Mini Cabrio Sidewalk: caratteristiche e dotazioni

La prima novità 2020 proposta dal marchio di Oxford porta in dote equipaggiamenti esclusivi. Tre versioni: One, Cooper, Cooper S. Sul mercato a marzo.

Sebbene l’inverno sia iniziato da poco, e la bella stagione appaia piuttosto “in là”, le Case costruttrici iniziano a ravvivare le rispettive lineup in vista della primavera. Nello specifico, si tratta di aggiornamenti alle proposte “convertibili”, che seppure utilizzabili con soddisfazione durante i mesi più freddi restano, per immagine personale, rivolte maggiormente ad impieghi “loisirs” non appena le giornate si fanno più lunghe e si può approfittare dei primi tepori per apprezzare il piacere di viaggiare “en plein air”. L’ultimo esempio, in ordine di tempo, arriva da Mini: il marchio di Oxford, che aveva appena terminato un 2019 da ricordare (i sessant’anni dal debutto in produzione della storica prima serie, salutata esattamente un anno fa con una “special edition” dedicata; i dieci milioni di esemplari prodotti dal 1959, la presentazione della attesissima declinazione 100% elettrica) apre il proprio 2020 con, appunto, una nuova variante Cabrio in edizione Sidewalk, denominazione che riprende una omonima edizione uscita nel 2007 su base Mini Cooper Cabrio R52 e, ancora prima, una variante a tetto apribile che venne allestita nel 1995 sulla classica Mini Cooper 1.3.

Nella novità annunciata in queste ore, e della quale viene dettagliata la timeline di debutto (Mini Cabrio Sidewalk “Model Year 2020” sarà disponibile sul mercato a partire da marzo 2020: i prezzi saranno dunque resi noti nelle prossime settimane), l’impostazione estetica e di contenuto rimane improntata ad atout di dinamicità, qualità che qui trovano ulteriore amplificazione nel ricorso a dettagli di stile “tipicamente Mini”, ovvero rivolti ad una clientela glamour che non rinuncia a particolari “ad effetto”.

Corpo vettura: nuova tinta carrozzeria e dettagli sportivi

L’analisi di insieme permette di osservare, sulla nuova Mini Cabrio Sidewalk, il ricorso ad una livrea tutta nuova: fa la propria comparsa, infatti, l’inedita verniciatura “Deep Laguna”, dall’espressivo tono di blu che accentua in modo particolarmente intenso le personalissime superfici esterne. Immancabili i motivi grafici – leggi: le strisce sul cofano anteriore che gli enthusiast ben conoscono con il noime di “Bonnet stripes” – qui realizzate in un disegno dedicato e provviste di bordini in un colore a contrasto. Le appendici supplementari (prese d’aria di maggiori dimensioni, “diffusore” posteriore), la presenza del tappo serbatoio carburante cromato, il set di cerchi “Scissor Spoke” da 18” completano l’appeal estetico della nuova Mini Cabrio Sidewalk. Le indicazioni di modello vengono riportate in corrispondenza delle cornici degli indicatori di direzione laterali. Rimane confermata, nelle configurazioni Cooper e Cooper S, la (bella) soluzione dei due terminali di scarico in posizione centrale; i gusci degli specchi retrovisori sono nella stessa colorazione della carrozzeria. Sono disponibili a richiesta ulteriori nuance di carrozzeria, tutte a finitura metallizzata: Midnight Black, White Silver, Enigmatic Black, Moonwalk Grey e Thunder Grey. È in ogni caso come sempre possibile arricchire ancora di più la già personale configurazione estetica di Mini Cabrio Sidewalk, facendo ricorso all’ampio catalogo di accessori, parti staccate e particolari che da sempre caratterizzano le proposte aftermarket Mini.

Capotte: grafica ad hoc

Elemento distintivo delle varianti “a cielo aperto” di Oxford è la capote “soft top”, ovvero in tela multistrato che permette il movimento di apertura (parziale o totale) e chiusura in 18 secondi, che nella nuova edizione Cabrio Sidewalk si presenta decorata con una grafica a stampa dedicata.

Porta in dote un “pacchetto” esclusivo

Contestualmente alle informazioni di modello, i vertici di Oxford annunciano l’adozione di un “kit” Sidewalk Plus, comprendente gruppi ottici e fendinebbia a Led, illuminazione “ambient” specifica, selettore dei programmi di guida Mini Driving Modes che agisce sulla risposta di acceleratore e sterzo attraverso vari settaggi, l’impianto A/C automatico, il sedile passeggero anteriore regolabile in altezza e una serie di vani portaoggetti in più.

Abitacolo: la consueta atmosfera “alto di gamma”

La configurazione degli interni, anticipati da piastre battitacco in alluminio spazzolato che riportano l’indicazione dell’allestimento, viene sottolineata dalla presenza di rivestimenti in pelle Mini Yours Lounge Sidewalk in tinta antracite con cuciture a contrasto (Petrol ed Energetic Yellow) per i sedili a loro volta enfatizzati da profili in tinta Petrol, un set di tappetini in velluto – anch’essi rifiniti con bordini Petrol e cuciture Energetic Yellow), rivestimenti nel medesimo Petrol per i caratteristici pannelli porta “a ellisse”, zona della plancia davanti al passeggero rifinita in Piano Black con rivestimento retroilluminato, e volante sportivo – rivestito in pelle – con un piccolo monogramma “Sidewalk” presente sulla zona inferiore e cuciture a contrasto.

Tre varianti di modello

La lineup sviluppata da Oxford per la nuova serie Sidewalk di Mini Cabrio comprende tre declinazioni a benzina, tutte ovviamente provviste della tecnologia di sovralimentazione Mini TwinPower Turbo:

  • Mini One Cabrio Sidewalk, equipaggiata con l’unità 1.5 tre cilindri da 102 CV (consumi ed emissioni comunicati da Mini secondo il ciclo Nedc correlato: 5,5-5,4 litri per 100 km e 125-122 g/km di CO2)
  • Mini Cooper Cabrio Sidewalk, dotata della medesima unità motrice con potenza portata a 136 CV (5,4-5,1 litri di benzina per 100 km; 123-116 g/km di CO2)
  • Mini Cooper S Cabrio Sidewalk, con sotto il cofano il più performante 2.0 4 cilindri da 192 CV (6,5-5,4 l per 100 km; 147-123 g/km di CO2).

Per tutte le versioni, il cambio è, in configurazione standard, manuale a sei rapporti; i modelli Mini Cooper Cabrio Sidewalk e Mini Cooper S Cabrio Sidewalk possono, a loro volta, essere equipaggiati con la trasmissione automatica Steptronic a sette rapporti con comando a doppia frizione. Inoltre, sempre su richiesta, la variante “alto di gamma” (per valori prestazionali) Mini Cooper S Cabrio Sidewalk rende disponibile il cambio Steptronic a sette rapporti con levette al volante e programmazione dei tempi di cambio marcia ottimizzati.

Nuova Mini Cabrio 2016: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Mini Countryman Cooper SE

Altri contenuti