Volkswagen ID.Crozz: nuove foto spia

Prosegue la fase di messa a punto del crossover elettrico VW atteso dopo la imminente ID.3. Verrà svelato al Salone di Francoforte? Staremo a vedere.

Con il Salone di Francoforte alle porte, e l’ampio ventaglio di novità “zero emission” in procinto di essere svelate al grande pubblico, Volkswagen prosegue i test sulla prossima gamma di modelli elettrici della “famiglia” ID che verrà aperta dalla berlina compatta ID.3, uno dei debutti più attesi all’imminente IAA 2019 (qui le informazioni generali ed il programma del Salone). Il riferimento, in questo senso, va all’elettro-crossover Volkswagen ID. Crozz, ovvero la seconda uscita 100% elettrica “new gen” che il colosso di Wolfsburg porterà sul mercato dopo, appunto, ID.3. Ed un esemplare-laboratorio, debitamente camuffato da una pellicola “optical” per celarne il più possibile i dettagli estetici, è stato immortalato in queste ore da una nuova serie di scatti fotografici di anteprima: l’ID.Crozz “pre-serie” (già “pizzicato” nelle scorse settimane) era impegnato in un test preliminare, svoltosi – come illustrato dalle foto spia che evidenziano un passaggio di fronte al quartier generale di Manthey Racing, team specializzato nell’allestimento di Porsche per le categorie FIA GT e la cui sede è nel comprensorio di Adenau – nei pressi del tracciato del Nurburgring.

I primi dettagli esterni

Sebbene totalmente coperto dal “camouflage” adesivo, il muletto-test di Volkswagen ID.Crozz “beccato” dalle macchine fotografiche sembrerebbe, nel complesso, pronto per l’anteprima ufficiale: da notare, fra le peculiarità del corpo vettura, il ricorso ad un sistema di porte “tradizionali” (ovvero, tutte incernierate nelle rispettive parti anteriori) anziché scorrevoli, linee compatte (seppure non “minimal”: fatte le debite proporzioni con la superficie vetrata e le ruote, la lunghezza “fuori tutto” dovrebbe essere compresa fra 4,6 m e 4,65 m, grosso modo una via di mezzo fra le attuali VW Tiguan e VW Tiguan Allspace, pur con un interasse un po’ più lungo rispetto alla stessa Tiguan, in modo da consentire maggiori versatilità di spazio all’interno, come del resto permesso dalla piattaforma MEB-Modularer Elektrobaukasten, che sarà “trasversale” all’intera nuova gamma elettrica Volkswagen.

Appuntamento a Francoforte?

I riflettori sono chiaramente puntati, come si accennava, al Salone di Francoforte: la rassegna di inizio autunno delle novità automotive, in programma a Frankfurt Messe da giovedì 12 a domenica 22 settembre, assisterà ad una ulteriore concretizzazione del percorso “eco friendly” da tempo sui taccuini delle priorità fra i piani alti di Wolfsburg. Lo stand VW, anzi, si preannuncia a larga maggioranza “elettrico”: a farne le spese, la nuova ottava generazione di Volkswagen Golf, che “salterà” l’importante vetrina dell’IAA per lasciare posto al nuovo che avanza. Ovvero, le novità della gamma ID, capeggiate da VW ID.3; resta, idealmente, un posto vuoto: con le spy-photo di queste ore, si può ipotizzare che, a fianco della “elettro-compact” che aprirà il progressivo debutto della nuova famiglia 100% elettrica per Wolfsburg, al Salone di Francoforte potrà fare bella mostra di se proprio una versione definitiva, o quantomeno molto vicina, di Volkswagen ID.Crozz.

Volkswagen ID.Crozz, le foto spia Vedi tutte le immagini
Altri contenuti