Skoda Octavia RS: la nuova generazione è anche ibrida plug-in

Primo teaser di Octavia RS iV, nuova frontiera in chiave elettrificata della produzione high performance Skoda: appuntamento al Salone di Ginevra.

Il legame fra Skoda ed il mondo delle competizioni è da sempre tenuto in grande considerazione dai vertici del marchio di Mlada Boleslav; e ciò viene dimostrato, nella produzione di serie, dalla sigla “RS” (RallyeSport) che esordì nel motorsport esattamente 45 anni fa: il primo modello a fregiarsi della denominazione RS fu, nel 1975, la storica 130 RS dalla classica impostazione “tuttodietro”, realizzata con l’impiego di alluminio e materie plastiche per la carrozzeria ed equipaggiata con l’altrettanto leggendaria unità motrice 1.3 per l’occasione portata a 140 CV; tra le affermazioni memorabili della coupé Skoda 130 RS in configurazione Gruppo 2, i primi due posti di categoria al Rally Monte Carlo 1977 e la conquista del Campionato Europeo Turismo 1981. Vent’anni fa (era il 2000), Skoda impiegò Octavia nel WRC, e con lo stesso modello introdusse la sigla “RS” nella produzione di serie.

Con la quarta serie, prestazioni e tecnologie eco friendly

Adesso, a vent’anni esatti e – tanto per restare in tema di celebrazioni, nel 2020 che contraddistingue il 125esimo anniversario dalla fondazione del marchio boemo -, l’immagine Skoda RS si prepara ad una sostanziale evoluzione di engineering e, conseguentemente, di immagine. L’”oggetto” con cui l’azienda che fa capo al Gruppo VAG rafforza il proprio “nuovo corso” è sempre Octavia; nello specifico, la quarta generazione di recentissimo esordio. L’appuntamento, annunciato in queste ore attraverso un primo teaser, è fissato per l’imminente Salone di Ginevra 2020 (in programma dal 7 al 17 marzo): alla prima grande rassegna europea delle novità automotive, Skoda porterà sotto i riflettori del proprio stand una inedita variante Octavia RS provvista di sistema di alimentazione ibrida plug-in, evoluzione diretta della versione da 204 CV e 350 Nm di coppia massima che arricchisce la nuova serie.

Svilupperà 245 CV

I dettagli tecnici sono, al momento, top secret: secondo alcune fonti Web, sotto il cofano di Skoda Octavia RS iV – che dovrebbe condividere la medesima impostazione benzina-elettrico ricaricabile con Volkswagen Golf GTE, di prossima introduzione in gamma – si troverà l’unità motrice 1.4 TSI turbocompressa, abbinata ad un motore elettrico, in grado di sviluppare una potenza complessiva nell’ordine di 245 CV, ed un’autonomia di circa 55 km in modalità 100% elettrica.

Vent’anni di evoluzione RS “stradali”

Ulteriori informazioni verranno rese note nei prossimi giorni: è in ogni caso molto interessante il programma di sviluppo high performance messo in atto da Skoda, che per la propria lineup Octavia RS porta all’esordio un sistema di alimentazione ibrido plug-in. Con l’arrivo di Skoda Octavia RS iV, la lunga storia Skoda RS aggiungerà un capitolo-chiave nella propria evoluzione: ricordiamo brevemente che la prima generazione di Skoda Octavia RS, prodotta dal 2000 al 2005 (in 17.600 unità) nelle due configurazioni berlina e station wagon, venne equipaggiata con l’unità 1.8 turbo da 180 CV; la seconda generazione (prodotta fino al 2013 in 87.800 esemplari) montava il collaudato 2.0 TFSI da 200 CV, cui per la prima volta si affiancò una configurazione diesel (il 2.0 TDI da 170 CV). La terza generazione, provvista del 2.0 TSI da 220 CV e del 2.0 TDI portato a 184 CV, si segnalò per la presenza della trazione integrale a controllo elettronico, disponibile a richiesta; seguirono, nella timeline di sviluppo di gamma, due ulteriori varianti benzina, con potenze di 230 CV e 245 CV. Sempre disponibile come berlina e Wagon, la terza generazione è stata prodotta in 172.000 unità. Contestualmente, la “famiglia” RS aveva già conosciuto un importante ampliamento di gamma: già nel 2003 aveva debuttato la compatta Fabia RS (1.9 TDI 130 CV) che fece da “base” per lo sviluppo della versione-gara Fabia WRC; nel 2010, con la seconda generazione, arrivò il 1.4 TSI benzina con sovralimentazione turbo e volumetrica e 180 CV di potenza massima. In tempi più recenti, la sigla RS ha interessato altresì il comparto SUV, uno dei più “centrali” in Europa: Skoda Kodiaq RS (240 CV erogati dall’unità 2.0 TDI), lanciato nel 2018, ha suscitato notevole scalpore per il giro-record (9’29”84) nella propria categoria ottenuto al Nurburgring.

Nuova Skoda Octavia 2020: foto ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

I 125 anni di Skoda

Altri contenuti