercedes (ma anche Range Rover e Lexus), Genesis svela – affidandosi anche ad una serie di immagini di anteprima che permettono di osservarne le novità di stile e di (consueta) cura nelle finiture – i primi dettagli relativi alla nuova generazione della berlina di segmento medio-alto G80, anch’essa chiamata a contrastare la concorrenza tedesca (Audi, Bmw, Mercedes).

Il nuovo stile “Athletic Elegance”

Appare evidente, nell’analisi delle prime fotografie ufficiali, l’influenza del nuovo discorso di stile “Athletic Elegance” (anticipato al Salone di New York attraverso la interessante concept Essentia, a sua volta caratterizzata dall’adozione di alcuni stilemi – su tutti la personalissima forma della calandra – che Genesis aveva messo in evidenza sul prototipo GV80 che aveva fatto bella mostra di se al New York Auto Show dell’anno precedente) che contraddistingue la più recente produzione coreana: un approccio dinamico, sportivo e (“ovviamente”) elegante nello stesso tempo, frutto della “matita” dello stilista belga Luc Donckerwolke – vicepresidente esecutivo e responsabile Design di Hyundai Motor Group – e che sostanzialmente conferma le peculiarità espresse in tempi recenti dall’aggiornamento della “ammiraglia” Genesis G90 e, come accennato, del SUV GV80. I “punti di forza” dell’evoluzione stilistica, ribaditi nelle linee di Genesis G80 2020, si riferiscono principalmente al disegno “a diamante” della calandra, al layout “Crest Grille”, alla novità dei gruppi ottici a due sottili strisce orizzontali sovrapposte (“Quadlamps”) che, per l’appunto, hanno esordito sul modello GV80. Da segnalare la presenza di un secondo modulo a Led, che trova posto sui parafanghi anteriori e dietro i relativi passaruota, che segue idealmente la forma delle nuove “Quadlamps” e costituisce gli indicatori di direzione laterali. Lo sviluppo dei volumi è piuttosto “tradizionale”, tuttavia impostato per enfatizzare la parte posteriore del veicolo, in special modo riguardo allo sviluppo della linea di cintura e della modanatura che raccorda la zona anteriore della vettura con la “coda”. Un set di cerchi da 20” completa l’impostazione esteriore di Genesis G80 2020.

Abitacolo: quali novità

All’interno, l’”eredità” di stile da GV80 appare, anche in questo caso, piuttosto marcata, sebbene la consolle centrale (su cui vengono collocati vari comandi ed alcuni vani portaoggetti) risulti riprogettata. Per l’infotainment c’è un grande schermo centrale da 14.5”. Per agevolare la visuale anteriore, la nuova serie di Genesis G80 presenta i montanti parabrezza più sottili e lo specchio retrovisore centrale di minori dimensioni.

Motori: facciamo qualche ipotesi

I dettagli di motorizzazione per Genesis G80 “new gen” sono top secret: in questo senso, le bocche dei vertici del giovane marchio alto di gamma coreano sono “cucite”. È tuttavia possibile ipotizzare che, sotto il cofano della nuova berlina alto di gamma vi sia il ricorso alle unità motrici indicate lo scorso gennaio al momento delle prime notizie relative al SUV GV80, che per il mercato coreano si affida ad un nuovo turbodiesel 3 litri da 278 CV e, per gli USA, prevede due unità a benzina (2.5 e 3.5) turbocompresse. Si tratta, in ogni caso, di una supposizione: notizie più certe, in merito, arriveranno più avanti.

Genesis G80 2020: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Bentley Bentayga restyling

Altri contenuti