Bmw: le novità puntano su ibrido e accessori hi-tech

Il corposo aggiornamento di alimentazione e dotazioni per Serie 1, Serie 3, Serie 5, Serie 8 Gran Coupé, X5, X6 e X7, in arrivo dalle prossime settimane.

Un ampliamento di modelli ad alimentazione elettrificata attraverso il ricorso alle tecnologie mild hybrid e ibrido plug-in; nuovi accessori a richiesta ed un aggiornamento al catalogo degli optional di personalizzazione (finalizzati ad un appeal maggiormente votato alla dinamicità) e chiamati a migliorare ulteriormente le “tradizionali” peculiarità sportive e di comfort di guida. È, in estrema sintesi, il programma di novità annunciato in queste ore da Bmw (presente “in forze”, fino a domenica prossima, al Salone di Francoforte 2019 con un corposo plateau di nuovi modelli) e rivolto ad un generale “upgrade” di gamma pronto ad arricchire le proposte in listino relative alle lineup Serie 1, Serie 3, Serie 5, Serie 8 Gran Coupé, X5, X6 ed X7. Le novità annunciate possono, dunque, inserirsi nell’attuale “grande offensiva” di gamma che punta su varietà di modelli, ampia scelta di allestimenti ed aumento dei sistemi di propulsione (benzina, diesel, 100% elettrico, ibrido), in linea con l’ulteriore arrivo di nuove versioni “eco friendly” fissato per il 2020 e, in un’ottica a medio termine, entro il 2023, anno in cui il management Bmw stima di raggiungere l’obiettivo di 25 modelli elettrificati.

Bmw Serie 5: debutta il mild hybrid

Su questo percorso si inserisce l’imminente arrivo sul mercato della tecnologia “ibrido leggero” per Bmw Serie 5, previsto per il prossimo novembre e che andrà ad equipaggiare le declinazioni provviste dell’unità turbodiesel 2 litri (1.995 cc) da 190 CV a 4.000 giri/min e 400 Nm di coppia massima (disponibili fra 1.750 e 2.500 giri/min), ovvero Bmw 520d berlina e Touring, e Bmw 520d xDrive berlina e Touring. Il sistema mild-hybvrid adottato è del tipo ad alternatore-starter a 48V, alimentato da una seconda batteria, e dotato di dispositivo di accumulo dell’energia cinetica prodotta nelle fasi di decelerazione e di frenata (utile alla fornitura di energia ai servizi elettrici di bordo e per offrire maggiore potenza ove richiesto), funzione Auto Start&Stop e funzione “Coasting”. Complessivamente, l’adozione del sistema mild hybrid di serie per Bmw 520d – e versioni “derivate” – consentirà, indica Bmw in un’anticipazione tecnica diffusa in queste ore, un risparmio fino a 0,3 litri di gasolio per 100 km. Questi i valori di consumi a ciclo combinato e di emissioni dichiarati: Bmw 520d berlina mild hybrid, 4,1-4,3 litri per 100 km, 108-112 g/km di CO2; Bmw 520d xDrive berlina, 4,5-4,7 l/100 km, 117-123 g/km CO2; Bmw 520d Touring, 4,3-4,5 l/100 km, 114-118 g/km CO2; Bmw 520d xDrive Touring, 4,7-4,9 l/100 km, 124-128 g/km CO2. Da segnalare altresì l’introduzione della tecnologia di illuminazione hi-tech Bmw Laserlight per più modelli di gamma: nel dettaglio, a beneficiare di questa novità (che aumenta il “campo d’azione” dei fari di profondità fino a 650 m) saranno, dal prossimo novembre, le varianti turbodiesel alto di gamma Bmw M550d xDrive berlina e Touring.

Bmw Serie 3 e Serie 5: ulteriore versatilità di impiego

Le declinazioni ibride plug-in della gamma-bestseller Serie 3 e della altrettanto fortunata Serie 5 (rispettivamente: Bmw 330e, “lanciata” nell’estate 2018 e prossimamente arricchita con la versione station wagon Touring, esposta al Salone di Francoforte; e Bmw 530e, nelle scorse settimane aggiornata nella capacità delle batterie, aumentata a 12 kWh dai precedenti 9,2 kWh, e con l’arrivo della versione a trazione integrale xDrive), entrambe equipaggiate con il 2.0 quattro cilindri a benzina da 184 CV abbinato ad un motore elettrico da 113 CV (252 CV la potenza complessiva) offriranno, dal prossimo novembre, un gancio traino retrattile a comando elettrico, in grado di agganciare alle varianti elettriche ricaricabili un rimorchio fino a 750 kg.

