Dacia Duster: due nuovi modelli “green”

Al debutto sul mercato francese le versioni dCi dotate di filtro antiparticolato e 1.6 alimentate a bioetanolo

Dacia Duster: due nuovi modelli "green"

Tutto su: Dacia Duster

di Francesco Giorgi

09 luglio 2010

Al debutto sul mercato francese le versioni dCi dotate di filtro antiparticolato e 1.6 alimentate a bioetanolo

Una doppia veste “green” per la Dacia Duster, pronta al debutto sul mercato francese con il turbodiesel dCi 90 FAP, equipaggiato di filtro antiparticolato, e con il 1.6 16V 105 E85 progettato per l’alimentazione a bioetanolo, entrambi Euro 5, che saranno montati esclusivamente sulle versioni a due ruote motrici.

Lo ha comunicato la Renault in questi giorni. Per il SUV “low cost” romeno, lanciato all’inizio di maggio, la gamma risulta dunque arricchita dai due nuovi equipaggiamenti “eco”, che seguono di qualche mese il debutto dell’alimentazione a bioetanolo introdotta lo scorso autunno sulla Logan MCV 1.6 e a marzo sulla Sandero 1.6 MPI 90.

L’operazione, comunica la Casa costruttrice, va a tutto vantaggio del portafoglio: i modelli alimentati a bioetanolo, infatti, beneficiano di una serie di sgravi fiscali, che vanno dall’esonero del pagamento delle imposte sui veicoli inquinanti all’abbattimento totale o parziale (a seconda dei Dipartimenti) delle tasse di immatricolazione (la cosiddetta “carte grise”).

Riguardo alla meccanica della versione turbodiesel, il dCi 90 FAP sostituisce il collaudato dCi 85. La differenza, oltre che nel montaggio del filtro antiparticolato, consiste in un aumento della potenza di 5 CV e in un leggero miglioramento nei consumi e nelle emissioni di CO2: vengono, infatti, dichiarati 5 litri per 100 km di gasolio a ciclo medio e 130 g/km di CO2, in luogo dei precedenti 135.[!BANNER]

Quanto alla versione 1.6 16V è stato progettata per funzionare indifferentemente a benzina, superetanolo E10 o bio etanolo E85. La precedente 1.6 16V da 105 CV resterà disponibile nella versione a 4 ruote motrici. La Duster a bio etanolo, dunque, sarà proposta con la sola trazione anteriore. Le emissioni di CO2 della E85 vengono dichiarate per 160 g/km a bio etanolo, e 165 g/km a benzina.

Sempre competitivi i prezzi: la Duster dCi FAP 4×2, infatti, viene proposta a partire da 14.700 euro (16.700 euro è invece il prezzo dell’allestimento top di gamma); per la 1.6 16V 105 E85 il listino varia invece da 11.900 fino a 15.200 euro.