Cadillac Escalade: guida autonoma per la nuova generazione

Il “mega-SUV” di General Motors presenta numerose novità hi-tech: “Super Cruise Control”, modulo digitale OLed da 38”; e un nuovo turbodiesel.

Per l’illustrazione delle caratteristiche chiamate a rinnovare profondamente il proprio SUV luxury, i vertici General Motors hanno scelto Hollywood: nel “distretto Vip” di Los Angeles sono stati puntati i riflettori sulla nuova generazione di Cadillac Escalade, “Sport Utility” di altissima gamma che, ad oltre vent’anni dall’esordio sul mercato (avvenuto nel 1999) e finora declinato in quattro generazioni, si prepara al debutto commerciale (fissato per la prossima estate; le consegne prenderanno il via nel 2021) portando in dote un profondo re-engineering ed un ampio ventaglio di novità hi-tech. Ma andiamo con ordine.

Big news: c’è la tecnologia di guida self-driving

Realizzato su una nuova piattaforma che (come vedremo) ha permesso ai tecnici di Detroit di ricavare un notevole spazio in più all’interno, l’imponente SUV di Cadillac presenta una sostanziale novità, pienamente in linea con le ricerche tecnologiche in materia di ausili attivi alla guida. Si tratta del “Super Cruise Control”, modulo di comandi che – a determinate condizioni! – consentirà al conducente di potere lasciare la presa delle mani dal volante, e spostare i piedi dai pedali, per lasciare il controllo del granitico “Sport Utility” di alta gamma al sistema elettronico di gestione dei comandi di guida. Se non proprio “completamente autonoma”, l’inedita modalità “Super Cruise Control” offre in ogni caso una guida già automatizzata. L’attivazione, che sarà possibile esclusivamente (il riferimento, in questo senso, è finora rivolto al mercato nord americano) nelle Highway USA a scorrimento veloce (più di 300.000 km in totale), e nelle quali la segnaletica sia in perfette condizioni, si incarica di controllare da se la velocità di crociera, lo sterzo, i freni e la navigazione. A cura del “cervellone” di bordo ci sarà altresì il controllo della direzionalità del veicolo (eventuali svolte e cambi di corsia: il conducente non dovrà fare altro che “mettere la freccia” dove desiderato), comprese le leggere correzioni di marcia per mantenersi alla giusta distanza dai veicoli che precedono o che seguono.

Hi-tech anche nella strumentazione

Per mantenere uno standard elevato di tecnologia “new gen”, Cadillac Escalade 2021 pone l’accento su una digitalizzazione quanto più “spinta” possibile. Lo dimostra, a questo proposito, l’ampio modulo di schermi OLed, dall’andamento ricurvo dunque collocato perfettamente intorno al posto di guida, che costituiscono la strumentazione da 14.2”, il “pannello” laterale (a destra) delle funzionalità di controllo dei parametri del veicolo ed infotainment (per la regolazione del climatizzatore, dell’illuminazione ambient, del navigatore configurato per le tecnologie di realtà aumentata, del sofisticato impianto audio), ed un satellite (a sinistra) dove viene evidenziato lo stato di marcia della vettura (percorrenza del tragitto, consumi istantanei e medi ed autonomia residua del serbatoio carburante). Complessivamente, la superficie digitale che equipaggia Cadillac Escalade 2021 possiede una diagonale di 38”: una misura da primato. A ciò, è da aggiungere la disponibilità di due ulteriori display touch da 12.6”, collocabili sugli schienali dei sedili anteriori, ed a disposizione degli occupanti la seconda fila di sedili. Soltanto i passeggeri accomodati sui sedili di terza fila resterebbero… a bocca asciutta quanto a gadget digitali di bordo; avranno comunque la possibilità di ricaricare i propri device portatili in tutta comodità, stante l’abbondante dotazione di prese Usb (cinque “porte” in totale).

Abitacolo: a bordo c’è ancora più spazio

“Enorme”, Cadillac Escalade 2021 lo è anche all’interno: in virtù della nuova piattaforma, abbinata ad un re-engineering che interessa la parte telaistica del veicolo, il SUV di alta gamma General Motors offre, nella nuova configurazione di prossimo esordio sul mercato e mantenendo inalterato il layout ad otto posti su tre file di sedili, il 40% in più a disposizione in senso longitudinale per le gambe degli occupanti la terza fila (886 mm), nonché il 68% in più di possibilità di carico al vano bagagli, che nel normale assetto di marcia offre una capienza di 772 litri.

Dinamiche telaio

La nuova architettura su cui i tecnici General Motors hanno sviluppato Cadillac Escalade 2021 propone, enfatizzandone ulteriormente le caratteristiche, i ben conosciuti atout di controllo, guidabilità e comfort propri della produzione di alta gamma GM. Le novità, in questo senso, riguardano il ricorso ad un inedito schema di sospensioni posteriori indipendenti, che qui si abbinano ad un’altrettanto nuova tecnologia di sospensioni pneumatiche Air Ride a controllo adattivo, disponibili in abbinamento al modulo di gestione elettromagnetica Magnetic Ride Control che, ad esempio, nella guida in autostrada abbassa l’altezza da terra in maniera automatica, per offrire un migliore flusso aerodinamico; dietro comando da parte del conducente, avvicina di due pollici (circa 50 mm) il corpo vettura al terreno per favorire l’ingresso e l’uscita dei passeggeri quando il veicolo è in sosta; e, sempre da parte del conducente, rialza il veicolo quando necessario (come durante la marcia in fuoristrada). Fra gli accessori disponibili a richiesta, e funzionali all’affinamento della risposta del veicolo, Cadillac Escalade 2021 può essere equipaggiata con il differenziale posteriore a slittamento limitato controllato elettronicamente.

Motorizzazioni: è anche turbodiesel

Sotto il cofano, c’è una novità, pronta ad affiancare la consueta motorizzazione “Ottovù”. Cadillac Escalade 2021 propone, per la prima volta, la scelta fra due differenti tipologie di alimentazione: a fianco del collaudato (e poderoso) 6.2 V8 da 420 CV, provvisto di tecnologie di gestione dinamica del combustibile (attraverso il sistema di disattivazione parziale dei cilindri nelle fasi di lavoro a basso e medio carico), Start&Stop e fasatura variabile delle valvole, debutta un’unità a gasolio; nello specifico, un turbodiesel da 3 litri, “Progettato – evidenziano i vertici General Motors – per erogare una elevata forza motrice nell’intera fascia di potenza, in ordine di assicurare adeguate prestazioni e capacità di traino”. La coppia massima del nuovo turbodiesel 3.0 che si prepara ad equipaggiare Cadillac Escalade nella configurazione “Model Year 2021” in vendita a partire dalla prossima estate e le cui prime consegne sono fissate per il 2021 è, infatti, di 623 Nm: valore pressoché corrispondente alla forza motrice erogata dal confermato 6.2 V8 a benzina. Per entrambe le motorizzazioni, Cadillac Escalade 2021 viene provvisto del cambio automatico General Motors a dieci rapporti a controllo elettronico.

Cadillac Escalade 2020: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Cadillac Escalade: video e scheda tecnica

Altri contenuti