Bmw Serie 1: arriva il pacchetto M Performance

Ad affinare ulteriormente gli atout di sportività propri di Bmw M135i xDrive – che con 306 CV e 450 Nm di coppia massima erogati dall’unità motrice 2.0 quattro cilindri turbo rappresenta la declinazione più performante della terza generazione “F40” di Bmw Serie 1 che porta in dote le “rivoluzioni” del motore trasversale e della trazione anteriore presentata in questi giorni al Salone di Francoforte 2019 – arriva l’opzione del kit M Performance. Il “pacchetto” sarà disponibile dal prossimo novembre: ne fanno parte un set di cerchi “M” da 18” dedicati, gusci degli specchi retrovisori e terminali di scarico verniciati in nero, “doppio rene” anteriore con disegno a nido d’ape rifinito in nero lucido ed una ottimizzazione del peso del veicolo, che si traduce in circa 10 kg in meno e, comunica Bmw, consentirà di “spuntare” un decimo di secondo sullo scatto da 0 a 100 km/h, portando il tempo di accelerazione a 4”7.

Serie 8 Gran Coupé: tetto in fibra di carbonio

Come già avviene per Bmw M8 Coupé, anche la nuova “derivata” a cinque porte Gran Coupé (presente all’IAA 2019) porta in dote, già in fase di “lancio” commerciale, il tetto “M Carbon” in fibra di carbonio: questo accessorio, dedicato a quanti desiderino aumentare l’appeal sportivo della vettura con un componente la cui tecnologia deriva in linea retta dall’esperienza maturata nelle competizioni, viene offerto quale accessorio singolo per la variante M850i xDrive Gran Coupé e in abbinamento con il “pacchetto” M Sport per gli altri modelli di gamma, del quale fanno parte anche specifiche modanature abitacolo in fibra di carbonio.

Bmw X5, X6 e X7: ancora più personalizzabili

Anche per la lineup “Sport Utility” di fascia alta, il marchio bavarese si prepara ad un arricchimento dell’offerta. Nello specifico, si segnalano fra gli altri il catalogo di accessori Bmw Individual Composition (comprendente una selezione di opzioni “ultra-esclusive” per l’esterno vettura e l’abitacolo: dai cerchi in lega da 22” ad una varietà di tinte carrozzeria ad hoc; e ancora: rivestimenti in pelle “Bmw Individual Merino”, “Bmw Individual Alcantara” e finiture “Bmw Individual Piano Black”); i sedili anteriori “M” semi-anatomici multifunzione e multiregolabili a comando elettrico; un set di sospensioni Adaptive M Professional con sistema di stabilizzazione attiva del rollio, dispositivo di sterzo integrale e differenziale M Sport per Bmw X5 (comprese le varianti alto di gamma X5 xDrive 40i e X5 xDrive 30d); nuovi accessori, all’insegna della versatilità e “di immagine”, per Bmw X6 (guide scorrevoli e antiscivolo, nuove reti di fissaggio oggetti al bagagliaio, tinte carrozzeria Sapphire Black metallizzato e Sophisto Grey ad effetto brillante, rivestimenti interni in pelli pregiate con nuove combinazioni di colore, spoiler posteriore e gusci degli specchi retrovisori “M Carbon” in fibra di carbonio); un upgrade alle funzionalità del modulo Driving Assistant Professional per Bmw X5 e Bmw X6 (alla tecnologia di visualizzazione 3D delle aree circostanti il veicolo disponibile dallo scorso luglio per tutti i modelli equipaggiati con la strumentazione digitale Bmw Live Cockpit Professional, viene aggiunto un nuovo Lane Change Assistant che aiuta il conducente con movimenti automatizzati dello sterzo nelle fasi di sorpasso.

Bmw, novità di gamma autunno 2019: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nuova Bmw Serie 3: la prova su strada

Altri contenuti
Bmw M5 restyling: nuove foto spia
Anteprime

Bmw M5 restyling: nuove foto spia

La Casa dell’Elica sta lavorando al restyling di metà carriera dell’attuale generazione della Bmw Serie 5 e della sua variante ad alte prestazioni chiamata M5. Quest’ultima versione era stata immortalata nelle scorse settimane in alcune foto “rubate”, ma nelle ultime ore sono stati avvistati altri due nuovi muletti della Bmw M5 restyling sorpresi durante alcuni … Continued