Audi RS Q8: test di messa a punto al Nurburgring

Uno dei prossimi arrivi nella nuova lineup di Ingolstadt è il super-SUV ritratto in una serie di immagini di anteprima sulla Nordschleife.

In perfetta corrispondenza con la “tabella di marcia” anticipata da Audi nelle scorse settimane riguardo all’imminente arrivo di numerose novità “RS” sul mercato, in queste ore una serie di foto spia relative ad un esemplare di Audi RS Q8 immortalato mentre viene sottoposto ad un test su strada sembra indicare chiaramente il prossimo “lancio” commerciale della variante RS del SUV alto di gamma di Ingolstadt. E che si tratti di una fase di test preludio ad un sempre più vicino ingresso nei listini dei Quattro Anelli lo dimostrerebbe l’allestimento del veicolo, “liberato” da qualsiasi camuffatura e, di fatto, considerabile come già pronto alla vendita.

Nuovo competitor fra i SUV high performance

Altrettanto inequivocabile è lo scenario che ritrae Audi RS Q8 su strada: il leggendario tracciato della Nordschleife, che per le proprie caratteristiche è da sempre uno dei preferiti da molte Case costruttrici per la messa a punto delle dinamiche veicolo. Ciò porta ad ipotizzare la presenza di un settaggio delle sospensioni adeguato ai valori prestazionali che ci si aspetta dal “super-SUV” di Ingolstadt, chiamato ad ampliare il ristretto club degli Sport Utility ad altissime prestazioni finora animato da Porsche Cayenne Turbo, Lamborghini Urus, Bentley Bentayga e Jeep Grand Cherokee Trackhawk.

Estetica aggressiva già al primo sguardo

Decisamente personale, al di là del bodykit (peraltro “di normale amministrazione” per le vetture di intonazione sportiva) che contraddistingue il corpo vettura di Audi RS Q8 e che si suppone sia realizzato in fibra di carbonio, è l’ampio ricorso a motivi grafici dedicati che mette in evidenza gli atout di estrema sportività del nuovissimo SUV high performance di Audi: forse un po’ vistoso, l’insieme di dettagli “rosso corsa” che adornano l’ala superiore dello splitter anteriore e raccordano le ampie prese d’aria laterali, i codolini passaruota, ed il diffusore posteriore, si abbinano a stripsAudi Sport” della medesima tinta collocate sul cofano motore, sulle fiancate, nella zona inferiore delle porte ed in corrispondenza del portellone. La nuova connotazione estetica risulta ancora più accentuata nell’abbinamento con la tinta carrozzeria in nero opaco “totale” (vale a dire, comprese calandra e relativa cornice, “badge”, finitura dei cerchi che montano un set di pneumatici a spalla ultraribassata): con questa intonazione, i tecnici Audi intendono rimarcare l’appeal del nuovo RS Q8, che potrebbe altresì fare bella mostra di se all’imminente Salone di Francoforte. Più avanti si saprà se anche la versione che entrerà in vendita a breve verrà equipaggiata con i sedili anatomici Recaro chiaramente visibili dalle spy photo (il rollbar a gabbia, al contrario, con tutta probabilità è stato montato esclusivamente come protezione supplementare per i collaudatori: non dovrebbe far parte della dotazione a richiesta).

Condivide l’unità motrice con Urus

Sotto il cofano di Audi RS Q8, c’è da attendersi l’adozione del poderoso motore V8 4.0 biturbo che già costituisce il “cuore” di Lamborghini Urus, con il quale del resto Audi RS Q8 condivide il pianale. Resta il mistero sulla potenza: se l’”Ottovù” che muove il SUV di Sant’Agata Bolognese eroga 650 CV, è possibile che la “cavalleria” di Audi RS Q8 sia su valori analoghi, o forse qualcosa in meno per non “infastidire” Urus. Tenuto conto dei programmi di sviluppo dell’elettrificazione, si può pensare che Audi RS Q8 venga dotato del modulo ibrido leggero ad alternatore-starter a 48V.

Audi RS Q8, spy photo Vedi tutte le immagini
Altri contenuti