Citroen C3 Aircross C-Series: nuova serie speciale 2020

Il prossimo anno, la gamma Citroen verrà arricchita con la “special edition” che punta ad enfatizzare le peculiarità del marchio. Si inizia con il B-SUV.

Citroen annuncia l’imminente arricchimento della propria gamma di configurazioni “dedicate”, vale a dire in possesso di atout specifici che fanno leva sull’immagine anticonformista e votata al comfort ed ai contenuti esclusivi che da sempre contraddistinguono la “vision” del marchio del “Double Chevron”. Sulla scia della declinazione “Origins” che ha esordito nei mesi scorsi e che si riallaccia alle celebrazioni per i cento anni dalla sua fondazione, in queste ore i vertici Citroen anticipano contenuti e dotazioni della nuova serie speciale “C-Series”, che viene inaugurata attraverso un allestimento ad hoc per Citroen C3 Aircross, B-SUV che dall’esordio sul mercato, avvenuto alla fine del 2017, ha messo a segno oltre 250.000 unità vendute. Successivamente alla delibera di Citroen C3 Aircross C-Series, la nuova “special edition” verrà realizzata su base C3, C4 Cactus, C5 Aircross, Berlingo e C4 SpaceTourer, le cui rispettive commercializzazioni avverranno in funzione dei singoli Paesi di destinazione.

Già disponibile alle ordinazioni, Citroen C3 Aircross C-Series viene proposta nelle varianti benzina PureTech 110 e turbodiesel BlueHDi 100 e 120. Questi i prezzi (finora riferiti al mercato francese):

  • Citroen C3 Aircross C-Series PureTech 110: 22.300 euro
  • Citroen C3 Aircross C-Series BlueHDi 100: 23.750 euro
  • Citroen C3 Aircross C-Series BlueHDi 120: 26.250 euro

Corpo vettura

Ovviamente invariata negli ingombri esterni (“in pianta”, Citroen C3 Aircross misura 4,15 m di lunghezza; rispetto a Citroen C3 dalla quale deriva, la lunghezza è dunque aumentata di 150 mm, e l’altezza minima da terra misura 20 mm in più), la nuova serie speciale C-Series di Citroen C3 Aircross porta in dote, all’esterno, una inedita colorazione “Anodised Deep Red” studiata per alcuni dettagli esteriori (cornici dei gruppi ottici, gusci degli specchi retrovisori), in abbinamento a tre tinte carrozzeria: Natural White, Gris Acier Métallisé e Gris Platinum Métallisé. La caratterizzazione esclusiva “C-Series” si completa con l’apposizione di un “badge” a rilievo, e l’adozione di una finitura in tinta “Noir Perla Nera” per il tetto ed un set di cerchi “Matrix” da 16” a finitura diamantata.

Abitacolo e capacità di carico

La configurazione abitacolo presenta una esclusiva rifinitura in “TEP Mistral” per la plancia, ed in tinta cromata ad effetto satinato per le cornici delle bocchette di aerazione. Ai sedili, che per conformazione mantengono le elevate doti di comfort proprie della filosofia Citroen, l’allestimento “C-Series” aggiunge un motivo orizzontale in rosso a contrasto collocato nella zona superiore degli schienali, che riprende gli accenti esterni, e cuciture trasversali in bianco. L’esclusività della nuova serie speciale viene a sua volta ripresa dalla presenza di monogrammi “C-Series”, collocati sui sedili stessi, ti un set di tappetini in nero con cuciture in rosso, e battitacco dedicati. L’ampia versatilità di impiego viene confermata dalla presenza di numerosi vani portaoggetti e da un vano bagagli che, nel normale assetto di marcia, offre un volume di carico utile di 420 litri e, a sedili posteriori completamente abbattuti, aumenta la capienza fino a 1.289 litri.

Gli equipaggiamenti

Al già ricco “plateau” di dotazioni (ricordiamo che Citroen C3 Aircross – portabandiera della filosofia “Citroen Advanced Comfort” finalizzata alla concretizzazione di elevati livelli di benessere ed esperienza di guida per conducenti ed occupanti, propone, fra gli altri, ben 4 sistemi di connettività e 12 dispositivi ADAS di ausilio attivo alla guida), la nuova serie speciale “C-Series” – allestita sulla base della configurazione “Feel” (la medesima lineup che nell’estate del 2018 diede vita alla “special” C3 Aircross Rip Curl) aggiunge il sistema di climatizzazione automatica, il sensore pioggia, gli specchi retrovisori esterni ripiegabili a comando elettrico, lo specchio retrovisore centrale elettrocromatico, i sensori di parcheggio posteriori, vetri elettrici anche a disposizione degli occupanti la fila posteriore di sedili, ed i moduli infotainment e di connettività Citroen Connect Nav, Citroen Connect Box e Mirror Screen compatibile con gli standard Apple CarPlay ed Android Auto. Il “capitolato” delle dotazioni di serie comprende “ovviamente” il sistema Grip Control – caratterizzato da cinque differenti regolazioni (“Stradale”, “Esp Off”, “Sabbia”, “Fango” e “Neve”) che intervengono sull’erogazione della coppia motrice, per ottimizzarne il trasferimento alle ruote in trazione in modo da assolvere alle funzioni di un differenziale autobloccante; e l’Hill-Descent Control, che nelle discese superiori al 5% è in grado di limitare la velocità del veicolo fino a 3 km/h.

La gamma delle motorizzazioni

Sotto al cofano, Citroen C3 Aircross C-Series viene equipaggiata con l’assortimento di unità motrici benzina e diesel (tutte provviste di Start&Stop) che fanno parte delle proposte di allestimento “Feel”: la versione benzina PureTech 110 con cambio manuale a sei rapporti; e i due turbodiesel BlueHDi 100 e 120 (abbinati, rispettivamente, al cambio manuale a sei rapporti ed all’EAT sempre a sei rapporti).

Un primo bilancio a due anni dal debutto sul mercato

Il “lancio” commerciale della nuova configurazione “C-Series” suggerisce ai vertici Citroen un consuntivo sul primo periodo di presenza, nella lineup del “Double Chevron”, del “baby-SUV” che, in totale, ha superato le 250.000 unità vendute in tutti i Paesi nei quali viene commercializzato: un traguardo che, di fatto, pone C3 Aircross al secondo posto fra i modelli “derivati” più venduti per Citroen a livello mondiale.

Citroen C3 Aircross C-Series 2020: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Citroen C3 R5 al Monza Rally Show

Altri contenuti